#LivornoTimesLive: LA VITA POLITICA ED ECONOMICA DI LIVORNO IN TEMPO REALE, CLICCATE QUI | IL NOSTRO BLOG SU TWITTER: CLICCATE QUI E SEGUITECI | IL NOSTRO BLOG SU FACEBOOK: CLICCATE QUI PER VEDERE LA NOSTRA PAGINA | IL NOSTRO BLOG SU TUMBLR: CLICCATE QUI E SEGUITECI

giovedì 18 ottobre 2018

RIPENSARE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA ALLA STAZIONE CENTRALE
Ma vi sembra giusto che i turisti che arrivano a Livorno in treno, oppure i turisti che dalle navi da crociera raggiungono a piedi la Stazione Centrale, e vi giuro che sono in tanti, per andare in treno a Pisa o a Firenze, sono accolti da questo schifoso panorama???
La foto che vedete in questo post è stata scattata questa mattina alle ore 9.
A voi la risposta.

mercoledì 17 ottobre 2018

LE VIGNETTE DI RIMA: OPERAZIONE PRATINO INGLESE RIUSCITA!!

Pisa ha chiuso l'inceneritore e spedisce i rifiuti a Livorno... Mi prendevate in giro ma l'operazione pratino inglese l'ho fatto davvero... E' il miglior sindaco che Pisa abbia avuto!!, Peccato sia stato eletto a Livorno:


➤ LA NOTIZIA SU LIVORNO PRESS:



➤ LA NOTIZIA SU PISA TODAY:



venerdì 12 ottobre 2018

APPLE COMPRA UNA MULTINAZIONALE CON SEDE ANCHE A LIVORNO

LA NOTIZIA APPARSA SU BLOOMBERG
Il colosso Apple, per 600 milioni di dollari, compra Dialog, una multinazionale che si occupa di semiconductor e che in Italia ha sede a Livorno, in particolare in piazza Mazzini, nel palazzo che una volta era la sede del Cantiere Navale Orlando.
La Dialog, oltre che a Livorno, ha una sede in Inghilterra e due sedi in Germania. In totale la multinazionale ha 300 dipendenti di cui 80 dislocati in piazza Mazzini.
La sede livornese ha aperto nel 2012 ed in solo 6 anni è diventata una realtà economica di un certo livello.
Bisogna essere orgogliosi della sua presenza in città.

giovedì 11 ottobre 2018

PORTO DI LIVORNO, GRIMALDI: "PER NOI DA QUI PARTE UN COLLEGAMENTO FONDAMENTALE"


Alla convention annuale del gruppo Grimaldi, che si è tenuta ad Atene lo scorso 5 ottobre, Manuel Grimaldi ha affermato: "Abbiamo in funzione da Livorno un collegamento di grande importanza con la Sardegna, è uno snodo rilevante della nostra geografica dei collegamenti, siamo uno dei primissimi clienti del porto di Livorno, forse il principale. Questo vuol dire una cosa, anzi due: il porto di Livorno è importante per noi e noi lo siamo per il porto di Livorno".

venerdì 5 ottobre 2018

IL GOVERNATORE DELLA REGIONE TOSCANA SULLA DARSENA EUROPA: "AL VIA I LAVORI PER I PRIMI INTERVENTI"


La DARSENA EUROPA o PIATTAFORMA EUROPA (che dir si voglia), con il collegamento alla rete ferroviaria ed il nuovo terminal, rappresenta un futuro importante per l'economia livornese e per il porto livornese.
Con l'aumento della profondità dei fondali da 13 a 20 metri nel porto di Livorno potranno entrare navi fino a 18 mila teus, ovvero quelli di grandi dimensioni, per intenderci quelle che, dopo l'ampliamento avvenuto nel 2009, sono in grado di attraversare il canale di Panama e che rappresentano le nuove generazioni di navi ed il futuro del trasporto marittimo.
Ecco quello che afferma il governatore della Regione Toscana Enrico Rossi in merito alla DARSENA EUROPA: "Siamo in una fase in cui la realizzazione delle nuove opere si sta per concretizzare. Tra venti giorni al massimo saremo in grado di sapere se le aziende che hanno avuto il pre-incarico per i rispettivi appalti potranno cominciare a lavorare. L'obiettivo è avviare al più presto gli interventi per la PIATTAFORMA EUROPA, il nuovo grande sbocco a mare del porto di Livorno".
Speriamo bene e che tutto avvenga il prima possibile anche perché non solo il porto di Livorno ma la città intera ha bisogna di questa opera il prima possibile e non può aspettare ancora molto.

