#LivornoTimesLive: LA VITA POLITICA ED ECONOMICA DI LIVORNO IN TEMPO REALE, CLICCATE QUI | IL NOSTRO BLOG SU TWITTER: CLICCATE QUI E SEGUITECI | IL NOSTRO BLOG SU FACEBOOK: CLICCATE QUI PER VEDERE LA NOSTRA PAGINA | IL NOSTRO BLOG SU TUMBLR: CLICCATE QUI E SEGUITECI

martedì 31 gennaio 2012

POLITICA: ELETTO IL NUOVO SEGRETARIO COMUNALE DELL'UDC

E' stato eletto all'unanimità il nuovo segretario comunale dell'Unione di Centro. Ad essere eletto è stato l'avvocato Renato Luparini.
L'assemblea si è svolta presso i locali della Circoscrizione 3 in via Corsica alla presenza del segretario provinciale Luigi Coppola e del Consigliere Comunale Salvatore Capuozzo.
La vice-segretario comunale sarà Stefania Tarsili.

lunedì 30 gennaio 2012

I BLITZ DELLA GUARDIA DI FINANZA ARRIVA ANCHE A LIVORNO

Dopo i controlli fatti dalla Fiamme Gialle a Cortina ed a Milano, anche i locali livornesi passano sotto la radiografia della Guardia di Finanza.
I Finanzieri hanno fatto i controlli nelle giornate di venerdì e sabato nei locali della zona di via Cambini, nel quartiere della "Venezia" e nelle baracchine del lungomare.

sabato 28 gennaio 2012

PDL: IL 3 MARZO IL CONGRESSO MA C'E' UN GRAN CAOS

Il prossimo 3 marzo ci sarà il Congresso del Popolo della Libertà per eleggere il Coordinatore Provinciale (al momento il partito è commissariato).

:Il partito è diviso in due correnti con i filo-Amadio da una parte ed i filo-Taradash dall'altra.

Il gruppo che segue l'Amadio (composto da Roberto Russo, Maristella Bottino, Benito Gragnoli e Massimo Malanima) appoggia il candidato dell'ex ministro Altero Matteoli, Paolo Barbino.

Il gruppo che invece segue Taradash non è d'accordo e dice di aver con se il 70% degli eletti della provincia di Livorno (da Livorno all'Isola d'Elba) pronti a scendere in campo contro la candidatura di Barabino (capo del PDL di Cecina).

La cosa certa è che al congresso manca più di un mese e c'è tanto caos. Sicuramente le vedremo ancora delle belle.

IL SINDACO DI LIVORNO PONE UN ULTIMATUM

Continua la telenovela della maggioranza che guida la città di Livorno. Infatti ieri il Sindaco di Livorno Alessandro Cosimi ha posto, durante un Consiglio Comunale, un ultimatum alla coalizione (PD-IDV-SEL): "Uniti o siete fuori".

In poche parole si può riassumere il pensiero del Sindaco in altre parole: o rispettate certi paletti o le strade si possono dividere.

Nella stessa seduta è stato eletto come coordinatore dei capigruppo il consigliere del PD Massimo Gulì.

Sempre nel Consiglio Comunale di ieri il Sindaco ha attaccato a testa bassa il PDL dicendo, in particolar modo per quanto riguarda il discorso della Compagnia Lavoratori Portuali (CLP), che i consiglieri non sono coerenti ed hanno cambiato idea.

giovedì 26 gennaio 2012

ANCORA INVENDUTO IL GRATTACIELO DELLA "CIGNA"

la Torre della Cigna
Proprio nessuno vuole la Torre della "Cigna". Ancora una volta deserta l'asta.

Non riceve offerte il maxi-edificio di 19 piani situato nel  quartiere della "Cigna" dove hanno sede l'Agenzia delle Entrate, il Catasto ed una filiale della Banca Bnl.

Eppure il prezzo dell'asta pubblica è calato notevolmente negli anni. Il primo prezzo stabilito è stato  di 20 milioni di euro ma, all'ultima asta il prezzo base di partenza è arrivato a 6 milioni di euro ma non c'è stato interesse.

Nessuna offerta dunque per l'acquisto. Ora il prezzo dell'immobile di via Campo di Marte è destinato a scendere ancora.

