#LivornoTimesLive: LA VITA POLITICA ED ECONOMICA DI LIVORNO IN TEMPO REALE, CLICCATE QUI | IL NOSTRO BLOG SU TWITTER: CLICCATE QUI E SEGUITECI | IL NOSTRO BLOG SU FACEBOOK: CLICCATE QUI PER VEDERE LA NOSTRA PAGINA | IL NOSTRO BLOG SU TUMBLR: CLICCATE QUI E SEGUITECI

lunedì 31 dicembre 2012

PRIMARIE PD: ECCO CHI HA VINTO

Si sono concluse anche le primarie del Partito Democratico per i candidati al Parlamento. Ad avere la meglio sono stati Marco Filippi (senatore uscente) e Maria Grazia Rocchi.
Filippi ha ottenuto 3.046 voti mentre Rocchi ha ottenuto 3.278 voti (la più votata nel PD livornese). Gli altri candidati si sono spartiti i voti così: 1.592 voti per Costagli, 1.270 voti per Bufalini (capogruppo PD in Provincia di Livorno), 1.216 voti per Corsinovi e 1.133 voti per Bolognesi.

PER VEDERE I VOTI SEGGIO PER SEGGIO POTETE CLICCARE QUI

PRIMARIE "SEL": ECCO CHI HA PRESO PIU' VOTI

L'affluenza alle primarie di Sinistra, Ecologia e Libertà "SEL" è stata di circa 590 persone.
I più votati a Livorno sono stati Mario Lupi per quanto riguarda il Senato della Repubblica e Lamberto Giannini, capogruppo del partito di Vendola, per quanto riguarda la Camera dei Deputati.

PER VEDERE LE VOTAZIONI POTETE CLICCARE QUI

domenica 30 dicembre 2012

PARTITO DEMOCRATICO: IN CALO L'AFFLUENZA RISPETTO ALLE PRIMARIE PRECEDENTI

Si sono chiusi i seggi per le primarie per esprimere i candidati alla Camera dei Deputati ed al Senato della Repubblica nel Partito Democratico.
L'affluenza è in netto calo visto che alle precedenti primarie, quelle in cui si sono sfidati Matteo Renzi e Pierluigi Bersani, avevano votato 15mila persone a Livorno. Questa volta a votare sono stati solo 3mila cittadini.
Vedremo chi la spunterà tra i candidati livornesi.

sabato 29 dicembre 2012

NEL WEEKEND ANCHE LE PRIMARIE DI "SEL"

Oltre alle primarie del Partito Democratico in questo weekend si svolgeranno anche le primarie del partito di "Sinistra, Ecologia e Libertà".
I nomi livornesi di "Sel" che si presenteranno per la Federazione di Livorno sono:

  • PER IL SENATO DELLA REPUBBLICA: Mario Lupi e Graziella Pierfederici
  • PER LA CAMERA DEI DEPUTATI: Lamberto Giannini, Farhia Aidid Aiden, Claudio Valacchi e Ilaria Pintore

I seggi saranno aperti oggi dalle ore 8 alle 20.

venerdì 28 dicembre 2012

DOMENICA LE PRIMARIE DEL PARTITO DEMOCRATICO

Domenica ci saranno le primare del Partito Democratico, ma chi sono i candidati di Livorno. Ecco i nomi:

  • MARCO FILIPPI: senatore uscente. Al Senato è stata il capogruppo del Partito Democratico in Commissione lavori pubblici.
  • MARIA GRAZIA ROCCHI: laureata in economia e commercio presso l'Università di Pisa. Insegna economia aziendale all'Istituto Tecnico Commerciale "Vespucci".
  • MARIANO CORSINI: presidente della Cooperativa Terre dell'Etruria che è la più importante cooperativa agroalimentare della Toscana.
  • MARIDA BOLOGNESI: insegnante di scuola media superiore, laureata in lettere e diplomata Isef. E' stata già in Parlamento dove si è occupata di sanità, sociale, scuola, adozioni e sostegno all'infanzia.
  • ELIS BUFALINI: è stato giocatore di pallacanestro professionista. Titolare dell'azienda di famiglia che lavora nel settore servizi e turismo. E' capogruppo del Partito Democratico in Provincia di Livorno.
  • VALENTINA COSTAGLI: laureata in lingue. Gestisce la tabacchedia di famiglia.

giovedì 27 dicembre 2012

ECCO LE NUOVE PRESIDENZE DELLE COMMISSIONI COMUNALI DI LIVORNO

Ecco le presidenze delle otto Commissioni Consiliari del Comune di Livorno tranne la Prima Commissione "Affari Istitutizionali" dove rimane da eleggere il presidente.

  • SECONDA COMMISSIONE "BILANCIO E PATRIMONIO": Mariastella Bottino (Il Popolo della Libertà - Livorno)
  • TERZA COMMISSIONE "ECONOMIA E LAVORO": Vladimiro Del Corona (Partito Democratico)
  • QUARTA COMMISSIONE "ASSETTO DEL TERRITORIO": Adriano Tramonti (Partito Democratico)
  • QUINTA COMMISSIONE "POLITICHE SOCIALI": Paolo Fenzi (Partito Democratico)
  • SESTA COMMISSIONE "VIVIBILITA' URBANA": Valerio Vergili (Partito Democratico)
  • SETTIMA COMMISSIONE "CULTURA, TURISMO E SPORT": Dinora Mambrini (Partito Democratico)
  • OTTAVA COMMISSIONE "DIRITTI, PARI OPPORTUNITA' E DIFFERENZE DI GENERE": Arianna Terrei (Partito Democratico)

martedì 25 dicembre 2012

CARI POLITICA FATECI UN REGALO PER NATALE: FERMATE L'ABUSIVISMO COMMERCIALE

Prendo come spunto per fare questo post, un post che ho letto su un altro blog (il monitore toscano) dove si parla di abusivismo commerciale, soprattutto degli extracomunitari ovvero i "vu cumprà".
La mia richiesta verso i nostri politica locali è una sola: BASTA CON L'ABUSIVISMO COMMERCIALE!
Siamo veramente stanchi di dover pagare come tutti gli italiani le tasse per dover mantenere questi extracomunitari che non pagano tasse, non emettono scontrini e non producono per il nostro Paese (con la P maiuscola).
Oggi per le strade del centro vediamo sempre più abusivi che stendono i loro teli con tutte le peggio marche false.siv
Se non c'è lavoro per i livornesi perché ci deve essere lavoro per loro? Ogni giorno noi sudiamo per portare a casa qualche spicciolo per poi vedere i commercianti abusivi che vivono sopra le nostre spalle!
Fateci un regalo: lottate di più contro questi abusivismi! Sappiamo, come dice anche il post del Monitore Toscano, che sotto campagna elettorale, soprattutto a Livorno, è difficile far rispettare la legge per non perdere voti, ma siamo veramente stanchi.
Fate qualcosa per farvore!!!

lunedì 24 dicembre 2012

ECCO I NOMI DEI CANDIDATI ALLE PRIMARIE PER IL PARLAMENTO DI SEL

Le primarie sono di moda oggi come oggi e, dopo i nomi del Partito Democratico e dell'Italia dei Valori, ecco i nomi del partito di SEL (Sinistra, Ecologia e Libertà):

PER IL SENATO
  • MARIO LUPI
  • GRAZIELLA PIERFEDERICI

PER LA CAMERA DEI DEPUTATI
  • LAMBERTO GIANNINI
  • FARHIA AIDID AIDEN
  • CLAUDIO VALACCHI
  • ILARIA PINTORE

domenica 23 dicembre 2012

ECCO I NOMI DEI CANDIDATI PER LE PRIMARIE DEL PD A LIVORNO

Ecco i nominativi ufficiali di coloro che si presenteranno per le primarie del Partito Democratico per andare in pista nella corsa ad una poltrona a Roma:


  • Elis Bufalini (ex capogruppo PD in Provincia di Livorno); Maria Grazia Rocchi (preside del liceo di Cecina); Mariano Corsini (presidente del Consorzio Terre dell'Etruria); Marco Filippi (senatore uscente); Marida Bolognesi (ex parlamentare) e Valentina Costagli (giovane ragazza filorenzaniana di Cecina)

La Toscana eleggerà 56 parlamentari (Camera dei Deputati e Senato della Repubblica) e quindi nella lista del Partito Democratico ci potranno essere al massimo 56 nomi così divisi: 4 per Arezzo, 3 per Empoli/Valdelsa, 11 per la città Metropolitana di Firenze, 3 per Grosseto, 4 per Livorno, 2 per Lucca, 2 per Massa Carrara, 3 per Pistoia, 4 per Siena, 1 per la Val di Cornia e l'Isola d'Elba, 2 per la Versilia, 5 per Pisa e 3 per Prato.

sabato 22 dicembre 2012

PRIMARIE PD LIVORNO: ECCO I NOMI DI CHI E' RIUSCITO A RACCOGLIERE LE FIRME

Per quanto riguarda il Partito Democratico è giunto il momento di tirare le somma e vedere, dopo il ritiro dell'ex Assessore Grassi, chi è riuscito a raccogliere le firme per presentare la propria candidature alle primarie che poteranno a scegliere il candidato per il Parlamento.
Oltre all'uscente Senatore Marco Filippi che da regolamento interno non ha bisogno di raccogliere le firme, sembrerebbe aver raggiunto le 212 firme necessarie per presentarsi Marida Bolognesi, l'ex capogruppo in provincia di Livorno del Partito Democratico Elis Bufalini, la preside del liceo di Cecina Maria Grazia Rocchi e l'ex presidente del Consorzio Terre dell'Etruria Mariano Corsini.
Staremo a vedere se i nomi verranno confermati.

ANCHE NELL'ITALIA DEI VALORI AL VIA LE PRIMARIE PER IL PARLAMENTO: TRA I NOMI ANCHE L'EX SEGRETARIO PROVINCIALE DELLA LEGA NORD

Anche nel partito dell'Italia dei Valori sono partite le primarie per i candidati al Parlamento. Tra i tre personaggi che vogliono raccogliere le firme c'è anche l'ex segretario provinciale della Lega Nord Andrea Romano.
Andrea Romano è passato dalla Lega Nord all'Italia dei Valori da tempo e nel partito di Di Pietro ha ricoperto sia la carica di segretario provinciale sia la carica di capogruppo in consiglio comunale (con molte polemiche tra IDV e PD).
Gli altri due nomi sono quello dell'attuale capogruppo dell'Italia dei Valori Lorenzo Del Lucchese e della dipendente della provincia di Livorno Irene Nicotra.
Dopo la raccolta delle firme i nominativi verranno inviati alla sede nazionale. Ogni candidato dovrà avere dalla parte sua almeno 50 iscritti.
Vedremo come andrà a finire quest'altra guerra interna.

venerdì 21 dicembre 2012

L'EX ASSESSORE GRASSI SI TIRA FUORI DALLA CORSA AL PARLAMENTO

L'ex Assessore della giunta Cosimi, Mauro Grassi, si tira fuori dalla corsa per una poltrona in Parlamento. E' lui stesso a dichiararlo su Facebook dicendo che non è riuscito a raccogliere le firme per presentare la propria candidatura alle primarie che sceglieranno i candidati per una poltrona a Roma.
A stoppare la raccolta firme è sicuramente il fatto che Grassi è uno dei rappresentati della corrente di Renzi a Livorno e per questo motivo, visto che a Livorno la maggior parte degli iscritti e dei dirigenti e filo-Bersani, non è riuscito a raggiungere il numero di firme.