mercoledì 3 ottobre 2018

martedì 2 ottobre 2018

ESSELUNGA: SLITTA L'APERTURA DEL CANTIERE


Si allungano i tempi per l'apertura del cantiere del supermercato Esselunga a Livorno. I nuovi tempi previsti sono: apertura del cantiere non prima del 2019 ed inaugurazione del primo supermercato Esselunga livornese entro Natale 2020.
Il progettista e direttore dei lavori, Roberto Canessa, su "Il Tirreno" on line afferma: "Stiamo completando gli ultimi adempimenti burocratici per arrivare alla firma della convenzione urbanistica".
Ma cos'è questa convenzione urbanistica? La convenzione urbanistica prevede l'utilizzo, da parte del Comune di Livorno, dei 18 appartamenti costruiti in via Ferraris e la sponsorizzazione del Teatro Goldoni.

domenica 30 settembre 2018

IL PROGETTO DI ERICSSON PER IL PORTO DI LIVORNO


Il porto di Livorno, unico in Italia, è stato inserito nel progetto COREALIS, un progetto europeo dedicato alla realizzazione del porto del futuro.
Nel particolare il progetto prevede la collaborazione tra Ericsson, il porto di Livorno ed il Consorzio Nazionale Interuniversitario delle Telecomunicazioni ed è nato con l'obiettivo di digitalizzare e rendere più efficienti e sostenibili le operazioni portuali.
Ericsson afferma: "Progetteremo casi d'uso innovativi relativi alla logistica avanzata, grazie alla realizzazione di una vera e propria rete end-to-end 5G nell'area del porto di Livorno. L'obiettivo è dimostrare come le informazioni integrate provenienti da diversi dispositivi e navi presenti all'interno dell'area portuale, potenziate dalle tecnologie di realtà aumentata e combinate con algoritmi di controllo avanzati a livello centralizzato, possono accelerare le operazioni di carico e scarico e migliorare la sicurezza del personale".
Antonella Querci, dirigente per lo Sviluppo e l'Innovazione dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale, dichiara: "Ericsson condurrà anche una valutazione dell'impatto sociale delle sperimentazioni in corso all'interno del contesto della città portuale, per arrivare alla formulazione di una strategia di utilizzo delle risorse che sia sostenibile a livello ambientale. Il 5G è una delle tecnologie che già nel breve periodo trasformeranno in profondità i porti. Con questa iniziativa concreata il porto di Livorno aggancia in anticipo l'onda di sviluppo della connettività pervasiva del 5G. Un soggetto di livello internazionale come Ericsson ha scelto Livorno come porto dove testare le nuove soluzioni 5G, un'opportunità straordinaria, non solo per modernizzare il porto, ma anche per l'attrazione di investimenti ad alto valore aggiunto sul nostro territorio".
Infine l'amministratore delegato di Ericsson in Italia, Federico Rigoni, afferma: "La scommessa è dimostrare i benefici del 5G nell'ambito della logistica integrata portuale. La tecnologia mobile di nuova generazione potrà infatti garantire ai porti del futuro maggiore efficienza, competitività, sicurezza e sostenibilità ambientale. COREALIS ci permette inoltre di proseguire la collaborazione avviata nel 2016 con una realtà all'avanguardia quale quella del Porto di Livorno e di entrare a contatto con le esperienze dei principali porti europei".
Il nostro porto è stato scelto insieme a quelli di Valencia, Pireo, Anversa e Haminakotka.

