#LivornoTimesLive: LA VITA POLITICA ED ECONOMICA DI LIVORNO IN TEMPO REALE, CLICCATE QUI | IL NOSTRO BLOG SU TWITTER: CLICCATE QUI E SEGUITECI | IL NOSTRO BLOG SU FACEBOOK: CLICCATE QUI PER VEDERE LA NOSTRA PAGINA | IL NOSTRO BLOG SU TUMBLR: CLICCATE QUI E SEGUITECI

mercoledì 30 marzo 2011

POLITICA: D'ACCORDO CON CRUSCHELLI DE "LA NAZIONE"

Oggi è stato pubblicato un commento dal titolo "I nuovi fenomi" veramente interessante di Fausto Cruschelli su "La Nazione" nel quale, in poche parole, descriveva la situazione politica livornese.

Non possiamo che essere d'accordo con quello che ha scritto. La pensiamo allo stesso modo.

Per riassumere tutto l'articolo ci permettiamo di riportare la parte introduttiva che la dice tutta:

"Fenomali. Davvero fenomali; fanno, brigano, si accapigliano, decidono, poi decidono di non decidere, ci ripensano. Un bordello mai visto...". Queste sono le prima parole scritte dal giornalista de "La Nazione" in riferimento a quanto successo in Consiglio Provinciale ed in Consiglio Comunale a Livorno.

Il massimo, secondo noi, è successo in Consiglio Provinciale dove il PD (Partito Democratico) ha fatto tutto quello che poteva fare pur di evitare una crisi di governo.

Nel Consiglio Comunale è successo la stessa cosa con l'Italia dei Valori ed il Partito Democratico che non si possono vedere ma, per non provocare crisi, stanno insieme con il bostik.

E poi hanno il coraggio di commentare quello che fa Berlusconi...

POLITICA: INCONTRO SINDACO-PDL

In questi giorni c'è stato un incontro tra il PDL e il sindaco di Livorno Cosimi.

Su chi ha richiesto l'incontro fioriscono i dubbi ma la realtà è che questo incontro c'è stato.

Il PDL dice che ha richiederlo è stato il Sindaco della città labronica, il Sindaco invece dice che l'incontro a richiederlo è stato il PDL.

Il fatto è che l'incontro c'è stato ed è stato anche ufficializzato con il ricevimento da parte del Sindaco di Livorno del commissario provinciale di Livorno Massimo Parisi nella sala della Giunta Comunale.

lunedì 28 marzo 2011

ECONOMIA E POLITICA: L'AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE HA DECISO DI VENDERE L'ATTICO DI PIAZZA CAVOUR

Sarà una vendita veramente super quella che sta per fare la Provincia di Livrono per rientare un pò nelle spese.

Sarà venduto infatti il superattico di piazza Cavour nella centralissima zona di Livorno.

Un immobile che potrebbe rendere all'Amministrazione Provinciale ben 820mila Euro.

In questo immobile fino ad ora c'era la sede dell'APT (Azienda di Promozione Turistica) e, siccome dal mese di maggio l'Agenzia verrà sciolta, l'appartamento con la bella vista sui fossi medicei verrà messo in vendita.

venerdì 25 marzo 2011

POLITICA: A LIVORNO ARRIVERANNO FORSE 300 EXTRACOMUNITARI

Appena ieri abbiamo "postato" la notizia che la Regione Toscana aveva dato la disponibilità di accogliere tra i 3.500 ed i 4.000 dei 50.000 extracomunitari clandestini che dall'isola di Lampedusa sono stati portati sulla terra ferma dalla nave San Marco.

Livorno ha dichiarato che potrebbe accoglierne 300. La strutturà però non è ancora stata individuata. Quale sarà l'edificio che accoglierà questi extracomunitari clandestini sul territorio del Comune di Livorno?

POLITICA: IN TOSCANA ARRIVERANNO TRA I 3.500 E I 4.000 EXTRACOMUNITARI

Tutte le Regioni italiane hanno detto di sì: ospiteranno circa 50.000 immigrati clandestini.

Alla Toscana ne toccheranno tra i 3.500-4.000 immigrati. Ma Livorno gli ospiterà? Se si quanti?

Il Comune di Prato, ad esempio, ha già detto di no. L'Amministrazione Comunale della nostra città come si muoverà?

lunedì 21 marzo 2011

ECONOMIA E POLITICA: IL PARCHEGGIO DELL'EX ODEON COSTATO 20.000.000 DI EURO

Tra poco sarà inaugurato il nuovo parcheggio-silos dell'ex Odeon (nella foto qui a sinistra) che sarà alto 8 piani (2 interrati, 5 fuori terra e 1 a copertura).
Un parcheggio che, sinceramente, serve alla nostra città visto la carenza di posti auto in centro.
Ma il problema non è la creazione di questo parcheggio ma i costi della struttuta.
Pensate che l'intero progetto è costato 20.000.000 di Euro. Un costo esorbitante per un parcheggio, che comprende i costi per l'esproprio delle aree adiacenti, per il progetto, per l'acquisto dell'edificio dai vecchi proprietari e per l'acquisto, da parte della Spil (la società addetta alla costruzione del parcheggio), di 4 appartamenti adiacenti alla struttura che sono serviti perché senza il loro acquisto non sarebbe stato possibile portare a termine il progetto.
Pensate che con lo stesso costo si sarebbe potuto demolire il cavalcavia della Stazione che si trova proprio sopra il complesso monumentale dell'ex terme del Corallo e costruirci, nella stessa posizione, il sottopasso.
Non vogliamo dire con questo che il parcheggio è inutile alla nostra città ma che i costi di questa opera sono "un pochino" alte. Non siete d'accordo?