IL SINDACO COSIMI: "NON E' VERO CHE SIAMO UNA GIUNTA IMMOBILE"

Oggi si è tenuta la conferenza stampa di fine anno del Sindaco di Livorno Alessandro Cosimi. Il Sindaco ha affermato "che non è stata una giunta immobile" quella sua.
Infatti in questo anno tanti giovani sono rimasti a Livorno. Chi non conosce un ragazzo che ha avuto il coraggio di lasciare la nostra città per recarsi anche all'estero? Beh chi scrive sicuramente! Conosco almeno tre persone che hanno pensato di lasciare la "florida" Livorno per trovare o tentare fortuna da qualche altra parte.
Però il Sindaco dice che è stato fatto tanto per il sociale. Infatti per le vie del centro sono aumentate le presenze di "senza tetto" che cercano qualche moneta per andare avanti.
Ma dove vive il Sindaco? La crisi c'è e Livorno la sta vivendo, come sempre, in maniera sempre maggiore. Cosimi ha anche affermato che sono stati raggiunti ottimi risultati nella scuola e nell'Università. Bisogna riconoscere la creazione di una mini-facoltà a Livorno per quanto riguarda la logistica, ma non solo di Università o di scuola si può vivere.
L'istruzione, per amor del cielo, è la cosa più importante che esista sulla faccia della terra ma anche il dopo è molto importante. E' inutile istruire se poi i giovani, per trovare lavoro e crearsi una famiglia, devono lasciare Livorno.
Caro Sindaco la sua amministrazione non sarà immobile ma poco ci manca. Mancano idee per lo sviluppo della città. Lo sviluppo nel senso del lavoro. Creare posti di lavoro al di là dei posti di lavoro "statali" come Comune, Provincia e le vari istituzioni dello Stato. Mancano investimenti privati, quelli che fanno crescere una città.
Quanti piccoli negozi o altre attività hanno chiuso e mandato a casa impiegati? Speriamo che il 2013 sia diverso perché il 2012 è stato veramente negativo.

giovedì 20 dicembre 2012

L'ASSESSORE SI CANDIDA PER LE PRIMARIE PER IL PARLAMENTO ED IL SINDACO NE CHIEDE LE DIMISSIONI

L'Assessore della giunta comunale di Livorno Mauro Grassi (filo-renziano) ha affermato che vuole partecipare alle primarie che il Partito Democratico farà per eleggere il candidato che si presentare alle elezioni politiche per prendere una sedie al Parlamento ed il Sindaco Alessandro Cosimi ne ha chiesto le dimissioni.
Il tutto è successo questa mattina quando il primo cittadino livornese ha inviato una lettera al suo Assessore invitandolo ha lasciare la carica.
L'Assessore non ha aspettato e si è dimesso dalla sua carica.
Che strano!!!

mercoledì 19 dicembre 2012

PRIMARIE PD PER IL PARLAMENTO: ECCO I NOMI CHE CIRCOLANO A LIVORNO

Stanno venendo fuori i pretendenti per il Parlamento che hanno la voglia di affrontare le primarie del Partito Democratico per sedersi sulle sedie potenti romane.
Ci sono Valentina Costagli di 31 anni, una laurea in lingue, che lavora in una tabaccheria in quel di Cecina; Mauro Grassi di 61 anni, anche lui laureato, che attualmente occupa la poltrona di Assessore all'Ambiente ed all'Urbanistica del Comune di Livorno. Entrambi devono iniziare a raccogliere le firme e non sarà per niente un'impresa facile visto che entrambi sono della corrente di Renzi ed a Livorno nelle ultime primarie ha stravinto Bersani.
Altri nomi che circolano e che hanno già iniziato a raccogliere le firme sono quelli del presidente della comunità senegalese Mbaye Diop e del Capogruppo del Partito Democratico in Provincia Elis Bufalini.
Altri nominativi potrebbe essere quello di Emma Acquaviva, Fiorella Chiappi e dell'ex presidente della Provincia di Livorno, predecessore di Giorgio Kutufà, Claudio Frontera.
La verità è che quando inizia la corsa per attaccarsi ad una poltrona così ambita la guerra è infinita.

lunedì 17 dicembre 2012

IL PARTITO DEMOCRATICO DI LIVORNO VUOLE IN PARLAMENTO LA FIGLIA DI NEREO MARCUCCI

Tutti sappiamo che tra poco, a fine anno, si terranno le primarie del Partito Democratico per eleggere chi potrà presentarsi alle elezioni per il Parlamento.
A Livorno si stanno facendo tanti nomi tra cui l'attuale Sindaco Alessandro Cosimi e il segretario del PD di Livorno Yari De Filicaia. Proprio quest'ultimo si è ritirato ed ha lasciato spazio a Francesca Marcucci presidente dei giovani industriali livornesi.
Francesca Marcucci è la figlia di quel Nereo Marcucci che è stato sindacalista e presidente dell'Autorità Portuale di Livorno per due anni. Insomma un  nome che ha un certo peso soprattutto all'interno dell'economia e della politica livornese.
Staremo a vedere come finirà anche questa lotta interna.

giovedì 13 dicembre 2012

POLITICA: ANCHE A LIVORNO NASCE IL MOVIMENTO "CAMBIARE SI PUO'"

In Italia la frammentazione politica è un particolare del nostro paese che invece di andare verso la riunione di conservatori e progressisti, continua a creare piccole realtà che potranno recuperare si o no lo zero virgola.
Questa volta tocca al movimento "Cambiare si può" che ha creato una sua rappresentanza anche nella nostra città.
A livello nazionale il movimento è sostenuto da Luciano Gallino e don Andrea Gallo. Il movimento unisce tutte le associazioni e i partiti di sinistra come l'Unione Inquilini, Alba, Rifondazione Comunista, Giovani Comunisti, Sinistra Critica e Italia dei Valori.
Domenica ci sarà la prima assemblea del movimento al Teatro C di via Terreni alle 9.30 a Livorno.

martedì 11 dicembre 2012

DA STASERA SCIPERO DEI BENZINAI

E' scattata alle ore 19.00 di questa sera e terminerà alle ore 7 del 14 dicembre lo sciopero dei benzinai. I distributori resteranno chiusi nelle zone cittadine fino a venerdì 14, mentre nella rete autostradale lo sciopero è previsto dalle ore 22 di oggi fino alle ore 22 di giovedì 13 dicembre.

IL PD LIVORNESE CHIEDE LE PRIMARIE SUI PARLAMENTARI

Dopo le primarie che hanno coronato Bersani come candidato premier del centro-sinistra, ora il Partito Democratico livornese chiede a gran voce che vengano fatte le primarie anche per scegliere chi siederà sulle sedie di Montecitorio e Palazzo Madama.
Lunedì sera infatti è venuta fuori questa proposta, da porre ai vertici nazionali, dopo una direzione territoriale guidata da Samuele Lippi.

sabato 8 dicembre 2012

UN EMENDAMENTO POTREBBE CAMBIARE LE CARTE IN GIOCO PER IL CAPOLUOGO DELLA NUOVA PROVINCIA

Un emendamento in commissione potrebbe cambiare la sorte dei capoluoghi delle nuove province. Infatti potrebbe essere preso in cosiderazione comune capoluogo non la città più popolosa ma il capoluogo della provincia con più abitanti. 
Praticamente quello che il presidente (pisano) della Regione Toscana Enrico Rossi voleva durante la scorsa estate. In questo modo Pisa potrebbe diventare capoluogo e non Livorno.
Il centrodestra però in commissione è schierato per il no e, con le dimissioni di Monti confermate in queste ore, il tutto potrebbe saltare.
Staremo a vedere, vincerà il governatore pisano?

ECONOMIA: MENOMALE CHE C'E' LA CRISI...

IL PARCHEGGIO DEL CENTRO COMMERCIALE "FONTI DEL CORALLO" A LIVORNO
Menomale che c'è la crisi. Se uno di voi lettori del blog, penso che lo abbia fatto, fosse andato a giro per i vari punti commerciali della nostra città poteva vedere decine e decine di persone che giravano per i negozi per comprare.
Un esempio su tutti il Centro Commerciale "Fonti del Corallo" nel quartiere commerciale di Porta a Terra dove il parcheggio era completamente esaurito con persone che compravano gli alberi natale e tutte le varie decorazioni.
Ma allora esiste la crisi?

venerdì 7 dicembre 2012

I LAVORATORI DELL'IPPODROMO DI LIVORNO IN SCIOPERO

L'INGRESSO DELL'IPPODROMO DI LIVORNO
L'ippodromo livornese "F. Caprilli" non ha proprio pace. Ed in questi giorni tocca all'agitazione dei dipendenti che nasce dalle mancate garanzie da parte dell'Amministrazione Comunale sui livelli occupazionali a pochi giorni dalla scadenza della gestione del ramo di azienda da parte dell'Alfea Spa, la società pisana che è stata incaricata da parte dell'amminstrazione comunale di gestire temporaneamente l'ippodromo livornese in questo momento di crisi.
Staremo a vedere....Speriamo che la soluzione venga trovata il prima possibile.

giovedì 6 dicembre 2012

IN QUESTO PERIODO DI CRISI IL COMUNE DI LIVORNO A COSA PENSA? ALLA TOPONOMASTICA DEGLI APPARTAMENTI

LA LETTERA DEL COMUNE DI LIVORNO
Questo è proprio il massimo che può capitare in questo grosso periodo di crisi. Il Comune di Livorno ha deciso che in questo periodo di crisi per fare girare l'economia deve dedicare tutti gli sforzi alla... toponomastica interna dei condomini. Ovvero alla numerazione interna degli appartamenti di un condominio con addirittura "l'obbligo del proprietario del fabbricato" di apporre l'adesivo creato dal Comune (come si può vedere dalla comunicazione sopra).
Altre cose da fare di meglio non hanno?

mercoledì 5 dicembre 2012

ECONOMIA: LIVORNO LA CITTA' CHE MUORE PIANO PIANO

Mentre nelle vie del centro stanno aprendo tutti i grandi marchi del mondo, l'ultimo in ordine di data è H&M (ma visto che ci sono tanti fondi sfitti, chissà quanti ne arriveranno ancora), e sembra che tutto sia rosa e fiori, in altri quartieri la situazione sta peggiorando giorno dopo giorno.
Nel caso specifico si tratta del quartiere dell'Ardenza regno, fino a pochi anni fa, di piccoli negozi artigianali e di persone di ceto medio-alto che vi vivevano e spendevano il loro soldi nel negozio sotto casa.
Ora invece la crisi iniziare a fare le prime vittime, soprattutto nel cuore del quartiere quella piazza Sforzini che ha visto nascere, ed ora morire, storici negozi.
Ultimo della serie è il negozio "Martini Calzature" aperto da più di 30 anni e che ha fine anno abbasserà la saracinesca per sempre.
Ma prima hanno chiuso una saponeria, un alimentari, una lavanderia a gettoni e anche un negozio che faceva cartongesso. In altre poche parole sta morendo un quartiere.
L'Italia ma in modo più particolare Livorno è fatta ed è stata costruita economicamente da questi piccoli negozi che morendo piano piano porteranno la nostra nazione e la nostra città in un periodo sempre più nero.
Ma dove arriveremo di questo passo? Sicuramente non molto lontano almeno fino a quando i nostri politicanti non prenderanno una decisione drastica e che è ancora molto lontana dall'avverarsi.

lunedì 3 dicembre 2012

PRIMARIE PD: IN TOSCANA VINCE RENZI MA LIVORNO COME SEMPRE SI DISTINGUE

Se nel resto della Toscana la vittoria è andata al Sindaco di Firenze Renzi, Livorno si distingue e dai seggi esce una vittoria per Bersani.
In particolar modo il segretario del PD ha vinto con il 61,1% contro il 38,9% del primo cittadino fiorentino.