La maggior parte dei piani sono riservati ad uffici ma si tratta di un complesso polifunzionale, alto 19 piani più 3 piani sotterranei. Ci sono anche decine di appartamenti con una metratura che varia dai 58 mq ai 100 mq.

Vedremo come andrà la prossima asta con la speranza che finalmente questo mistero possa essere risolto.

mercoledì 25 gennaio 2012

POLITICA: IL SINDACO DI LIVORNO PRENDE TEMPO

E' il solito teatrino della politica. Ovvero fanno finta di litigare, danno ultimatum, ma poi non succede niente. E così è successo in questi giorni a Livorno.

Sembrava che la maggioranza che governa la città avesse le ore contate ed invece il Sindaco di Livorno Alessandro Cosimi ha preso tempo, dopo aver minacciato con un ultimatum l'Italia dei Valori, ed ha rinviato il la decisione se rompere o no con il partito di Di Pietro.

Intanto tra i partiti politici, soprattutto quelli di centro-sinistra, regna il caos. Il segretario di Sinistra e Libertà, Andrea Ghilarducci dice "...Idv resti nella coalizione o saranno elezioni anticipate..."; Massimio Gulì del PD "...Di risposte precise da Idv non ne sono ancora arrivate..."; Tiziana Bartimmo di Rifondazione Comunista "...Cosimi ha parlato per un'ora e non ha detto cosa accadrà..."; Marco Cannito di Città Diversa "...La città non può più sopportare questo sfiancamento..."; Gianfranco Lamberti della Lista Confronto "...Abbiamo assistito alla "super cazzola" di Amici Miei...".

La verità è che la città è bloccata, l'opposizione inesistente e nessuno dei personaggi politici di Livorno è capace di quello slancio necessario da dare alla città.

Peccato... pensano solo alle poltrone....

martedì 24 gennaio 2012

I REPORTAGE: LO SCIOPERO DEI CAMION A LIVORNO

In tutta Italia è stato il giorno degli scioperi dei camionisti. E' stata divisa completamente in due l'Italia. Anche a Livorno ci sono stati problemi con la statale Auriela che è stata bloccata. Ecco alcune foto:




domenica 22 gennaio 2012

POLITICA: GIORNI DECISIVI PER LA COALIZIONE DI GOVERNO DI LIVORNO

Questi sono i giorni decisivi per la coalzione di governo che guida la nostra città. Infatti oggi è prevista, secondo il Sindaco di Livorno Alessandro Cosimi, la rottura tra il Partito Democratico e l'Italia dei Valori.

Infatti secondo voci il segretario regionale dell'IDV, Evangelisti, non vorrà piegare la testa nei confronti del PD e quindi confermare come Capogruppo in Consiglio Comunale Andrea Romano. Quindi, almeno secondo quando detto dal Sindaco Cosimi nei giorni scorsi, sarà rottura.

Tra i due litiganti c'è un terzo che si fa avanti. E' il consigliere di Sinistra e Libertà Lamberto Giannini che dice che se l'IDV verrà sfrattata dalla colazione anche lui ne uscirà.

L'unica cosa certa, in questa lotta di potere, che il governo della città è bloccato e tutti i progetti (giusti o sbagliati che siano) sono fermi.

Andiamo alle elezioni!!!!!

sabato 21 gennaio 2012

POLITICA: CRISI TRA PD E IDV IN CONSIGLIO COMUNALE

E' crisi aperta ed abbastanza grossa tra Partito Democratico ed Italia dei Valori. Il Sindaco di Livorno Alessandro Cosimi ha chiesto le dimissioni del Capogruppo in Consiglio Comunale dell'Italia dei Valori Andrea Romano dopo il solito "teatrino" accaduto nell'ultima seduta dello stesso Consiglio.

Il Sindaco ha convocato il segretario regionale dell'IDV, Fabio Evangelisti, per formalizzarli ufficialmente la richiesta di dimissioni. Il segretario regionale ha chiesto 24 ore di tempo per decidere.

Intanto il governo della città è bloccato con tutte le commissioni comunali, che hanno all'ordine del giorno delle loro riunioni importanti decisioni su importanti progetti, che sono state annullate.

A noi sembra il solito valzer di poltrone. Infatti, se entro le 24 ore la decisione del segretario regionale Evangelisti sarà quella di confermare la fiducia a Romano, il Sindaco Cosimi deciderà di sostituire l'IDV con Sinistra e Libertà (SEL).