martedì 15 marzo 2011

ECONOMIA: OGGI L'APERTURA DELLO STABILIMENTO DELLA "DE TOMASO"

Finalmente è arrivato il giorno! Infatti saprà proprio oggi il giorno in cui l'azienda "De Tomaso", controllato dalla famiglia Rossignolo, aprirà il suo stabilimento a Livorno.

La società avrà sede in quel di Guasticce ed il taglio del nastro è stato previsto per le ore 12.30 con la presenza di tutte le autorità politiche.

lunedì 14 marzo 2011

POLITICA: MARTEDI L'ASSEMBLEA PER DISCUTERE DELLA MOSCHEA A LIVORNO

Si svolgerà questo martedì un'assemblea per discutere dell'apertura della prima Moschea nella nostra città.

Sarà un'assemblea promossa da i gruppi di maggioranza del centro-sinistra e le varie associazioni di Livorno.

Intanto ci sono le prime aperture a favore dell'apertura come quelle della Comunità Ebraica Livornese: "Vengo dalla Libia e ho studiato anche il Corano. La Moschea serve ai nostri fratelli musulmani per pregare. E' un luogo dove si invoca Dio, per questo deve essere costruita" sono le parole del presidente della Comunità Ebraica di Livorno Samule Zarrugh.

giovedì 10 marzo 2011

ECONOMIA: LIVORNO PRODUCE LA META' DELL'ENERGIA DELLA TOSCANA

Incredibile ma vero! La nostra città ed anche la nostra provincia produce la metà dell'energia della Regione Toscana.

Tra energia eolica ed energia solare Livorno ha l'imbarazzo della scelta e contemporaneamente ha una ricchezza nascosta ma che è poco sfruttata.

Livorno e la sua provincia hanno il sole per i pannelli solari ed il vento per le pale eoliche ma nessuno è capace di trasformare queste forze naturali in vera e propria ricchezza.

E proprio in questi giorni si è tenuto un forum provinciale su come poter realmente sfruttare questo 50% di energia prodotta e poter trasfromare la nostra zona in un vero e proprio distretto della Green Economy che porterebbe sviluppo ed occupazione.

Ma le imprese nostrane, come al solito, stanno facendo orecchie da mercante dimostrandosi non interessate ad uno sviluppo economico necessario per rilanciare un territorio che è ancora piatto nei confronti di qualsiasi bella iniziativa.

domenica 6 marzo 2011

ECONOMIA: ROSSIGNOLO PRESENTA L'AUTO "MADE IN LEGHORN" AL SALONE DI GINEVRA E FORSE ARRIVA UN NUOVO SOCIO INDIANO

In questi giorni al Salone Internazionale dell'Automobile a Ginevra ha debuttato la prima auto De Tomaso costruita a Livorno: la "Deauville" (nella foto qui a sinistra).

Un bel passo avanti per la nostra città!

Ma la notizia più importante è che Rossignolo, patron della De Tomaso, presto potrebbe avere un socio indiano.

La futura joint-venture potrebbe prevedre la produzione di 300mila auto utilitarie da commercializzare nel mercato asiatico.

Rossignolo però conferma che i suoi piani su Livorno non cambieranno in qualsiasi caso.

mercoledì 2 marzo 2011

ECOMONIA E POLITICA: APERTA UN'INCHIESTA DELL'ANTITRUST SUL CASO ESSELUNGA-LIVORNO

L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato due istruttorie nei confronti ha avviato due istruttorie nei confronti di Unicoop Tirreno e dei Coop Estense per verificare se abbiano abusato della loro posizione dominante nella Grande Distribuzione nelle provincie di Livorno e di Modena.

E proprio il caso di Livorno che ci interessa. Infatti nel piano del progetto "Nuovo Centro" (nell'immagine accanto il progetto) la società Esselunga aveva fatto domanda per creare un proprio megastore. La concorrenza dell'Unicoop Tirreno però ha avuto la meglio e nella nostrà città nascerà una nuova Ipercoop e la concorrenza sarà morta.

In merito alla questione la società Esselunga ha diramato un comunicato: "Siamo lieti di constatare che le condizioni in cui ci troviamo ad operare siano finalmente all'esame dell'Autorità Garante della Concorrenza, che valuterà la vicenda sotto il profilo dell'applicazione della normativa antitrust".