Ecco i voti dei seggi in città:


  • LIVORNO 1: BERSANI 432, RENZI 162
  • LIVORNO 2: BERSANI 648, RENZI 358
  • LIVORNO 3: BERSANI 231, RENZI 93
  • LIVORNO 4: BERSANI 433, RENZI 217
  • LIVORNO 5: BERSANI 391, RENZI 240
  • LIVORNO 6: BERSANI 490, RENZI 380
  • LIVORNO 7: BERSANI 235, RENZI 134
  • LIVORNO 8: BERSANI 370, RENZI 315
  • LIVORNO 9: BERSANI 392, RENZI 271
  • LIVORNO 10: BERSANI 356, RENZI 249
  • LIVORNO 11: BERSANI 496, RENZI 412
  • LIVORNO 12: BERSANI 563, RENZI 319
  • LIVORNO 13: BERSANI 401, RENZI 198
  • LIVORNO 14: BERSANI 411, RENZI 259
  • LIVORNO 15: BERSANI 281, RENZI 145
  • LIVORNO 16: BERSANI 279, RENZI 178
  • LIVORNO 17: BERSANI 448, RENZI 260
  • LIVORNO 18: BERSANI 716, RENZI 416
  • LIVORNO 19: BERSANI 238, RENZI 175
  • LIVORNO 20: BERSANI 350, RENZI 307
  • LIVORNO 21: BERSANI 323, RENZI 301


POTETE CLICCARE QUI PER VEDERE ANCHE I DATI RELATIVI ALLA PROVINCIA DI LIVORNO.

domenica 2 dicembre 2012

POLITICA: A LIVORNO VINCE ALLA GRANDE BERSANI

BERSANI VINCE A LIVORNO
Esce vittorioso anche dal turno di ballottaggio delle primarie Pierluigi Bersani. Nella nostra città Bersani "straccia" Renzi con circa 60% contro il circa 40% del Sindaco di Firenze.
Ecco i primi dati definitivi di Livorno:
  • Livorno 1: Bersani 231; Renzi 93
  • Collinaia: Bersani 279; Renzi 178
  • Salviano: Bersani 413; Renzi 186; 
  • Corea: Bersani 432; Renzi 162
  • Isola di Capraia: Bersani 19; Renzi 18

MANIFESTAZIONE DEGLI ANTAGONISTI A LIVORNO

LA MANIFESTAZIONE DEGLI ANTAGONISTI A LIVORNO
Si è svolta questo pomeriggio una manifestazione degli "antagonisti" per le vie della nostra città. La manifestazione ha avuto anche dei momenti di forte tenzione con il lancio della bombe carta verso il Palazzo del Governo in piazza Unità d'Italia.
La manifestazione è proseguita per via Grande, piazza Grande e via Cairoli con le persone che cantavano "Bella Ciao". 
Alla fine il bilancio degli scontri il bilancio è stato di quattro agenti feriti con contusioni diffuse ed uno ricorverato al pronto soccorso con ustioni leggere. A tutti sono stati diagnosticati quindici giorni di prognosi.

POLITICA: OGGI LE PRIMARIE DEL PARTITO DEMOCRATICO, E CONTINUA LA POLEMICA SUL BALLOTTAGGIO

Oggi è il giorno del turno del ballottaggio per le primarie del Partito Democratico. E' previsto un calo del 10% rispetto delle persone che sono andate a votare nello scorso turno.
Continuano anche le polemiche su chi voleva andare a votare per il ballottaggio e non ha potuto farlo nel precedente turno e non è stato accettato dal partito.
A Livorno tutte le richieste di ammissione al voto (in totale 1.094 richieste) per il secondo turno di elettori che non erano presenti al primo turno sono state bocciate.
I seggi sono aperti fino alle ore 20.00. Staremo a vedere chi avrà la meglio tra Renzi e Bersani.

sabato 1 dicembre 2012

NUOVA PROVINCIA: FILIPPESCHI SI ARRUFFIANA I POTERI ROMANI

Pisa non molla per la scelta del capoluogo. Infatti il Sindaco di Pisa Filippeschi si è recato a Roma per arruffianarsi i poteri della capitale.
Il Sindaco pisano non è riuscito ad ottenere l'audizione in commissione Affari Costituzionali, ma nei corridoi del Senato è riuscito a parlare con il presidente della commissione Vizzini e con il relatore della proposta di legge Saltamartini.
I due hanno promesso l'interesse ma niente di più. Il Sindaco di Pisa così si sta muovendo ma il nostro Sindaco cosa sta facendo? Speriamo che difenda la nostra città! Staremo a vedere...

FAMIGLIE ED IMPRESE ECCO LA NOVITA', LA NUOVA TASSA SUI RIFIUTI: LA TARES

Gentili Signore e Signori, la Giunta Comunale livornese ha approvato l'introduzione della nuova tassa sui riufiuti (che ha un brutto nome): la Tares.
La Tares (Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi), che è stata prevista anche dal grande decreto "salva Italia" del grande governo Monti, sostituirà la tassa della Tia.
Una tassa che quasi certamente sarà più cara di quella attuale. Una parte andrà allo Stato ed una parte andrà al Comune che dovrà passare i soldi anche all'Aamps.
La novità introdotta dalla Tares è che da gennaio saranno presi in considerazione per il calcolo delle tariffe anche i metri quadri occupati da spazi non idonei per la produzione di rifiuti come mura, balconi o porticati, ma anche parcheggi e altre pertinenze.
Le amministrazioni comunali potranno applicare una maggiorazione prevista tra i 30 ed i 40 centesimi a metro quadrato.
I soldi che noi cittadini pagheremo serviranno, oltre che al normale smaltimento dei rifiuti, anche per la copertura dei costi relativi ai cosidetti "servizi indivisibili" ovvero l'illuminazione, la manutenzione del manto stradale ed altri servizi che oggi vengono gestiti con il trasferimento dei soldi da parte dello Stato.
La verità sicuramente è che per i cittadini e le imprese, soprattutto quelle piccole, sarà un vero e proprio sallasso.

venerdì 30 novembre 2012

POLITICA: PIERLUIGI BERSANI CHIUDERA' STASERA LA CAMPAGNA ELETTORALE A LIVORNO

IL SEGRETARIO DEL PD OGGI A LIVORNO
Chiuderà la campagna elettorale per le primarie del Partito Democratico a Livorno l'attuale segretario Pierluigi Bersani.
Bersani arriverà a Livorno alle ore 20.30 e parlerà alla Stazione Marittima del Porto di Livorno alle ore 21.00 alla sua platea visto che, nel turno precedente, Bersani ha preso il 47,57% e il suo sfidante Renzi ha preso solo il 36,04%.

mercoledì 28 novembre 2012

POLITICA: BERSANI CHIUDERA' LA CAMPAGNA ELETTORALE A LIVORNO

L'attuale segretario del Partito Democratico Pierluigi Bersani ha deciso di chiudere la sua campagna elettorale per le primarie della sinistra a Livorno.
A Livorno Bersani ha vinto contro Renzi con il 47,57% mentre il Sindaco di Firenze ha preso il 36,04%.
Bersani parlerà venerdì alle 20.30 ma il luogo non è ancora stato deciso.

CLICCATE QUI PER VEDERE LE PERCENTUALI DELLE PRIMARIE AL PRIMO TURNO

martedì 27 novembre 2012

QUALITA' DELLA VITA: LIVORNO RETROCEDE IN CLASSIFICA

Anche quest'anno il Sole 24 Ore ha stilato la classifica sulla qualità della vita nelle città italiane ed indovinate che fine ha fatto Livorno? E' retrocessa!!!
Lo scorso anno la nostra città si trovava al 14° posto in Italia, ora è al 30°, perdendo così 16 posizioni.
Al primo posto in Italia, come sempre, c'è Bolzano e, come fanalino di coda in fondo alla classifica, si trova Taranto.
In Toscana 1° è Siena, 2° Firenze, 3° Arezzo, 4° Grosseto e 5° Livorno. Pisa arriva subito dopo al 6° posto (31° nella classifica nazionale). Ultima città della regione è Massa.

CLICCATE QUI PER VEDERE LA CLASSIFICA COMPLETA DEL SOLE 24 ORE

lunedì 26 novembre 2012

PRIMARE A LIVORNO: LE PERCENTUALI NELLA NOSTRA CITTA'

Ieri si sono svolte le primarie anche nella nostra città. I partecipanti sono stati 15.323 e la vittoria a Livorno è andata a Bersani che ha vinto su Renzi.

Ecco le percentuali di tutti i candidati:

  • 47,57% per Bersani con 7.269 voti;
  • 36,04% per Renzi con 5.507 voti;
  • 14,15% per Vendola con 2.163 voti;
  • 1,77% per Puppato con 270 voti;
  • 0,5% per Tabacci con 77 voti.

domenica 25 novembre 2012

POLITICA: RENZI VINCE A MONTENERO ED IN BORGO

Sono arrivati i risultati sulle primarie nella nostra città. Il Sindaco di Firenze Matteo Renzi vince a Montenero con 306 voti contri i 294 di Bersani ed in Borgo dove vince con 427 voti contro i 405 dell'attuale segretario.
Bersani però vince in tutto il resto in particolar modo in quel del circolo PD de "La Rosa" dove conquista 633 voti contro i 439 voti del "rottamatore".
Nella sede del PD di Salviano la vittoria è andata a Bersani come a Collinaia, al circolo PD del centro ed al circolo del PD di via Marradi (dove la vittoria è stata meno devastante con 278 voti contro 252 di Matteo Renzi).
In Italia si profila un ballottaggio tra Bersani e Renzi.

PRIMARIE PARTITO DEMOCRATICO: I SEGGI APERTI FINO ALLE 20

Saranno aperti fino alle 20 di oggi i seggi del Partito Democratico. Nell'intera provincia di Livorno gli iscritti per votare hanno raggiunto i 14mila, mentre a Livorno gli iscritti sono stati 6.200.
Il maggior numero di iscritti è stato nella sede del Partito Democratico in via Donnini con 1.540 unità mentre al secondo posto c'è il circolo di Salviano con 1.200 unità.

sabato 24 novembre 2012

IL PRESIDENTE DELLA REGIONE TOSCANA ROSSI REPLICA AL SINDACO DI LIVORNO

Il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi replica al Sindaco di Livorno Alessandro Cosimi sulle parole che lo stesso Cosimi ha detto sul caso del capoluogo della nuova provincia.
Il presidente Rossi non ci sta alle accuse e dice: "capisco che il sindaco Cosimi si trovi da qualche tempo in difficoltà me che scarichi tutto ciò sul presidente della regione non è assolutamente accettabile".
Non è sicuramente accettabile ma è capibile i sospetti che il sindaco livornese sostiene visto che lo stesso presidente della regione è nativo della provincia di Pisa e che qualche piccolo sospetto di partigianeria per la sua provincia nativa ci sia è anche logico.
L'unica speranza allora è che il presidente Rossi sia capace di restare neutrale senza fare pressioni sul governo lasciando lo stesso governo libero di decidere se modificare o no il decreto sul taglia-province.

venerdì 23 novembre 2012

RIORDINO PROVINCE: PISA NON VUOLE MOLLARE!!!

Pisa non vuole proprio mollare sulla questione del capoluogo della nuova provincia che nascerà dalla fusione con Livorno.
Ieri, per l'esattezza 17 ore fa, siamo arrivati all'apice della guerra tra Livorno e Pisa. Questa volta a parlare non è ne il presidente della provincia di Livorno, ne il presidente della provincia di Pisa, ne i Sindaco di Livorno e ne il Sindaco di Pisa ma un ministro, più precisamente il ministro Patroni Griffi.
Patroni Griffi parlare tramite Twitter e dice le testuali parole: "Chieste deroghe incredibili: anche per città con torri pendenti". Roba da matti!!!
Le reazione in città non sono tardate con il Sindaco di Livorno Alessandro Cosimi che si dice pronto ad ingaggiare una battaglia politica, ma pretende di conoscere i fatti e gli autori di certe dichirazioni e pressioni, in altre parole vuole giocare a carte scoperte; il presidente della provincia di Livorno Giorgio Kutufà dice che l'unica soluzione è tornare al testo iniziale.
La verità è che ci sono delle pressioni dall'alto perché Livorno non diventi capoluogo della nuova provincia anche se come numero di abitanti è il doppio di Pisa.

giovedì 22 novembre 2012

ECONOMIA: LAVORATORI DEL PORTO DI LIVORNO IN SCIOPERO

LA SEDE DELL'AUTORITA' PORTUALE LIVORNESE
Questa mattina presso la sede dell'Autorità Portuale di Livorno a Palazzo Rosciano c'è stata una manifestazione dei lavoratori a tempo del Porto di Livorno.
I lavoratori che hanno proclamato 48 ore di sciopero chiedono che venga rispettato il patto firmato tempo fa e che non rimanga solo sulla carta. I lavoratori aspettano risposte concrete.
Staremo a vedere.

mercoledì 21 novembre 2012

ALL'OSPEDALE DI LIVORNO SONO PAZZI: STOP DEGLI INTERVENTI PER OLTRE UN MESE

L'INGRESSO PRINCIPALE DELL'OSPEDALE LIVORNESE
A Livorno siamo arrivati alla pazzia. Per stare dietro alla "Spending-review" che va tanto di moda adesso il direttore dell'Azienda USL 6, che comprende anche l'Ospedale di Cecina, ha deciso di fermare gli interventi chirurgici per oltre un mese, in particolar modo dal prossimo 3 dicembre fino al 14 gennaio.
In altre parole le normali operazioni che non richiedano urgenza nel nostro ospedale non verranno più fatte per questo periodo, mentre gli interventi gravi (come persone che arrivano direttamente dal pronto soccorso o per patologie gravi) verranno effettuati.
Una decisione che non ha precedenti e che molto probabilmente pone una domanda: ma i soldi pubblici per la sanità livornese allora sono stati spesi male?
Intanto il direttore afferma anche che chi andrà in pensione non verrà sostituito arrivando così anche ad una riduzione del personale.
Ma che vergogna!