A noi la soluzione giusta sembrerebbe essere quella di andare alle elezioni per dare voce di nuovo al popolo.

Ed in tutto questo l'opposizione di centro-destra dov'è? Beh, con i personaggi che si trova in Consiglio Comunale, è facile dire che è inesistente.

mercoledì 18 gennaio 2012

ECONOMIA: L'AZIENDA CHIUDE E GLI OPERAI COSTRETTI A TRASFERIRSI

Per ora era successo solo in alcune zone italiane, in particolar modo del nord Italia, da oggi è successo anche a Livorno, in particolar modo nella zona industriale di Stagno.

L'azienda Autosped lascia la sua sede di Stagno e si trasferisce a Padova. Il belle è che a tutti gli operai è stata mandata una lettera di trasferimento in Veneto.

In poche parole o accetteranno di trasferirsi armi e bagagli a Padova oppure perderanno il loro lavoro. Una scelta assurda e i 30 dipendenti impiegati da oltre 15 anni a tempo indeterminato non si arrendono. Domenica hanno allestito un picchetto difronte alla sede della filiale labronica che andrà avanti ad oltranza fino a quando non verrà trovato un accordo equo.

Seguiremo la vicenda da vicino.

POLITICA: IL SINDACO DI LIVORNO PERDE ANCORA COLPI

Secondo un sondaggio fatto dal quotidiano finanziario "Il Sole 24 Ore" il Sindaco di Livorno Alessandro Cosimi sta perdendo consensi.

Il Sindaco di Livorno infatti si piazza nella 94° posizione su 104. Questo vuol dire che più della metà dei livornesi disapproverebbe l'operato di Cosimi.

Ecco la classifica dei Sindaci della Toscana dove il Sindaco livornese si classifica in penultima posizione:

  1. E. BONIFAZI (GROSSETO) POSIZIONE IN ITALIA 22
  2. T. CECCUZZI (SIENA) POSIZIONE IN ITALIA 35
  3. R. PUCCI (MASSA) POSIZIONE IN ITALIA 44
  4. M. RENZI (FIRENZE) POSIZIONE IN ITALIA 51
  5. G. FANFANI (AREZZO) POSIZIONE IN ITALIA 60
  6. M. FILIPPESCHI (PISA) POSIZIONE IN ITALIA 76
  7. R. BERTI (PISTOIA) POSIZIONE IN ITALIA 79
  8. M. FAVILLA (LUCCA) POSIZIONE IN ITALIA 89
  9. A. COSIMI (LIVORNO) POSIZIONE IN ITALIA 94
  10. R. CENNI (PRATO) POSIZIONE IN ITALIA 96

POLITICA: LITE IN CONSIGLIO COMUNALE A LIVORNO TRA PD ED IDV

In Consiglio Comunale a Livorno regna il caos. Nell'ultima seduta si è sfiorata addirittura la rissa. Protagonisti Andrea Romano (Italia dei Valori) e Vladimiro Del Corona (Partito Democratico).

Il Consigliere del PD è arrivatgo a dettare un ultimatum al Sindaco Cosimi: "o me o lui".

Sono volate parole dure anche con l'assessore, sempre del Partito Democratico, Bruno Picchi che ha detto, sempre verso Romano: "porta rispetto e prima di parlare con me sciacquati la bocca con acido muriatico".

Alla fine Cosimi ha detto: "il ridicolo non lo accetto. Non ci sto più, se la discussione sulla maggioranza è questa per me basta".

Ma dove siamo arrivati? Non sarebbe meglio andare veramente ad elezioni anticipate?

martedì 17 gennaio 2012

DE FALCO: L'EROE POSITIVO, ORGOGLIO ITALIANO

Anche noi, come tutto il web, vogliamo rendere onore all'eroe positivo della vicenda Costa Concordia, ovvero il Comandante della Capitaneria di Porto di Livorno Gregorio De Falco.

Un membro della Marina Militare Italiana che può renderci orgogliosi di essere, prima italiani e poi livornesi.

Gregorio De Falco ha quasi 20 anni di esperienza. E' arrivato a Livorno nel 2005. E' stato lui a dirigere le operazioni di soccorso alla Costa Concordia dopo che il comandante della stessa nave aveva abbandonato i passeggeri.

