#LivornoTimesLive: LA VITA POLITICA ED ECONOMICA DI LIVORNO IN TEMPO REALE, CLICCATE QUI | IL NOSTRO BLOG SU TWITTER: CLICCATE QUI E SEGUITECI | IL NOSTRO BLOG SU FACEBOOK: CLICCATE QUI PER VEDERE LA NOSTRA PAGINA | IL NOSTRO BLOG SU TUMBLR: CLICCATE QUI E SEGUITECI

domenica 30 settembre 2012

ECONOMIA: APRIRA' LA FELTRINELLI MA E' CRISI PER UN'ALTRA LIBRERIA

Le notizie economiche per la nostra città non mai molto positive, anzi si parla sempre di aziende che chiudono e di dipendenti licenziati o messi in cassa integrazione.
Oggi vi parliamo di due librerie livornesi che sono in crisi: la "Gaia Scienza" e la "Edison". Per la "Gaia Scienza" le notizie sono sicure e dal prossimo giovedì 4 ottobre lascierà il posto alla libreria "Feltrinelli"; la "Edison" invece si dice che non navighi in belle acque e che sia in liquidazione.
La verità è che l'economia livornese è piatta e che non vede punti di ripartenza ed addirittura rischiamo la chiusura posti di scambio di cultura come potrebbero essere le librerie.
Che vergogna...

venerdì 28 settembre 2012

LIVORNO vs PISA: CONTINUA LA CONTESA

Continua la contesa per la provincia tra Livorno e Pisa. Questa volta non i rappresentanti degli enti locali a parlare ma i cittadini. In particolar modo i cattidini di Pisa che hanno organizzato una manifestazione contro Livorno come nuovo capoluogo.
La manifestazione si terrà il 29 settembre a Pisa e partirà alle ore 17.00 da piazza Vittorio Emanuele II per finire in piazza dei Miracoli sotto la Torre Pendente.

giovedì 27 settembre 2012

ORA I PARCHEGGI A PAGAMENTO LI FANNO ANCHE IN BORGO CAPPUCCINI

Eccoci qua a commentare un'altra livornesata (meglio dire pisanata visto che i parcheggi a pagamento di Livorno sono in mano ad una società di Pisa) sui parcheggi a pagamento.
Dopo aver messo i parcheggi a pagamento anche all'Ospedale (rendiamoci conto che per andare a fare una visita o a trovare un malato bisogna ora pagare!!! cose da pazzi) togliendo anche una corsia preferenziale in via Gramsci ai mezzi pubblici come ambulanze ed autobus (cosa mai vista e la Circoscrizione 4 è stata zitta senza dire parola), ora i parcheggi a pagamento sono stati creati anche in Borgo Cappuccini. Per l'esattezza tra piazza Giovine Italia a via San Carlo e da via delle Navi all'angolo con via degli Asili.
Ora, non per essere sempre critico, ma vi sembra giusta questa idea? Per i residenti il parcheggio a pagamento non ha senso visto che la sosta è limitata con la lettera "K" nella zona e che non può essere questa una giustificazione. Pensate invece ai quei pochi commercianti che sono rimasti in zona e che si vedono costretti a dover pagare per andare a lavorare e si vedono ancor più ridotte le possibilità di attrarre clientela visto che mai e poi mai nessuno avrà il pensiero di dire: "...andiamo a fare due passi in borgo per comprare qualcosa?".
Una domanda a chi ha partorito queste brillanti idee (parcheggi all'Ospedale ed in Borgo): ma perché non fate una serie di parcheggi a pagamento anche a Porta a Terra (il parco commerciale di Livorno)? Saprei già darvi una risposta: e chi si osa, li c'è il poterone dell'Ipercoop!

M.

mercoledì 26 settembre 2012

ECONOMIA: AL VIA IL CENSIMENTO ISTAT PER LE IMPRESE

Sono stati inviati a tutte le imprese livornesi i moduli per il censimento da parte dell'Istat. Il censimento si riferisce all'anno 2011.
Sono 4517 i questionari recapitati a Livorno e in provincia a imprese e istituzioni no-profit: 3112 sono per le istituzioni non profit e 1405 per le imprese.
La rilevazione coinvolge le imprese individuali, le società di persone, le società di capitali, le società cooperative, i consorzi di diritto privato, gli Enti pubblici economici, le aziende speciali e le aziende pubbliche di servizi.
Ma con quale tempo devono essere consegnati i questionari? Le imprese con meno di 10 addetti e le istituzioni non profit possono restituirlo ad un ufficio di Poste italiane entro il 20 ottobre. Entro lo stesso termine possono restituire il questionario all'Ufficio Provinciale di Censimento che si trova presso la Camera di Commercio. Per l'invio in maniera telematica, ovvero usando il computer, la scadenza è il 20 dicembre 2012
Sul sito http://censimentoindustriaeservizi.istat.it/ potete trovare tutte le informazioni necessarie.

martedì 25 settembre 2012

ISTAT: LIVORNO ANCORA SOTTO I 160.000 ABITANTI


L'Istat ha diffuso l'ultimo dato provvisorio sul numero di abitanti che ha la nostra città. Livorno resta sotto quota 160.000, per l'esattezza 157.596 anime.
Rispetto al precedente censimento, che è stato fatto nel 2001, c'è un aumento della popolazione visto che i residenti a Livorno erano 156.274.