sabato 29 settembre 2018

CONFERENZA STAMPA DI FRATELLI D'ITALIA SUI BACINI DI CARENAGGIO


Fratelli d'Italia ha organizzato, nella mattinata di venerdì 28 settembre, una conferenza stampa in porto sui bacini di carenaggio.
Era presenti Giovanni Donzelli e Andrea Romiti che hanno affermato: "Dopo le interrogazioni e gli ordini del giorno che abbiamo presentato in Regione prima e in Parlamento poi, oggi l'Autorità Portuale ci ha comunicato che ad ottobre ripartiranno le procedure per riattivare i bacini di carenaggio ed entro il 2019 Livorno potrà nuovamente ospitare le navi da riparare. E' uno spreco insopportabile non utilizzare e lasciare in decadenza un'infrastruttura che pochi in Europa possono vantare adesso che anche tutta l'area è tornata a disposizione le autorità non possono farsi sfuggire l'occasione di riportare indotto e lavoro a Livorno. Dobbiamo inoltre evitare in ogni modo che Livorno finisca in concorrenza con Piombino: la sinergia fra le due strutture può essere decisiva per il rilancio in Toscana. Vigileremo e continueremo a fare pressione per scongiurare nuovi incidenti di percorso così come non accetteremo che qualcuno tenti di consegnare l'area alla speculazione edilizia".

Ecco anche il video:


venerdì 28 settembre 2018

LE VIGNETTE DI RIMA: STADIO NUOVO DEL LIVORNO

Mica tutti i tifosi sono... criticoni come voi!!! C'è chi mi definisce una grande TESTA di... CALCIO:


PORTO DI LIVORNO: NEL 2019 PREVISTI 900.000 PASSEGGERI E 400 SCALI NELLE CROCIERE


Sono previsti 900.000 passeggeri e 400 scali, è questo il bilancio della missione di  giorni che si è svolta alla Fiera Internazionale delle crociere del Mediterraneo che si è svolta a Lisbona.
A rappresentare Livorno la Porto 2000 con la delegazione composta dal presidente Luciano Guerrieri e dal membro del Consiglio d'Amministrazione Maria Gloria Giani.
La delegazione ha incontrato i rappresentati di tutte le Compagnie da crociera con meeting ed incontri faccia a faccia.
Scendendo nel particolare la Norwegian Cruise Line, per il biennio 2019/2020, prevede un potenziamento degli scali nel nostro porto. La Carnival Corporation continua l'interesse sul nostro porto. Aida manterrà le sue presenze ed il numero di scali. Princess, P&O, Cunard, Holland America e Seabourn hanno dichiarato la volontà di mantenere i volumi degli anni precedenti.
MSC conferma gli scali home-port con MSC Opera e ha l'obiettivo di potenziare questi scali con MSC Fantasia, MSC Sinfonia e MSC Musica.
Royal Carrabean conferma la sua presenza di lusso con Celebrity e Azmara Cruise.

martedì 25 settembre 2018

LIVORNO: UNA CITTA' IN SPOPOLAMENTO


Uno studio elaborato dalla Camera di Commercio conferma una calo, molto preoccupante, della popolazione di Livorno sulla base dei dati Istat del 2017.
Lo studio evidenzia una scesa di residenti da 158.916 del 2016 a 158.371 del 2017 con un calo di 545 residenti pari allo 0,34%. Un calo che risulta più alto della media regionale che è del 0,15%.
In poche parole la diminuzione della popolazione di Livorno non si arresta ed è un trend pericoloso che la politica deve gestire e cercare di invertire con ogni risorsa disponibile in merito a progetti di sviluppo economico che ormai mancano da troppi anni.

venerdì 21 settembre 2018

PROCESSO PARTECIPATIVO PER ILLUSTRARE I CONTENUTI DEL NUOVO PIANO STRUTTURALE


Tra il 18 ed il 20 settembre si sono svolti, presso il Cisternino di Città, una serie di 3 incontri per illustrare, alla cittadinanza, il nuovo Piano Strutturale di Livorno.
Ecco le parole dell'assessore Alessandro Aurigi: "Vogliamo favorire la massima consapevolezza nei cittadini delle novità portate da questo Piano Strutturale, un cambiamento importante per la città ed il suo sviluppo futuro. Con questo atto abbiamo tratteggiato la Livorno che verrà: il punto limite della sua urbanizzazione, la vocazione delle sue zone e le soluzioni di collegamento tra queste. Si aprono così nuove occasioni di sviluppo economico e differenti modalità di vivere la città, dove anche la dimensione agricola trova i suoi spazi dalla spostamento del Rivellino con la riqualificazione della Venezia, fino alla scelta di potenziare i viali e la Variante Aurelia per ridurre l'utilizzo del viale Italia per il collegamento nord-sud, sono molti gli argomenti sul piatto. E noi non vogliamo limitarci ad aspettare le osservazioni dei cittadini come da procedura di legge, ma andiamo a stimolare con questa tre giorni di incontri pubblici. La partecipazione ha guidato questo Piano Strutturale e crediamo nell'importanza di proseguire in questa direzione".