IMU: LIVORNO ALL'OTTAVO POSTO IN ITALIA NELLA CLASSIFICA DEL "SOLE 24 ORE"

Il quotidiano economico, finanziario e politica "Il Sole 24 Ore" ha fatto un'inchiesta sulla nuova imposta sulla casa, l'Imu, per classificare le più alte aliquote d'Italia.
La nostra città risulta ottava in Italia. L'inchiesta ha preso come esempio un appartamento 100 mg in centro la cui imposta da pagare risulterebbe essere intorno ai 790 Euro.
In Toscana Livorno risulta classificarsi al secondo posto solo dopo Siena. Pisa rispetto a noi è indietro di 4 posizioni (sulla classifica nazionale).

lunedì 19 novembre 2012

POLITICA: SUCCESSO PER RENZI A LIVORNO

IL SINDACO DI FIRENZE
Ieri è stata la giornata del Sindaco di Firenze Matteo Renzi a Livorno. L'incontro con i livornesi è stato un successo visto che c'erano circa 800 persone ad ascoltarlo.
Renzi ha parlato al Terminal Crociere del Porto di Livorno dove ci sono state anche delle proteste di giovani che hanno esposto uno striscione "né Renzi, nè Bersani né del PD gli altri cani" e hanno tentato di entrare nella sala ma sono stati bloccati dalla polizia
L'intervento del Sindaco di Firenze, che è durata una cinquantina di minuti, è stato interrotto spesso da applausi. In fondo un bel bagno di folla nella capitale dei "bersaniani". All'incontro c'era presente anche il Sindaco di Livorno Cosimi (filo-bersani).

domenica 18 novembre 2012

LA COOPLAT TAGLIA I TURNI DI LAVORO

Altre notizie negative per l'economia livornese. Questa volta non si tratta della chiusura di un'azienda ma della riduzione delle ore di lavoro (in particolar modo 1 ora) per il lavoratori della Cooplat, l'azienda che pulisce le strade per conto dell'Aamps.
Tra i dipendenti c'è tanta rabbia e delusione anche perché è arrivata una lettera in cui si comunicava la decisione da parte dell'azienda è arrivata dopo l'accordo tra Cooplat e i tre principali sindacali (Cgil, Cisl e Uil).
Ora la Cooplat è divisa in due: chi appoggia la decisione dell'azienda e chi no. La cosa sicura è che ci sarà un'ora in meno di pulizia delle strade da inizio della nuova settimana.

sabato 17 novembre 2012

I SINDACI DELLA VERSILIA FIRMANO UN DOCUMENTO A FAVORE DI PISA CAPOLUOGO: ECCO LA REAZIONE DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI LIVORNO KUTUFA'

Sul documento che hanno composto e firmato i sindaci della Versilia che appoggia o sponsorizza Pisa come capoluogo della nuova provincia, interviene l'attuale presidente della provincia di Livorno Giorgio Kutufà, ecco le sue parole: "il testo del documento firmato dai sindaci versiliesi non sponsorizza in modo esplicito Pisa come capoluogo ma non è poi così difficile intuire cosa c'è dietro quelle parole...", "...Continuerò a battermi, come ho fatto fin dall'inizio, perché Livorno non subisca questo scippo: il ruolo di capoluogo è riconosciuto praticamente ovunque alla città che all'interno di ciascuno dei nuovi ritagli territoriali ha il maggior numero di abitanti. Deve esserlo anche qui, non c'è ragione perché ci si inventi una deroga".
Al di là di questi campanellismi restiamo sempre del fatto che era meglio abrogare completamente le province in modo tale anche da cancellare questi rompicapo.

venerdì 16 novembre 2012

TRW: RIPRENDE LA TRATTATIVA

Riprende la trattativa per la TRW dopo quasi due giorni di assemblea permanente e blocco delle attività dell'azienda.
I vertici inglesi dell'azienda hanno contatto le Rsu dichiarando la disponibilità a considerare le posizioni dei dipendenti.
E' stato fissato per lunedì alle ore 14 un primo incontro in Regione Toscna dove si troveranno i vertici inglesi e l'assessore Simoncini.
Resta comunque il problema degli esuberi ma su questo problema c'è stata un'apertura. Gli operai chiedono di avere diritto agli ammortizzatori sociali in caso del ridimensionamento del personale.
Staremo a vedere come finirà.

giovedì 15 novembre 2012

POLITICA: DOMENICA MATTEO RENZI A LIVORNO

IL SINDACO DI FIRENZE MATTEO RENZI
Sarà presente questa domenica presso il Terminal Crociere del Porto di Livorno il candidato alle primare e Sindaco di Firenze Matteo Renzi. L'arrivo del Sindaco di Firenze è previsto per le 18.30

ECONOMIA: LE VENDITE DELLE CASE A LIVORNO SONO SEMPRE PIU' IN BASSO

Il mercato immobiliare livornese è in calo. La vendita della casa nella nostra città è calata del 24%. Pensate che nel primo semestre del lontano 2004 nella nostra sono state vendute 1384 case mentre nello stesso periodo di quest'anno le vendite di sono state solo di 683 case. Il periodo più florido per la vendita di appartamenti è stato nel 2006 quando furono vendute 1457 abitazioni.
Aumentano anche le case di proprietà che vengono messe all'asta. Il dato delle case all'asta (compreso l'intero territorio provinciale livornese) è di 219. Un segno sicuramente del periodo nero che stiamo passando.
Pensate che a Livorno per comprare un piccolo appartamento bastano 90mila euro mentre due anni fa per la stessa categoria di casa ci volevano 105-110mila euro e nonostante tutto molte case sono ancora libere. Ma qual'è il problema in questo grosso periodo di crisi? Sicuramente l'unico problema è l'erogazione dei soldi da parte degli istituti bancari.
Qualche anno fa gli istituti bancari erano molto disponibili a erogare mutui ma oggi sono molto restii a dare soldi e di conseguenza le case restano li dove sono.
La soluzione? Essere più morbidi con chi desidera richiedere un mutuo, soprattutto le giovani coppie, per poter creare una famiglia ed iniziare a sognare.

martedì 13 novembre 2012

ECONOMIA: 13 MILIONI DI EURO PER LE INFRASTRUTTURE DEL PORTO DI LIVORNO

E' stato approvato il bilancio preventivo per il 2013 ed il piano operativo triennale del Porto di Livorno. Il Piano prevede l'ammodernamento delle infrastrutture portuali per 13 milioni e mezzo di euro.
Il piano operativo triennale inoltre impegnerà 44 milioni di euro per dragare la Darsena Toscana ed il Molo Italia, per un nuovo magazzino cellulosa, per la manutenzione delle porte vinciane e per il "micro-tunnel" di attraversamento del canale di Marzocco.
Ci sarà anche la gara per spostare le tubazioni del canale del Marzocco che limita il passaggio delle grandi navi.
Un piano per rendere più moderno il porto della nostra città che da troppo tempo che è rimasto indietro rispetto ai porti europei.

lunedì 12 novembre 2012

9 ANNI FA LA STRAGE DI NASSIRIYA: UN DOVEROSO RICORDO!

LA STRAGE DI NASSIRIYA DEL 2003
Esattamente nove anni fa alle ore 8.45 italiane, 10.45 ora dell'Iraq, avveniva l'attacco kamikaze alla base italiana di Nassiriya in Iraq dove hanno perso la vita 28 persone tra cui 19 italiani e 9 iracheni. Tra i 19 italiani c'era anche il maresciallo luogotenente livornese Enzo Fregosi.
Oggi in tutta Italia, con la principale manifestazione a Roma, si ricordano tutte le vittime. Pensate che nella nostra Livorno nessuno ha pensato di fare una manifestazione per ricordare un carabiniere che era residente a Livorno e che era di stanza presso il Comando Provinciale livornese.
Noi non possiamo altro che fare un post per ricordare a tutti un giorno che è entrato nella storia del nostro paese nel dopoguerra.

sabato 10 novembre 2012

SUBWAY: 1.000 DOMANDE PER 6 POSTI A LIVORNO

IL LOCALE DOVE APRIRA' SUBWAY A LIVORNO
Il prossimo 21 novembre aprirà la catena americana di paninoteca Subway a Livorno. Pensate che per 6 posti sono state presentate 1.000 domande. C'è molta attesa.

venerdì 9 novembre 2012

LIVORNO vs PISA: PARLA DI NUOVO IL SINDACO COSIMI

IL SINDACO DI LIVORNO
Torna a parlare della questione del nuovo capoluogo il Sindaco di Livorno Alessandro Cosimi. Cosimi dice: "A Livorno il capoluogo, non cederemo". Il Sindaco di Livorno ha anche aggiunto "...ho già chiesto al Senatore Filippi (PD) un emendamento alla norma" ed ai consiglieri comunali dei partiti presenti in consiglio comunale dice: "dite ai vostri parlamentari di non votare il decreto così com'è".
Cosimi afferma anche che: " Ciò che è avvenuto nella discussione del decreto sull'accorpamento delle Province ha travalicato il segno e abbiamo visto cose su ci siamo estremamente critici. Io lavoro per vincere, qui non si baratta nulla...", "...la mia critica è a qualche altro sindaco che va in giro per le piazze...solo 4 province in Italia hanno avuto una sorpresa dal decreto e fra queste c'è Livorno".
La verità è che la guerra è veramente in corso e che a questo punto una domanda sorge spontanea: ma non era meglio abrogare tutte le province riuscendo così a mettere da una parte tutti i campanellismi?

giovedì 8 novembre 2012

ECONOMIA: CON L'ACCORPAMENTO DELLE PROVINCE POTREBBE AUMENTARE ANCHE LA POLIZZA AUTO

In questi mesi si è parlato moltissimo dello scontro tra Livorno e Pisa per quanto riguarda il nuovo capoluogo della nuova provincia. 
Ma l'accorpamento delle province, oltre che portare (forse) a qualche risparmio per gli enti locali, potrebbe comportare qualche aumento per quanto riguarda noi semplici e comuni mortali cittadini.
Infatti, secondo il decreto sul federalismo, la decisione se aumentare o diminuire le imposte sulla polizza RCAuto spetta alla singola provincia. Le aliquote variano dal 9% al 16% e, naturalmente la Provincia di Livorno, dall'estate ha aumento l'aliquota fino al 16% (il massimo).
In Toscana, ad esempio, con l'accorpamento delle province i cittadini di Pistoia e di Siena potrebbero andare a pagare in più lo 0,5%.
Ma noi livornesi, in caso di accorpamento con la provincia di Pisa? Sia per la provincia di Livorno che per la provincia di Pisa l'aliquota è del 16% e quindi non dovrebbero essere previsti dei cambiamenti in merito. Ma nella vita non si sa mai. 
Staremo a vedere...