Le sue parole stanno facendo il giro del mondo.Quel suo "torni a bordo" è stato tradotto in qualsiasi lingua. I giornali inglesi hanno semplicemente tradotto la sua frase con "go on board".

Un vero e proprio eroe.

I REPORTAGE: L'INCIVILTA' REGNA SOVRANA!!!

Oggi, per la sezione dei nostri "Reportage", vi parliamo dell'inciviltà delle persone. In particolar modo delle persone che gettano per strada di tutti (sigarette, pacchetti di sigarette,  buste della spesa, varie confezioni).

In modo ancora più specifico di quello che succede quando una sala di scommesse chiude e non pulisce il marciapiede. Nelle foto che seguono vi possiamo dire che ci troviamo sul viale Carducci, nella prima parte della strada,  nei pressi della sala scommesse "Punto Snai". Pensate che questa è una delle strade d'ingresso della città dove dovrebbero passare anche i turisti che, dalla stazione si recano alle navi da crociera.

Ecco le foto:





 CHE VERGOGNA!!!



lunedì 16 gennaio 2012

POLITICA: IL MINISTRO CLINI A LIVORNO PER L'ALLARME COSTA CROCIERE E PER I BIDONI TOSSICI

Giornata importante in città quest'oggi. Nella giornata odierna infatti si è svolto presso la Prefettura di Livorno un vertice tra le amministrazioni locali (Comune di Livorno, Provincia di Livorno e Regione Toscana), varie autorità (Guardia Costiera, Vigili del Fuoco e Guardia di Finanza) ed il ministro dell'Ambiente Clini.

Il vertice si è tenuto su due argomenti: l'affondamento della nave Costa Concordia vicino alle coste dell'Isola del Giglio (che si trova in provincia di Grosseto ma di competenza della Capitaneria di Porto di Livorno) e i bidoni tossici che una nave della Grimaldi Lines ha perso a largo di Livorno.

Dal vertice è uscito un allarme altissimo per il rischio dell'inquinamento e, in particolar modo per riguarda la vicenda della Costa Concordia il rischio si potrebbe allargare a tutto l'arcipelago Toscano soprattutto se cambieranno le condizioni meteo.

Staremo a vedere e seguiremo le vicende passo dopo passo.

sabato 14 gennaio 2012

POLITICA: ANCHE A LIVORNO LO SCIOPERO DEI TAXI


In Italia ieri è stata la giornata del sciopero spontaneo dei taxi con le grandi città che sono andate in tilt. Oggi a Livorno le manifestazioni continuavano.



ECONOMIA E POLITICA: 20 MILIONI DI EURO GETTATI AL VENTO

20 milioni di euro gettati al vento. E' questo il costo del recupero dell'ex cinema Odeon ed il riadeguamento della struttura a parcheggio-silos con 334 posti auto.
Il parcheggio è stato aperto poco tempo fa, funzionando in maniera gratuita nei giorni precedenti al Natale fino al 24 dicembre.
Adesso il silos è chiuso perché la società proprietaria dell'immobile, la Spil (Società Porto Industriale Livorno), ha dei problemi per trovare un soggetto capace di gestire la struttura.
Le statistiche dicono che il parcheggio è stato utilizzato, nei giorni di apertura, da 150-200 autovetture il giorni, senza avere dei problemi per quanto riguarda la viabilità.
La Spil sarebbe in trattative con due società, una di Genova ed una di Roma (perché nessuno di Livorno???), ma nessun accordo al momento sarebbe ancora stato trovato.
In questo periodo dunque il parcheggio rimane chiuso ed i parcheggio a rotazione pubblica sono vuoti.

venerdì 13 gennaio 2012

POLITICA: A LIVORNO CANCELLATI I GETTONI DI PRESENZA PER LA CONFERENZA DEI CAPIGRUPPO

A Livorno è stata presa una decisione dopo un parere della Corte dei Conti: sono stati cancellati i compensi alla conferenza dei capigruppo.
Una mossa lodevole per quanto riguarda i costi della politica ma, in un grosso oceano, sembra una piccola gocciola.
Perchè non tagliare i compensi dei dirigenti del Comune di Livorno? In un periodo in cui tutti sono chiamati a fare dei grossi sacrifici (almeno così sembra anche se i politici di sacrifici ne stanno facendo veramente pochi) perché non chiederli anche ai "grandi" dirigenti comunali?
Non sarebbe una malvagia idea...