FULCERI (INTERPORTO): "SERVE L'AUMENTO DI CAPITALE"


Per l'Interporto "A. Vespucci" di Guasticce è arrivato il momento dell'aumento di capitale, almeno è quanto afferma l'Amministratore Delegato dell'Interporto Toscano, Bino Fulceri, sulla stampa locale: "Abbiamo fatto fronte alle difficoltà con questa operazione di riduzione dell'indebitamento e contenimento dei conti, ma oggi è indispensabile che si concretizzi l'aumento di capitale da parte dell'Autorità Portuale".

mercoledì 19 settembre 2018

LE VIGNETTE DI RIMA: FINALMENTE ARRIVANO GLI ISPETTORI AMBIENTALI

Finalmente arrivano gli ispettori ambientali alla livornese... Forse!!. No no... non sto brontolando per la multa... dica al camion di aspettare che vado a prendere una busta più grande:


martedì 18 settembre 2018

A PALAZZO ROSCIANO INCONTRO CS GROUP, ZHIDOU E REGIONE TOSCANA

UNA VEDUTA DEL PORTO DI LIVORNO
Continua l'interesse da parte dei colossi cinesi sul porto e l'interporto di Livorno per quanto riguarda le autovetture elettriche.
Nei prossimi 5 anni infatti verranno distribuite in Europa 30.000 auto elettriche che verranno destinate al CAR SHARING ed in questa ottica il porto di Livorno potrebbe diventare un hub di riferimento per il mercato delle auto elettriche proveniente dalla Cina e destinate sia alla vendita che al CAR SHARING.
Tutto questo è emerso da una riunione che si è svolta nella sede dell'Autorità di Sistema portuale del Mar Tirreno Settentrionale lo scorso 14 settembre. Alla riunione erano presenti il presidente dell'Autorità di Sistema, i rappresentanti di CS Group, detentrice del marchio Share'n go in Italia, e Zhidou Eletric Vehicle, società leader nella costruzione di veicoli elettrici.

UNA VEDUTA DELL'INTERPORTO
Durante l'incontro è stato anche reso noto che, le tre ditte che formano il Consorzio N.E.Mo, Sharen'go, Green Energy Storage e Materials Mates Italia, entreranno in possesso, presso l'Interporto Vespucci, di un'area di 1.500 mq per svolgere attività di assemblaggio e refitting delle auto elettriche.

venerdì 14 settembre 2018

MAXI PISTA CICLABILE A LIVORNO


1,3 milioni di euro per una pista ciclabile che colleghi Calafuria a Calambrone. Quasi 20 kilometri di pista ciclabile che, oltre a collegare l'estremità nord e sud della città. avrà anche una ramificazione verso la Stazione Centrale.
Un maxi progetto che ha l'intenzione di completare la ciclopista Tirrenica e consentire ai ciclisti di attraversare la città da nord a sud e da est a ovest.

L'ATTUALE PISTA CICLABILE SUL VIALE CARDUCCI
La nuova pista passerà da piazza del Pamiglione, dalla Terrazza Mascagni, da piazza della Repubblica, dal Cisternino di Città e, costeggiando le mura lorenesi, fino a piazza San Marco.

lunedì 10 settembre 2018

VORAGINE IN SUPERSTRADA: UNA DELLE VERGOGNE DI LIVORNO

LA VORAGINE RIPRESA DA GOOGLE EARTH
Questa è proprio una delle vergogne di Livorno, una maxi-buca che dopo 10 anni è sempre aperta.
Il danno è avvenuto nel 2008 in un'arteria viaria essenziale per l'economia cittadina visto che si tratta dell'innesto della Strada di Grande Comunicazione Firenze-Pisa-Livorno nel porto labronico.
L'anno scorso si parlava che l'inizio dei lavori sarebbe avvenuto entro la metà di giugno del 2017. Come succede spesso in Italia l'inizio dei lavori è stato spostato, dalla Regione Toscana, ad inizio 2018. 
Siamo vicini alla fine del 2018 e la voragine è ancora lì, in bella vista al km 79+865 della Fi-Pi-Li.
VERGOGNATEVI!!!