martedì 6 novembre 2012

PARTITO DEMOCRATICO: SE LIVORNO NON SARA' IL CAPOLUOGO NIENTE TERMOVALORIZZATORE

Ora il Partito Democratico livornese passa alle minacce sul fatto del nuovo capoluogo. Il segretario comunale del PD livornese, Yari De Filicaia, ha portato alla direzione del partito un documento abbastanza duro sul riassetto delle Province in Toscana.
Alla riunione c'erano tutti i massimi livelli delle istituzioni labroniche ed è stato al centro della discussione il discorso dell'equilibrio tra la costa e l'area metropolitana che si formerà intorno a Firenze.
In altre parole se nella nuova provincia non sarà il capoluogo Livorno i progetti di livello regionale che dovranno essere creati nella nostra città, il termovalorizzatore in primis, verranno bloccati.
Che guerra!!!

domenica 4 novembre 2012

LIVORNO vs PISA: INTERVIENE ANCHE IL MINISTRO CANCELLIERI

Sul scontro che c'è fra Livorno e Pisa interviene anche il ministro dell'Interno Annamaria Cancellieri dicendo: "sara dura far accettare a livornesi e pisani, rivali per sempre, la convivenza in un'unica provincia ma la cosa importante, da non dimenticare è che la vera identità è nel Municipio. Pisa rimarrà un Comune a sè e così anche Livorno"..."le province diventeranno organismi di secondo livello, non ci sarà più l'elezione diretta".
La guerra continua...

sabato 3 novembre 2012

E' GUERRA NEL PD LIVORNESE

Certo che le fratture all'interno del Partito Democratico sono infinite, soprattutto nel Partito Democratico di Livorno.
Oggi è la volta dell'attacco del renziano Daniele Bettinetti (che rappresenta il comitato del sindaco di Firenze per le primarie a Livorno) al segretario del partito Yari De Filicaia.
L'attacco è arrivato dopo il pranzo riservato alla "Cantina Nardi" in via Cambini tra il Sindaco Cosimi, il presidente dell'Autorità Portuale di Livorno Gallanti e lo stesso segretario De Filicaia.
Bettinetti dice che il segretario del PD deve essere imparziale perché è il segretario di tutti. Addirittura Bettinetti ha dichiarato che De Filicaia ha voluto incontrare privatamente Gallanti per convicerlo a schierarsi a favore di Bersani per queste primarie. Bettinetti finisce dicendo che è l'ora di finire con questi pranzi privati ed è giunto il momento di cambiare rotta.
Ne vedremo delle belle fino al prossimo 25 novembre!!!

venerdì 2 novembre 2012

LE PRIMARIE DEL PARTITO DEMOCRATICO A LIVORNO

Volete sapere come votare per le primarie del Partito Democratico a Livorno. Eccovi accontentati. La partecipazione alle primarie è aperta a tutti gli elettori, uomini e donne, in possesso dei requisiti previsti dalla legge, ovvero che abbiano compiuto 18 anni entro il 25 novembre 2012 che siano cittadini dell'Unione Europea, residenti in Italia in possesso di regolare permesso di soggiorno e muniti di carta d'identità, che sottoscrivono il pubblico appello di sostegno alla colazione di centro-sinistra "Italia Bene Comune".
Per sottoscrivere questo appello ed essere iscritto nella lista bisogna che l'interessato si rechi nelle sedi stabilite dal coordinamento provinciale dal 4 al 25 novembre e versare un contributo di 2 euro.

Ecco le sedi:


  • CIRCOLO PARTITO DEMOCRATICO "STAZIONE-SORGENTI" in via Donnini 64
  • SEDE DI SEL "PIETRO GORI" in via Pietro Gori 14
  • CIRCOLO ARCI "SORCO" in via San Jacopo in Acquaviva 86
  • CIRCOLO ARCI "CARLI" in via di Salviano 542
  • CIRCOLO ARCI "PIZZI" in via della Gherardesca 30
  • ASSOCIAZIONE CONFRONTO sugli scali Olandesi 38
E' possibile effettuare la pre-iscrizione online dal sito internet del Partito Democratico di Livorno: www.pdlivorno.it.

giovedì 1 novembre 2012

OLTRE ALLA LOTTA PER IL CAPOLUOGO COME SI CHIAMERA' LA NUOVA PROVINCIA?

Oltre alla lotta alla nomina del nuovo capoluogo ci sarà da pensare anche che nome dare alla nuova provincia?
Ci sono varie ipotesi, ecco quali sono i nomi: provincia della Costa, provincia Tirrenica, Toscana Ovest, Costa Nord.

ECONOMIA: PER IL PORTO DI LIVORNO ACCORDO CON LA COSTA CROCIERE

Lo ha riferito ieri nella 4° Commissione del Consiglio Comunale Roberto Piccini presidente della Porto 2000: la Costa Crociere sbarcherà nel porto di Livorno.
La società genovese, che ha anche in gestione l'Acquario di Livorno tramite la Costa Edutainment, farà partire dal nostro porto dal 27 dicembre le proprie crociere per tutto il periodo invernale (gennaio, febbraio e marzo).
Francamente un bel colpo!

mercoledì 31 ottobre 2012

DECRETO PROVINCE: LE REAZIONI A LIVORNO

IL SINDACO DI LIVORNO
Non si sono fatte aspettare le reazioni al decreto che è stato confermato oggi dal governo Monti. A parlare sono stati il Sindaco di Livorno Alessandro Cosimi ed il suo vice Bruno Picchi.
Alessandro Cosimi: "la Regione Toscana deve difendere il principio del capoluogo assegnato alla città con il maggior numero di abitanti...", "...mi sembra che gli effetti sulla Toscana siano molto particolari con un'area che rientra in quella metropolitana estesa a Prato, Pistoia e Firenze...","...di norma il capoluogo è quello più popoloso, ma sullo sviluppo dell'accorpamento delle province di Livorno, Pisa, Lucca e Massa, quando le province sono più di due, per determinare il capoluogo con il decreto ora si esprimono gli eletti di secondo grado: questa cosa in Toscana riguarda solo Livorno ed in Italia ci sono altri due o tre di questi. Mi sembra buffo...", "...Comunque sia noi riteniamo che il criterio generale , quello del capoluogo più popoloso, debba essere difeso dalla Regionale Toscana anche nei confronti della città di Livorno".
Bruno Picchi: " solo per l'area di Livorno, Pisa, Lucca e Massa Carrara il decreto modificherebbe il criterio generale sul capoluogo: se così fosse non potrei che definirlo un imbroglio ai danni di Livorno...". "...se fosse cosi il decreto Firenze non è il capoluogo, ma capitale di un'area metropolitana. Poi Arezzo che va da sola e Grosset e Siena con Grosseto capoluogo.".

LA MAPPA DELLE PROVINCE APPROVATA DAL GOVERNO

LA MAPPA DELLE PROVINCE APPROVATA DAL GOVERNO
Ecco come sarà la divisa la Regione Toscana secondo quanto approvato dal governo Monti. In Toscana ci saranno quattro province (come da cartina). La provincia di Livorno verrà accorpata con quella di Pisa, di Lucca e di Massa-Carrara.
Il dubbio rimane sulla scelta del capoluogo. In teoria dovrebbe toccare a Livorno visto che è la città più popolosa ma, secondo le ultime voci romane, per la nuova provincia che nasce dalla fusione di più di tre vecchie province la scelta del capoluogo dovrebbe avvenire a maggioranza tramite le assemblee elettive. In questo caso vincerebbe Pisa.
Staremo a vedere.

OGGI LA SECONDA SEDUTA DEL CONSIGLIO COMUNALE DI LIVORNO


Oggi la seconda seduta ed ultima per quanto riguarda il mese di ottobre del Consiglio Comunale di Livorno. Ecco l'ordine del giorno della seduta che avrà due inizi uno alle ore 8.30 ed uno alle 20.30:
  1. approvazione verbali
  2. comunicazioni del Presidente
  3. comunicazioni del Sindaco
  4. bilancio di previsione armonizzato 2012. Sperimentazione ai sensi del Dlgs. 118/2011. Adozioni ai soli fini conoscitivi
  5. ratifica deliberazione Giunta Comunale n. 335 del 4/9/2012
  6. ratifica deliberazione Giunta Comunale n. 347 del 18/9/2012
  7. integrazione: deliberazione Consiglio Comunale n. 110 del 27 giugno 2012. Modifica
la votazione è prevista per le ore 21.00

martedì 30 ottobre 2012

ECCO LE ALIQUOTE IMU DELLA SECONDA RATA

La giunta comunale di Livorno guidata dal sindaco del Partito Democratico Alessandro Cosimi ha reso note le aliquote dell'Imu per la seconda rata.
L'amministrazione comunale livornese aveva stabilito nello scorso mese di giugno l'aliquota Imu  sulla prima casa da record sul 5,8 per mille. Ora Cosimi ha deciso di fare il buon samaritano ed ha calato l'aliquota a 5,6 per mille.
Per le seconde case l'aliquota sarà 10,6 per mille. Se le seconde casa sono state affittate con canone d'affitto concordato l'aliquota sarà del 5,3 per mille.

POLITICA: OGGI IL CONSIGLIO COMUNALE A LIVORNO

IL LOGO DEL COMUNE DI LIVORNO
Oggi si terrà il Consiglio Comunale di Livorno. Per chi ama assistere al dibattito è possibile seguirlo via web direttamente dal sito del Comune di Livorno.

CLICCATE QUI PER VEDERE LA DIRETTA VIA WEB

domenica 28 ottobre 2012

SUCCESSO PER IL NUOVO NEGOZIO H&M DI LIVORNO

IL NEGOZIO H&M DI LIVORNO
Lo scorso 24 ottobre ha aperto i battenti il negozio n.100 di H&M Italia a Livorno. Nella serata di inaugurazione e la mattina successiva i livornesi hanno preso d'assalto il negozio di via Grande. Anche nel fine settimana la "sfilata" dei livornesi è continuato nel negozio aperto all'ex Gran Guardia.
Menomale che c'è crisi!

sabato 27 ottobre 2012

AL POSTO DEL MERCATO ORTOFRUTTICOLO ALTRE CASE

L'ABBATTIMENTO DELLA STRUTTURA DEL MERCATO ORTOFRUTTICOLO LIVORNESE
Sta andando avanti l'abbattimento della struttura del mercato ortofrutticolo di Livorno che verrà spostato all'interno dell'Interporto di Guasticce.
Ma indovinate cosa ci costruiranno: altre case! Infatti verranno edificate altre abitazioni popolari con affitto concordato, per l'esattezza altre 60 case.
Per amor del cielo nessuno è contrario a creare case popolari, soprattutto in questo periodo, ma nella zona dell'ex mercato ortofrutticolo, quella che va da via Sgarallino all'Aurelia, è strapopolata e non era il caso di creare un progetto di questo tipo in quella zona.
Ci sono tante altre zone di Livorno che possono essere sfruttate per queste iniziative, tipo le ex Caserme come la "Cosimo Del Fante" e la "Lamarmora", e non queste zone alta densità abitativa.

I REPORTAGE: IL PARCO DI BANDITELLA

UNO SCORCIO DEL PARCO
Anche questa è politica! Oggi nei nostri reportage vi vogliamo parlare del parco di Banditella quartiere inn e chic di Livorno.
A Livorno l'amministrazione comunale di vanta del verde presente in città. Ecco a voi il verde che si trova nel parco nel mezzo al quartiere più ricco di Livorno.
Una situazione veramente impietosa e vi giuriamo che questa è una piccola parte. Nella foto riportata in questo post possiamo vedere come i rifiuti si sono impadroniti del verde che arriva anche al viale di Antignano, la via che percorre tutto i lungomare.
Insomma va bene creare il verde, costruire parchi nel mezzo al nulla (com'è successo in Banditella), ma ci vuole anche della manutenzione regolare e no che ogni 6-7 mesi passa il personale del verde del comune che taglia l'erba e poi va via.
Ricordatevi: anche questa è politica!