giovedì 12 gennaio 2012

ECONOMIA: A LIVORNO IN 1.400 PENSIONATI SFIORANO I 4.000 EURO DI PENSIONE AL MESE

Sono stati resi noti dall'Inps labronica i dati sulle pensioni dei livornesi. Ecco i dati fascia per fascia:


  • da 500 a 749 euro ci sono 16.916 pensioni di cui ex lavoratori autonomi sono 3.982;
  • da 750 a 999 euro ci sono 10.818 pensioni di cui ex lavoratori autonomi sono 3.038;
  • da 1.000 a 1.249 euro ci sono 7.361 pensioni di cui ex lavoratori autonomi sono 1.923;
  • da 1.250 a 1.499 euro ci sono 6.750 pensioni di cui ex lavoratori autonomi sono 1.078;
  • da 1.500 a 1.749 euro ci sono 5.755 pensioni di cui ex lavoratori autonomi sono 632;
  • da 1.750 a 1.999 euro ci sono 4.189 pensioni di cui ex lavoratori autonomi sono 317;
  • da 2.000 a 2.249 euro ci sono 2.981 pensioni di cui ex lavoratori autonomi sono 186;
  • da 2.250 a 2.499 euro ci sono 1.810 pensioni di cui ex lavoratori autonomi sono 121;
  • da 2.500 a 2.999 euro ci sono 1.590 pensioni di cui ex lavoratori autonomi sono 117;
  • sopra i 3.000 euro ci sono 1.393 pensioni di cui ex lavoratori autonomi sono 66.

ECONOMIA: ECCO LA "MAZZATA" NELLA BUSTA PAGA DEI LIVORNESI

Sta per arrivare un grave peso nelle buste paga di circa 110.000 contribuenti livornesi.

Da questo mese infatti l'addizionale dell'Irpef aumenterà per tutti dello 0,33 per mille, passando così dallo 0,90 all'1,23. Il che significa che i contribuenti pagheranno 90 euro in più l'anno.

Allo scaglione con il reddito più alto, quello sopra i 75mila euro di reddito annuo, la Regione Toscana ha previsto per questi contribuenti un aumento dello 0,5 per mille.

L'aumento dell'Irpef sarà un duro colpo per le famiglie livornesi.

All'incremento deciso dalla Regione si potrebbe aggiungere quello del Comune. A questo punto sarebbe una vera e propria "mazzata".

domenica 8 gennaio 2012

ECONOMIA: ECCO LA STANGATA DELL'EX ICI

Arriverà in estate la mega-stangata dell'Imu (ex Ici) per quanto riguarda i negozi.
La nuova imposta comunale che era stata abolita dal governo Berlusconi nel 2008 ma che è stata reintrodotta, come regalo di natale, dal governo Monti, vedrà un'impennata nei suoi costi.
I rincari colpiranno all'inizio della prossima estate e saranno previsiti anche aumenti fino al 60%.
Sulla prima casa l'aliquota dell'Imu è stata fissata al 4 per mille.
L'entità dei rincari non è ancora possibile da stabilere ma sicuramente il 2012, per i proprietari di appartamenti o proprietari di negozi, sarà un anno particolarmente pesante.
L'aumento dell'Imu è causato dall'aumento della base imponibile conseguente alla rivalutazione del valore catastale su cui è applicata l'aliquota. I coeficenti moltiplicatori delle rendite catastali sono stati fissati così:

  • da 34 a 55 per i negozi;
  • da 50 a 80 per gli uffici e gli studi privati;
  • da 50 a 80 per i capannoni industriali e gli alberghi;
  • da 100 a 140 per i laboratori artigiani.
Una vera e propria stangata...

venerdì 6 gennaio 2012

ANCHE ALLA SEDE EQUITALIA DI LIVORNO ARRIVA UNA BUSTA MINACCIOSA

Dopo che nella maggior parte delle sede di Equitalia (la società incaricata dal Ministero delle Finanze alla riscossione delle tasse) anche nella sede provinciale di Livorno è arrivata una busta con dentro un bossolo di proiettile calibro 7,65.

La busta era indirizzata al Direttore dell'ufficio livornese intorno alle 10. All'interno c'era anche una lettera dattiloscritta dove il mittente del plico prendeva le distanze dal mondo anarchico.