CLICCATE QUI PER VEDERE ALTRE FOTO SUL PARCO DI BANDITELLA

giovedì 25 ottobre 2012

ECONOMIA: LA CONAD APRE IN VIA GRANDE

Alla fine è arrivata l'ora x per la catena di supermercati Conad, che aveva rilevato il supermercato Billa di via Grande, aprirà in centro.
Ecco quindi che i soliti noti marchi aprono mentre le novità restano fuori dalla nostra città. Prendiamo per esempio l'Esselunga che da anni sta chiedendo di aprire a Livorno ed ogni volta gli viene negato il permesso.
Ci vuole libera concorrenza perché non è possibile che noi livornesi per fare la spesa spendiamo di più delle altre città.

mercoledì 24 ottobre 2012

SORPRESA: LA PROVINCIA DI LIVORNO HA UN MAXI-DEBITO CON L'AAMPS

IL LOGO DELLA PROVINCIA DI LIVORNO
Lo sapete: la Provincia di Livorno ha un maxi-debito con l'Azienda Ambientale Pubblici Servizi (AAMPS). Sapete cosa hanno deciso? La commissione Affari Istituzionali ha espresso parere positivo alla modifica del regolamento per le entrate provinciali. In poche parole ha fatto una mossa per sistemare la situazione a favore di Aamps.
Così l'Aamps può saldare il super-debito un pò alla volta. Provate voi a chiedere di saldare un pò alla volta qualcosa a qualche ente. Vi fanno anche la cortesia di inserire i superinteressi in stile strozzino!!!!

I LAVORATORI AAMPS HANNO MANIFESTATO DAVANTI AL COMUNE

IL LOGO DELL'AAMPS
Questa mattina i lavoratori dell'Azienda Ambientale di Pubblico Servizio di Livorno (AAMPS) hanno manifestato davanti alla sede del Comune di Livorno.
Al centro della protesta la richiesta di garanzie sul futuro dell'azienda e la richiesta all'amministratore unico di un piano industriale per il futuro dell'azienda.

I REPORTAGE: LA MANUTENZIONE DELL'AURELIA

IL MARCIAPIEDI SULL'AURELIA
Oggi nei nostri reportage sullo stato della nostra città vogliamo parlare dello stato in cui si trovano tutte le strade, in particolar modo della manutenzione dei marciapiedi e del verde. In particolar modo della SS1 Aurelia che taglia in due Livorno.
Bene se passate dalla strada notate che i cespugli "abusivi" di erbacce hanno preso il pieno possesso dei marciapiedi e della piccola pista ciclabile (a cui si riferisce la foto). La manutenzione ormai è dimenticata e viene tagliata sola la siepe che si trova nel mezzo della strada (dove prima si trovavano i binari del vecchio trenino che portava a Tirrenia).
Perché non viene considerato il fatto che deve essere mantenuto anche il restante pezzo di strada. Se l'erba cresce rovina l'asfalto provocando così delle buche con il passare del tempo.
Non c'è bisogno di fare qualcosa? Anche perché esteticamente non è un bel vedere visto che, essendo una strada principale, ci possono passare anche persone che non sono di Livorno.
Anche questa è politica!

martedì 23 ottobre 2012

TRA OGGI E DOMANI L'APERTURA DEL NEGOZIO H&M DI LIVORNO

LA PUBBLICITA' PRESENTE SUL PALAZZO CHE OSPITERA' IL NEGOZIO
Tra oggi e domani avverrà l'apertura del negozio H&M di Livorno, il negozio n.100. Stasera ci sarà l'inaugurazione per pochi intimi, domani dalle ore 10.00 ci sarà l'apertura per tutti i livornesi.
La geografia economica e commerciale di via Grande così cambia ancora con un colosso mondiale dell'abbigliamento che prende il posto del vecchio cinema-teatro Gran Guardia.

lunedì 22 ottobre 2012

LAVORATORI COMUNALI IN MANIFESTAZIONE A LIVORNO

il logo di Livorno
Manifestazione dei dipendenti del Comune di Livorno tra cui i dipendenti della Polizia Municipale. Ma cosa chiedono i dipendenti comunali livornesi? Gli impiegati dell'amministrazione comunale livornese hanno manifestato per chiedere il pagamento della produttività del 2011, il rispetto deglli accordi sul progetto stagio e lo sblocco del progetto tributi. Gli impiegati comunali chiedono anche l'immediata apertura della trattativa per la produttività 2012/2013.

DA OGGI ADDIO CARA ATL

UN AUTOBUS DELL'ATL
Da oggi inizierà la nuova avventura del Consorzio Toscano Trasporti (CTT) ovvero la fusione di ATL Livorno con Cpt Pisa e Clap Lucca che formeranno il CTT Nord.
I biglietti venduti e non timbrati varranno fino al 31 dicembre 2012. Gli abbonamenti mensili che sono stati rilasciati per il mese di novembre varranno regolarmente fino alla fine del mese. Gli abbonamenti plurimensili varranno fino alla scadenza naturale.
Per quanto riguarda i carnet dei biglietti non è prevista alcuna sostituzione e varranno fino a dicembre 2012.
Ma viene lanciato subito un allarme per i lavoratori dell'ATL che riguarda un'ipotesi di riduzione dello stipendio.

FUSIONE PROVINCE: IL GOVERNO NON CONCEDE DEROGHE

Secondo quanto stabilito dall'ultima riunione il governo non concede deroghe all'accorpamento delle provincie e quindi le province toscane saranno le seguenti: Firenze (città metropolitana), unica provincia tra Grosseto, Siena ed Arezzo; unica provincia tra Lucca, Massa e Carrara, Pistoia e Prato; unica provincia tra Livorno e Pisa.
Quindi varranno i criteri iniziali previsti dal governo. Cliccate qui per vedere l'articolo del TGCOM che parla dell'argomento.


ROBERTO PICCINI SOTTO INCHIESTA DA PARTE DELLA CORTE DEI CONTI

Roberto Piccini è indagato da parte della Corte dei Conti per lo spreco di denaro pubblico che è avvenuto tra il 2009 ed ilo 2010 per il noleggio del pontone Dakota, una chiatta galleggiante che doveva facilitare l'ormeggio al molo 54 e che non è mai stata utilizzata.
Insieme a Piccini, che all'epoca era presidente dell'Autorità Portuale, sono sotto inchiesta anche altri membri dell'Autorità Portuale livornese come il segretario generale Giorgio Gionfriddo ed il dirigente del dipartimento sicurezza Sergio Migheli.

sabato 20 ottobre 2012

POLITICA: IL SINDACO DI LIVORNO CONFERMATO ALLA GUIDA DEI COMUNI

IL SINDACO DI LIVORNO COSIMI
Alessandro Cosimi, Sindaco di Livorno e presidente dell'Anci Toscana è stato confermato come Coordinatore Nazionale dei Comuni Italiani.
La rielezione è avvenuta nel corso dell'assemblea nazionale che si è svolta a Bologna.

ECONOMIA: ASA TRADE IN VENDITA

Asa Trade, la controllata di Asa che si occupa della commercializzazione del gas è stata messa in vendita. Ci sono 10 gruppi in lista d'attesa e l'ex municipalizzata ha deciso di vendere il 100 per 100 del pacchetto azionario.
Le cordate che si sono presentate sono sia regionali che nazionali ed internazionali. Se non ci saranno rinvii e slittamenti Asa Trade sarà già venduta prima di natale.
Ma com'è composta la percentuale di azioni dell'Asa? Ecco: 60% è in mano ai Comuni diviso in 36,5% al Comune di Livorno, 4,7% al Comune di Piombino, 4,3% al Comune di Rosignano Marittimo, 2,2% al Comune di Collesalvetti, 2,2% al Comune di Cecina, 1,7% al Comune di Campiglia Marittima, 1,6% al Comune di Volterra, 1,1% al Comune di Castagneto Carducci, 1,0% al Comune di Portoferraio, 0,9% al Comune di Pomarance, 0,9% al Comune di San Vincenzo, 0,4% al Comune di Suvereto, 0,3% al Comune di Castelnuovo Montecatini V. ed al Comune di Campo dell'Elba, 0,2% al Comune di Castellina, al Comune di Riparbella ed al Comune di Santa Luca, 0,1% al Comune di Guardistallo, al Comune di Capraia, al Comune di Monteverdi, al Comune di Sassetta, al Comune di Rio nell'Elba, al Comune di Radicondoli ed al Comune di Montescudaio. Ma il resto del 40% a chi è in mano? Ad un unico socio che è l'Aga Spa, il cui controllo è in mano a Iren Acqua Gas, l'unione tra le ex municipalizzate di Genova, Torino e città emiliane e che la rende di fatto il principale azionista.
Aspetteremo la fine dell'anno sicuri che Asa Trade è un bel bocconcino.

venerdì 19 ottobre 2012

POLITICA: IL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE LAVORO DEL COMUNE DI LIVORNO RASSEGNA LE PROPRIE DIMISSIONI

Il presidente della lavoro del Comune di Livorno Luca Fiordi si è dimesso. Lo ha fatto scrivendo una lettera a tutti i rappresentanti dell'amministrazione comunale (Sindaco, Assessori, Presidente del Consiglio Comunale ecc...) in cui dice che ha trovato difficoltà nell'organizzare la commissione e nel convocare gli Assessori per un dibattito all'interno della stessa commissione.
Ora scoppia il vero caos nel riassetto di tutte le commissioni perché Sel ed IDV sono usciti dalla maggioranza e questo potrebbe comportare un aumento del numero dei posti sia per il PD che per il PDL.

giovedì 18 ottobre 2012

ECONOMIA: UNA DELEGAZIONE SVEDESE HA VISITATO IL PORTO DI LIVORNO

Nei giorni scorsi una delegazione svedese ha visitato il porto di Livorno, in modo particolare il numero uno del porto di Umea, Gunnar Dahlberg.
Un momento per consolidare un rapporto che lega i due porti da sette anni e per poter elaborare delle strategie comuni sul fronte della cellulosa che viene considerata strategica sia a Livorno che a Umea.

martedì 16 ottobre 2012

LA SAGA DEI ROSSIGNOLO


Questa sera alla tv riprenderà il via, dopo oltre 20 anni, la famosa serie tv "Dallas" che racconta la saga degli Ewing ricca famiglia del Texas, ma a Livorno c'è un'altra saga che però prende in giro molti cittadini livornesi che credevano nelle loro promesse, ovvero la saga dei Rossignolo.
Nella giornata di ieri si è svolta un'altra puntata. Prima c'è l'arresto da parte della Guardia di Finanza di Rossignolo Jr, ovvero Gianluca Rossignolo i quali magistrati contestano di aver intascato parte dei soldi ricevuto come finanziamento pubblico. Poi c'è stata la presenza di Rossignolo Senior, Gian Mario, a Livorno per presenziare ad una delle udienze per la procedura di fallimento. Come se nulla fosse il sig. Rossignolo si è fermato a Livorno, in particolar modo in via Cambini, per pranzare in un noto ristorante cittadino.
Rossignolo si sente provato e secondo lui i dipendenti che ha tanto illuso come si devono sentire?

CLICCATE QUI PER VEDERE IL VIDEO DELLO SPOT-BEFFA DELLA NUOVA AUTO DELLA DE TOMASO

lunedì 15 ottobre 2012

ECONOMIA: LE ISTITUZIONI LIVORNESI FANNO UN APPELLO ALLA MTM

Le istituzioni livornesi in particolar modo il presidente della provincia di Livorno Giorgio Kutufà ed il sindaco di Collesalvetti Lorenzo Bacci lanciano un appello contro i licenziamenti alla Mtm di Guasticce.
L'azienda di Guasticce lavora nel settore della componentistica auto ed in particolar modo si occupa del montaggio dei motori a gpl.
Il mercato dell'auto però, come tutto il resto dell'economia, sta passando un momento di crisi e per questo motivo ci sarebbe in vista una riduzione degli organici.
Staremo a vedere se l'appello delle istituzioni verrà accolto dall'azienda.

DE TOMASO: LO SPOT BEFFA

Navigando sulla rete, in particolar modo visitando il sito internet de "Il Tirreno", siamo venuti a conoscenza di uno spot-beffa della De Tomaso riguardante la pubblicità di un'autovettura.
Una bella beffa visto che la società è stata messa in liquidazione.

CLICCATE QUI PER VEDERE IL VIDEO

LIVORNO-PISA: ORA I PISANI VOGLIONO ANDARE CON SIENA

La guerra sull'unione della province, almeno in Toscana, non sembra proprio trovare la fine. La battaglia più dura è quella tra Livorno e Pisa: i livornesi non vogliono andare sotto Pisa ed i pisani non vogliono andare sotto Livorno.
Ora il comitato di pisani ha chiesto di fare l'unione della provincia con Siena piuttosto che con Livorno.
La proposta formulata dal comitato è: una provincia unica con Pistoia, Prato, Lucca e Massa; una provincia unica tra Livorno e Grosseto; l'area metropolitana di Firenze; la provincia di Arezzo che rimarrà sola; la provincia unica di Pisa con Siena.
Sarà molto dura....

sabato 13 ottobre 2012

LA VICENDA DELLA DISCARICA DEL LIMONCINO PORTA ALLA GUERRA IL COMUNE DI LIVORNO CON LA PROVINCIA DI LIVORNO

E' guerra aperta tra le due amministrazioni livornesi, il Comune e la Provincia, sulla vicenda della discarica del Limoncino.
Il Partito Democratico è pronto per chiedere le dimissioni del presidente della provincia di Livorno Giorgio Kutufà. Infatti il Sindaco ed i consiglieri comunali del PD riversano sull'ente guidato da Kutufà le responsabilità per la vicenda dicendo che la Provincia da le autorizzazioni ma poi le persone vengono a protestare in Comune.
Anche il PDL, con il consigliere Tamburini, spara contro Kutufà dicendo che: "...è un pò come Ponzio Pilato ed un pò come Don Abbondio. Se ne è lavato le mani e dopo aver dato le autorizzazioni a Bellabarba ha portato tutto in Procura".
In altra parole fra le due amministrazioni non scorre per niente buon sangue e non mancano mai l'occasione per sferrarsi forti attacchi.
Il presidente Kutufà al momento non ha ancora replicato.

mercoledì 10 ottobre 2012

GEMELLAGGIO TRA LIVORNO E LA CITTA' DI OMURA (GIAPPONE)

Si è svolta in questi giorni la visita di una delegazione della città di Omura (distretto di Nagasaki) guidata dal Sindaco Takashi Matsumoto ed ha proposto all'amministrazione comunale livornese un gemellaggio. Purtroppo però il nostro Sindaco, Alessandro Cosimi, non era presente ed a ricevere la delegazione è stato l'assessore alle relazioni internazionali Giovanna Colombini.
La richiesta del gemellaggio è nata perché in passato, quasi 500 anni fa (per l'esattezza nel lontano 1585), un gruppo di 4 ambasciatori, Ito Mancio, Chijiwa Michele, Nakauro Giuliano eHara Martino, partirono dal porto di Nagasaki e sbarcarono proprio nella nostra.
L'amministrazione comunale per voce dell'assessore Colombini ha offerto la massima collaborazione per la consultazione degli archivi storici cittadini per ricostruire il viaggio dei 4 ambasciatori nella nostra città perché gli archivi della città giapponese furoni distrutti dai samurai che erano contrari a rapporti con le nazioni cristiani dell'occidente.

martedì 9 ottobre 2012

ECONOMIA: LA SPIL INCASSA 1.000.000 DI EURO DALLA VENDITA DEI GARAGE ALL'EX ODEON

IL PARCHEGGIO DELL'EX ODEON
E' entrato 1.000.000 di euro nelle casse della Spil (Società Porto Industriale Livorno) per la vendita dei garage nel parcheggio dell'ex Odeon.
Ora resta da vedere che fine faranno i posti auto non box ed il resto dei box ancora invenduti e la società partecipata dal Comune ha chiesto alla stessa amministrazione comunale di poter rivedere le regole di assegnazione dei posti auto.
I posti auto infatti adesso vengono assegnati solo ai residenti e la Spil ha chiesto di poterli assegnare anche ai non residenti per poter completare in questo modo la vendita.

ECONOMIA: H&M APRIRA' IL 24 OTTOBRE A LIVORNO

L'INSEGNA PROVVISORIA DEL NEGOZIO CHE APRIRA' IN VIA GRANDE
Il prossimo 24 ottobre sarà il giorno dell'inaugurazione del negozio H&M di Livorno. Il negozio aprirà in via Grande dove prima c'era il Cinema-Teatro Gran Guardia. Sarà una giornata particolare perché sarà il negozio n.100.

ECONOMIA: I LAVORATORI DELLA "PORTO 2000" HANNO PROTESTATO DAVANTI AL COMUNE

Davanti alla sede del Comune di Livorno si è svolta ieri una manifestazione dei lavoratori dell'azienda "Porto di Livorno 2000" che gestisce il traffico croceristico e che temono per il posto di lavoro.
I lavoratori vogliono delle rassicurazione sia da parte dell'Autorità Portuale di Livorno che dall'Amministrazione Comunale.
Vogliono che venga dato il via libera alla zonizzazione prevista dal nuovo piano regolatore portuale che destina, in maniera definitiva, ad ogni banchina la zona di competenza, in particolar modo la banchina dell'Alto Fondale che verrebbe destinata all'attracco delle navi da crociera più grandi. Il traffici commerciali della cellulosa (ora presenti alla banchina dell'Alto Fondale) verrebbero spostati al Molo Italia che però necessita di un dragaggio.
In altra parole la "Porto di Livorno 2000" ha bisogno di accosti certi per poter fare dei programmi e quindi rendere più sicuro il posto di lavoro.

sabato 6 ottobre 2012

ECONOMIA: ACCORDO PALUMBO-ISS

Accordo economico molto importante per una grossa ditta livornese la "Palumbo" leader in Italia nella logista offshore e nelle spedizioni.
La società livornese ha stretto un accordo con la Inchcape Shipping Services (ISS) noto gruppo internazionale dei servizi marittimi.
La nuova alleanza unisce il punto di forza della Palumbo con quello della ISS e creare una società che permetterà di offrire una combinazione importante di soluzioni di servizi di agenzia, di logistica del settore project e delle spedizioni nel settore oil e gas offshore.

venerdì 5 ottobre 2012

ANCHE A LIVORNO NELLA MANIFESTAZIONE DEGLI STUDENTI LANCI DI UOVA CONTRO LE BANCHE

Oggi anche nella nostra città, come in tutta Italia, si è svolta la manifestazione degli studenti. Anche a Livorno, centinaia di ragazzi, hanno manifestato tra le vie cittadine lanciando le uova contro le filiale della banche.
Davanti alla sede provinciale della Banca d'Italia è stato issato un manifesto con scritto "save school no bank".

giovedì 4 ottobre 2012

POLITICA: I GIOVANI DEL PD LIVORNESE STERZANO A VANNO CON BERSANI

Livorno si è sempre distinta dalle altre realtà e lo fa anche ora con i giovani del Partito Democratico livornese che vanno controtendenza e si schierano non con Renzi ma con Bersani.
Infatti hanno creato un comitato dal nome "Bersani sterza" e si schierano, nella corsa alle primarie, con il segretario uscente.

POLITICA: I RIMBORSI EFFETTUATI DALLA PROVINCIA DI LIVORNO

In questi si è fatta sempre più calda a discussione sulla fusione tra la provincia di Livorno e la provincia di Pisa. Ma quanto spende la provincia di Livorno? Ecco una serie di rimborsi:
  • nel primo semestre di quest'anno sono stati liquidati ben 43.351 euro per il rimborso km della tratta residenza-sede della provincia di Livorno per l'esercizio del proprio mandato elettivo ovvero la presenza in consigli provinciali, commissioni provinciali, visioni atti e riunioni di gruppo. Il tutto, naturalmente, si basa sulla semplice autocertificazione presentata dal singolo consigliere provinciale. La liquidazione dei soldi è calcolata sui chilometri percorsi per il controvalore di 1/ del prezzo medio della benzina;
  • vengono rimborsate le spese per l'autostrada e per il parcheggio (intorno alla sede della provincia tutti i parcheggi sono a pagamento), naturalmente dietro la presentazione delle ricevute;
  • rimborsi pranzo: in caso di missione fuori provincia superiore alla durata delle 6 ore il rimborso per il pasto potrebbe arrivare ad un massimo di 25 euro, per una missione fuori provincia superiore alla durata delle 18 ore il rimborso massimo per mangiare arriverebbe a toccare i 52 euro, se invece la missione fuori dalla provincia supera le 18 euro ed è previsto anche il pernottamento il rimborso per non restare a stomaco vuoto potrebbe arrivare a 184 euro.
Senza tenere di conto i vari viaggi di rappresentanza all'estero come quello fatto in Svezia oppure quello fatto il quel di Dubai! Potete cliccare qui per vedere il famoso viaggio a Dubai

mercoledì 3 ottobre 2012

NUOVO CAPOLUOGO: BATTIBECCO TRA COSIMI E FILIPPESCHI

La lite per il nuovo capoluogo è andata in scena anche nel Cal (il Consiglio delle autonomie locali della Toscana).
Infatti quando è arrivato il momento di discutere del capoluogo della nuova provincia che dovrà nascere dalla fusione tra Livorno e Pisa (che per legge spetta alla nostra città Livorno) la discussione tra il Sindaco di Livorno, Cosimi ed il Sindaco di Pisa, Filippeschi si è accesa.
Filippeschi si è raccomandato per specificare la richiesta al governo perché, secondo lui, "...i criteri di scelta sono sbagliati.", aggiungendo anche che "...finché ci sarà la possibilità ci batteremo per cambiare". Cosimi ha replicato proponendo una discussione solo su quello che prevede la legge e non altro.
Il derby tra Livorno e Pisa non finirà mai!

martedì 2 ottobre 2012

FUSIONE PROVINCE: ANCORA TUTTO IL ALTO MARE TRA PISA E LIVORNO

E' proprio un vero caos il discorso sulla fusione delle province ed in particolar modo la fusione tra la provincia di Livorno e quella di Pisa.
Le partigianerie non lasciano spazio a tante scelte e per questo tutto resta molto in alto mare.
Il caos c'è un pò da tutte le parti ed in particolar modo nel Consiglio delle Autonomie della Toscana che, dopo una lunga riunione, ha creato due documenti distinti invece che uno unico da poter inviare alla Regione Toscana al quale poi spetta la scelta.
Il primo documento per porta la firma del presidente del Cal e del sindaco di Pisa Filippeschi prevede l'istituzione della città metropolitana di Firenze e 4 province: Arezzo; Prato-Pistoia; Siena-Grosseto e quella Pisa-Livorno-Massa e Carrara-Lucca.
Il secondo documento che porta la firma dell'Unione delle province (UPI), prevede la città metropolitana di Firenze e 5 province: praticamente le stesse province del primo documento tranne che quella della costa dove ne sono previste 2, Livorno-Pisa e Massa e Carrara-Lucca.
Il fatto vero è che, quando si tratta di ridurre le spese e chiudere qualche ente inutile, i nostri cari politici si attaccano alla sedia e non la lasciano mai.
Ma non era meglio eliminare tutte le province?