Sul fatto sta indagando la Digos labronica mentre è stata informata anche la sezione dell'antiterrosimo di Firenze.

giovedì 5 gennaio 2012

ECONOMIA: ANCHE A LIVORNO VIA LIBERA AL LIBERO ORARIO DEI NEGOZI

Anche a Livorno, da inizio anno, è iniziata la liberalizzazione dell'orario dei negozi. In poche parole tutte le attività commerciali (bar, ristoranti e negozi) potranno rimanere aperti 24 ore su 24 tutti i giorni dell'anno senza vincoli.

La Regione Toscana si era opposta presentando un ricorso alla Corte Costituzionale per rivendicare la competenza in materia di commercio ma per il momento il decreto Monti nella nostra città, almeno sulla carta, è  stato applicato.

martedì 3 gennaio 2012

ECONOMIA: ITALIA OGGI BOCCIA LIVORNO

Dopo quello del quotidiano finanziari "Sole 24 Ore" c'è un altro quotidiano finanziario che ha deciso di fare un check-up sulla qualità della vita delle province della nostra nazione, "Italia Oggi".

Ed "Italia Oggi", a differenza del "Sole 24 Ore", boccia la nostra città. Livorno si piazza infatti al 39° posto, 1 posto solo in meglio rispetto alla scorso anno, alle spalle di 3 città toscana: Siena (14° posto), Pisa (35° posto) ed Arezzo (36° posto).

Secondo il sondaggio la situazione della nostra Livorno è nettamente peggiorata arrivando addirittura ad avere una sanità da piena zona retrocessione.

Forse è più realistico il sondaggio del "Sole 24 Ore" o quello di "Italia Oggi"? Sta a voi decidere!

ECONOMIA: DA OGGI LA TOREMAR PASSA IN MANO DEFINITIVAMENTE AD ONORATO

Ed oggi il giorno clou per la Toremar, la società di trasporto di traghetti controllato dallo stato, che passa a tutti gli effetti sotto la mano di Vincenzo Onorato ed entra a fare parte del gruppo Moby Lines.

Il presidente della Compagnia resterà comunque Angelo Roma la sua nomina verrà formalizzata nell'assemblea dei soci che si terrà il prossimo 18 gennaio.

Si chiude in questo il ciclo storico che è iniziato nel lontano 1975, quando proprio la Toremar venne creata nella nostra città.

ECONOMIA: LA COMPAGNIA LAVORITORI PORTUALI NON VENDE LA QUOTA DI TDT

L'Assemblea che si è svolta nella giornata di ieri ha avuto un forte confronto senza mai arrivare alla resa dei conti.

La soluzione trovata, per il momento, è stata quella di non mettere sul mercato la quota che la Compagnia Lavoratori Portuali detiene nel Terminal Darsena Toscana (TDT) la società che controlla lo scalo merci della Darsena Toscana.

Arriva però un superconsulente da parte di Fidi Toscana (la società finanziaria della Regione Toscana) per dare una mano alla Compagnia Lavoratori Porturali a mettere a punto un piano che faccia quadrare le cose dal punto di vista finanziario e, contemporaneamente, che sappia rilanciare le attività produttive.

lunedì 2 gennaio 2012

POLITICA: E' SEMPRE PIU' "GUERRA" TRA PD ED ITALIA DEI VALORI

E' sempre più "guerra" tra i due vecchi "azionisti" della coalizione di centro-sinistra che guida la nostra città.

Ora il Presidente del Consiglio Comunale Enrico Bianchi (in quota naturalmente PD) ha deciso di presentare un esposto ai vigili urbani contro il capogruppo dell'Italia dei Valori Andrea Romano, dopo aver letto, sulla stampa locale, le dichiarazioni fatte dal dipietrista sulle presenze dei consiglieri nelle sedute del Consiglio Comunale e delle Commissioni nel corso del 2011.

Il Presidente Bianchi rifiuta le accuse e per questo motivo ha deciso di agire.

La risposta di Romano non è tardata dall'arrivare dichiarandosi sorpreso della reazione del Presidente visto che lo reputa una persona equilibrata e saggia.

Il vero fatto però è che, tra le due parti, non ci sono più legami e che ogni giorno nasce una battaglia nuova.

La soluzione più utile, alla fine, sarebbe quella di andare ad elezioni anticipate.