IN REGIONE TOSCANA I CONSIGLIERI NON PAGANO NEANCHE L'AUTOSTRADA

In questo periodo si parla spesso degli stipendi dei consiglieri regionali e dei presidenti di regione, insomma della "casta".
Ma quanto prendono i consiglieri regionali della Toscana? Ecco svelato: 7.189,45 euro tra indennità e vari rimborsi, risultando al 15° posto in classifica nella top 20 nazionale.
Mi immagino subito il vostro commento: niente male? poteva andare peggio! Bene pensate che nei rimborsi ci sono anche quelli per il Telepass dell'autostrada che arriva fino 893,40 euro l'anno! Non sarebbe male far pagare, come qualsiasi povero "cristiano", ai consiglieri dal proprio stipendio l'autostrada che così magari si arriverebbe a 6.296,05 euro (che poi non sarebbe per niente male come stipendio mensile!).
Pensate poi che nel 2004 la solita maggioranza di sinistra che governa da anni la regione ha aumentato i seggi e creò i listini togliendo le preferenze. Oggi i consiglieri regionali in totale sono 55 e dal 2004 il peso per mantenerli da parte di noi contribuenti è aumento di 10 milioni di euro l'anno.
Altra voce curiosa di rimborso è quella che più o meno viene chiamata così: "rimborso a presenza uguale per tutti". Cioé? Provo a spiegare: per ogni assenza vengono ai consiglieri vengono detratti 52 euro. Il calcolo viene fatto su 18 presenze. Per cui un consigliere che è sempre presente si "becca" un rimborso di 936 euro che, tolti dai 6.296,05 porterebbe il consigliere a prendere 5.360,05 euro al mese. Abbiamo, in due mosse, tolto 1.829,40.
Senza contare i vari assessori, il presidente del Consiglio Regionale ed il presidente stesso della Regione.
Non sarebbe male come stipendio prendere 5.360,05 euro, che ne dite? Ci potrebbe stare anche il pagamento dell'autostrada nello stipendio mensile?
Ora ho fatto due conti così per fare, chissà cosa potrebbe accadere facendo due conti seri!


lunedì 1 ottobre 2012

POLITICA: GIUBBILEI (PDL) CHIEDE LE DIMISSIONI DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Attacco di un consigliere comunale del Popolo della Libertà di Livorno, Gionata Giubbilei, al presidente del Consiglio Comunale Enrico Bianchi (in quota Partito Democratico).
La richiesta è scaturita dopo che il presidente Bianchi ha letto un comunicato stampa durante l'ultima assemblea del consiglio da parte di un gruppo di persone che protestavano contro gli sfratti.
Giubbilei dice che con quello che ha fatto il presidente Bianchi ha creato: "...un precedente che potrebbe danneggiare in futuro i lavori".
Il presidente del Consiglio Comunale ha subito risposto: "...lo faccia pure...tanto mi risulta che il suo capogruppo non è d'accordo...".
Staremo a vedere...

domenica 30 settembre 2012

ECONOMIA: APRIRA' LA FELTRINELLI MA E' CRISI PER UN'ALTRA LIBRERIA

Le notizie economiche per la nostra città non mai molto positive, anzi si parla sempre di aziende che chiudono e di dipendenti licenziati o messi in cassa integrazione.
Oggi vi parliamo di due librerie livornesi che sono in crisi: la "Gaia Scienza" e la "Edison". Per la "Gaia Scienza" le notizie sono sicure e dal prossimo giovedì 4 ottobre lascierà il posto alla libreria "Feltrinelli"; la "Edison" invece si dice che non navighi in belle acque e che sia in liquidazione.
La verità è che l'economia livornese è piatta e che non vede punti di ripartenza ed addirittura rischiamo la chiusura posti di scambio di cultura come potrebbero essere le librerie.
Che vergogna...

venerdì 28 settembre 2012

LIVORNO vs PISA: CONTINUA LA CONTESA

Continua la contesa per la provincia tra Livorno e Pisa. Questa volta non i rappresentanti degli enti locali a parlare ma i cittadini. In particolar modo i cattidini di Pisa che hanno organizzato una manifestazione contro Livorno come nuovo capoluogo.
La manifestazione si terrà il 29 settembre a Pisa e partirà alle ore 17.00 da piazza Vittorio Emanuele II per finire in piazza dei Miracoli sotto la Torre Pendente.

giovedì 27 settembre 2012

ORA I PARCHEGGI A PAGAMENTO LI FANNO ANCHE IN BORGO CAPPUCCINI

Eccoci qua a commentare un'altra livornesata (meglio dire pisanata visto che i parcheggi a pagamento di Livorno sono in mano ad una società di Pisa) sui parcheggi a pagamento.
Dopo aver messo i parcheggi a pagamento anche all'Ospedale (rendiamoci conto che per andare a fare una visita o a trovare un malato bisogna ora pagare!!! cose da pazzi) togliendo anche una corsia preferenziale in via Gramsci ai mezzi pubblici come ambulanze ed autobus (cosa mai vista e la Circoscrizione 4 è stata zitta senza dire parola), ora i parcheggi a pagamento sono stati creati anche in Borgo Cappuccini. Per l'esattezza tra piazza Giovine Italia a via San Carlo e da via delle Navi all'angolo con via degli Asili.
Ora, non per essere sempre critico, ma vi sembra giusta questa idea? Per i residenti il parcheggio a pagamento non ha senso visto che la sosta è limitata con la lettera "K" nella zona e che non può essere questa una giustificazione. Pensate invece ai quei pochi commercianti che sono rimasti in zona e che si vedono costretti a dover pagare per andare a lavorare e si vedono ancor più ridotte le possibilità di attrarre clientela visto che mai e poi mai nessuno avrà il pensiero di dire: "...andiamo a fare due passi in borgo per comprare qualcosa?".
Una domanda a chi ha partorito queste brillanti idee (parcheggi all'Ospedale ed in Borgo): ma perché non fate una serie di parcheggi a pagamento anche a Porta a Terra (il parco commerciale di Livorno)? Saprei già darvi una risposta: e chi si osa, li c'è il poterone dell'Ipercoop!

M.

mercoledì 26 settembre 2012

ECONOMIA: AL VIA IL CENSIMENTO ISTAT PER LE IMPRESE

Sono stati inviati a tutte le imprese livornesi i moduli per il censimento da parte dell'Istat. Il censimento si riferisce all'anno 2011.
Sono 4517 i questionari recapitati a Livorno e in provincia a imprese e istituzioni no-profit: 3112 sono per le istituzioni non profit e 1405 per le imprese.
La rilevazione coinvolge le imprese individuali, le società di persone, le società di capitali, le società cooperative, i consorzi di diritto privato, gli Enti pubblici economici, le aziende speciali e le aziende pubbliche di servizi.
Ma con quale tempo devono essere consegnati i questionari? Le imprese con meno di 10 addetti e le istituzioni non profit possono restituirlo ad un ufficio di Poste italiane entro il 20 ottobre. Entro lo stesso termine possono restituire il questionario all'Ufficio Provinciale di Censimento che si trova presso la Camera di Commercio. Per l'invio in maniera telematica, ovvero usando il computer, la scadenza è il 20 dicembre 2012
Sul sito http://censimentoindustriaeservizi.istat.it/ potete trovare tutte le informazioni necessarie.

martedì 25 settembre 2012

ISTAT: LIVORNO ANCORA SOTTO I 160.000 ABITANTI


L'Istat ha diffuso l'ultimo dato provvisorio sul numero di abitanti che ha la nostra città. Livorno resta sotto quota 160.000, per l'esattezza 157.596 anime.
Rispetto al precedente censimento, che è stato fatto nel 2001, c'è un aumento della popolazione visto che i residenti a Livorno erano 156.274.

ECONOMIA: UNA DELEGAZIONE DELLA CAMERA DI COMMERCIO E DELL'AUTORITA' PORTUALE DI LIVORNO IN MISSIONE IN INDIA

Dal 19 settembre una delegazione formata dai rappresentati della Camera di Commercio di Livorno e dell'Autorità Portuale di Livorno è presente in India per cercare degli accordi con gli imprenditori locali.
La missione, organizzata con il contributo dell'agenzia Toscana Promozione e della società Octagona, ha come prima tappa Nuova Dehli. Nella capitale dell'India la delegazione locale è stata ricevuta dal Ministro della navigazione Vasan, dall'Associazione dei Porti Indiani e dall'Ambasciata italiana.

domenica 23 settembre 2012

POLITICA: A LIVORNO NEL PD SI FORMA UN COMITATO A FAVORE DI BERSANI

Livorno è sempre stata il feudo di Bersani ed ora che Renzi fa paura in città con la creazione di un comitato a favore del sindaco di Firenze, ora si forma anche un comitato pro-Bersani.
Il comitato è stato creato presso il circolo Arci di Borgo San Jacopo.

venerdì 21 settembre 2012

A LIVORNO MURATA LA SEDE PROVINCIALE DI EQUITALIA

A Livorno è stato compiuto un altro episodio contro l'Equitalia, la società incaricata di riscuotere le tasse con interessa da strozzinaggio da parte dello Stato.
Questa volta non si tratta di scritte sui muri o lancio di bombe molotov ma di un vero e proprio blitz. Infatti è stata murata la sede provinciale di livornese da parte di un gruppo di giovani dei centri sociali, in particolar modo di quei ragazzi che stanno occupando l'ex caserma militare di via Adriana nel quartiere di San Marco.

CLICCATE QUI PER VEDERE IL VIDEO PUBBLICATO DAL QUOTIDIANO "IL TIRRENO"

giovedì 20 settembre 2012

I DIPENDENTI DELLA PROVINCIA DI LIVORNO PROTESTANO CONTRO L'ACCORPAMENTO

Durante il Consiglio Provinciale i dipendenti della Provincia di Livorno hanno organizzato una manifestazione contro l'accorpamento delle province previsto dal decreto sulla Spending Review emanato dal governo.
La manifestazione si è svolta sotto la sede della Provincia di Livorno in piazza del Municipio. I dipendenti, circa una cinquantina, si sono poi trasferiti nella sala al primo piano della sede provinciale dove si stava svolgendo il consiglio.

mercoledì 19 settembre 2012

IL CONSIGLIO COMUNALE DI LIVORNO UNITO SU LIVORNO CAPOLUOGO

La battaglia sull'assegnazione del nuovo capoluogo non finisce mai ed in queste ore se ne è svolta un'altro momento.
Questa volta si tratta del Consiglio Comunale di Livorno che ha approvato all'unanimità un documento il con il quale si invitano le istituzioni e gli organi competenti a dare attuazione alle precise normative ed in particolare a quella che riguarda i nuovi capoluoghi.
Il Sindaco di Livorno Alessandro Cosimi ha anche replicato al Sindaco di Pisa Filippeschi dicendo che Livorno ha più abitanti ed anche pil più alto.

martedì 18 settembre 2012

MANIFESTAZIONE LAVORATORI NOVAOL A LIVORNO

GLI STRISCIONI DELLA MANIFESTAZIONE
Si è svolta oggi davanti alla sede del Comune di Livorno una manifestazione di protesta dei lavoratori della Novaol di Livorno contro la chiusura dello stabilimento nella nostra città.

ECONOMIA: UN COLOSSO INDONESIANO E' INTERESSATO AD UNA PARTE DEL NOSTRO PORTO

Tante volte sui quotidiani livornesi viene scritto lo scoop di un colosso industriale interessato a rilevare una parte del Porto di Livorno per stabilirvi la sede. Questa volta, e scusate il gioco di parole, è la volta di una grossa azienda di una nazione economicamente emergente: l'Indonesia.
Si tratta di un colosso che vuole realizzare nelle aree ex Seal e Paduletta un impianto per la produzione del biodisel ed una raffineria per l'olio di palma.
L'obietto sarebbe di creare una fabbrica di biodiesel con una capacità poco sotto le 200mila tonnellate annue più la nascita di un complesso industriale che lavori oli vegetali, soprattutto olio di palma, per farne sia biocarburanti che prodotti alimentari e farmaceutici.
L'investimento sarebbe tra i 50 e i 55 milioni di euro.
Ma quanto sarà la ricaduta occupazionale sul territorio? Secondo quanto pubblicato sui giornali dovrebbero esserci 180-200 persone per costruire l’impianto di biodiesel dove lavorareanno 30-40 operai (senza tener conto dell'indotto stimato in 80-100 posti). La raffineria di olio di palma dovrebbe prevedere l'impiego di 10-15 persone dirette più 120-150 impiegati fra magazzino, manutenzione, trasporto e amministrazione.
Sarebbe un bell'investimento, aspettiamo conferme dagli interessati.