ECONOMIA: UNA DELEGAZIONE DELLA CAMERA DI COMMERCIO E DELL'AUTORITA' PORTUALE DI LIVORNO IN MISSIONE IN INDIA

Dal 19 settembre una delegazione formata dai rappresentati della Camera di Commercio di Livorno e dell'Autorità Portuale di Livorno è presente in India per cercare degli accordi con gli imprenditori locali.
La missione, organizzata con il contributo dell'agenzia Toscana Promozione e della società Octagona, ha come prima tappa Nuova Dehli. Nella capitale dell'India la delegazione locale è stata ricevuta dal Ministro della navigazione Vasan, dall'Associazione dei Porti Indiani e dall'Ambasciata italiana.

domenica 23 settembre 2012

POLITICA: A LIVORNO NEL PD SI FORMA UN COMITATO A FAVORE DI BERSANI

Livorno è sempre stata il feudo di Bersani ed ora che Renzi fa paura in città con la creazione di un comitato a favore del sindaco di Firenze, ora si forma anche un comitato pro-Bersani.
Il comitato è stato creato presso il circolo Arci di Borgo San Jacopo.

venerdì 21 settembre 2012

A LIVORNO MURATA LA SEDE PROVINCIALE DI EQUITALIA

A Livorno è stato compiuto un altro episodio contro l'Equitalia, la società incaricata di riscuotere le tasse con interessa da strozzinaggio da parte dello Stato.
Questa volta non si tratta di scritte sui muri o lancio di bombe molotov ma di un vero e proprio blitz. Infatti è stata murata la sede provinciale di livornese da parte di un gruppo di giovani dei centri sociali, in particolar modo di quei ragazzi che stanno occupando l'ex caserma militare di via Adriana nel quartiere di San Marco.

CLICCATE QUI PER VEDERE IL VIDEO PUBBLICATO DAL QUOTIDIANO "IL TIRRENO"

giovedì 20 settembre 2012

I DIPENDENTI DELLA PROVINCIA DI LIVORNO PROTESTANO CONTRO L'ACCORPAMENTO

Durante il Consiglio Provinciale i dipendenti della Provincia di Livorno hanno organizzato una manifestazione contro l'accorpamento delle province previsto dal decreto sulla Spending Review emanato dal governo.
La manifestazione si è svolta sotto la sede della Provincia di Livorno in piazza del Municipio. I dipendenti, circa una cinquantina, si sono poi trasferiti nella sala al primo piano della sede provinciale dove si stava svolgendo il consiglio.

mercoledì 19 settembre 2012

IL CONSIGLIO COMUNALE DI LIVORNO UNITO SU LIVORNO CAPOLUOGO

La battaglia sull'assegnazione del nuovo capoluogo non finisce mai ed in queste ore se ne è svolta un'altro momento.
Questa volta si tratta del Consiglio Comunale di Livorno che ha approvato all'unanimità un documento il con il quale si invitano le istituzioni e gli organi competenti a dare attuazione alle precise normative ed in particolare a quella che riguarda i nuovi capoluoghi.
Il Sindaco di Livorno Alessandro Cosimi ha anche replicato al Sindaco di Pisa Filippeschi dicendo che Livorno ha più abitanti ed anche pil più alto.

martedì 18 settembre 2012

MANIFESTAZIONE LAVORATORI NOVAOL A LIVORNO

GLI STRISCIONI DELLA MANIFESTAZIONE
Si è svolta oggi davanti alla sede del Comune di Livorno una manifestazione di protesta dei lavoratori della Novaol di Livorno contro la chiusura dello stabilimento nella nostra città.

ECONOMIA: UN COLOSSO INDONESIANO E' INTERESSATO AD UNA PARTE DEL NOSTRO PORTO

Tante volte sui quotidiani livornesi viene scritto lo scoop di un colosso industriale interessato a rilevare una parte del Porto di Livorno per stabilirvi la sede. Questa volta, e scusate il gioco di parole, è la volta di una grossa azienda di una nazione economicamente emergente: l'Indonesia.
Si tratta di un colosso che vuole realizzare nelle aree ex Seal e Paduletta un impianto per la produzione del biodisel ed una raffineria per l'olio di palma.
L'obietto sarebbe di creare una fabbrica di biodiesel con una capacità poco sotto le 200mila tonnellate annue più la nascita di un complesso industriale che lavori oli vegetali, soprattutto olio di palma, per farne sia biocarburanti che prodotti alimentari e farmaceutici.
L'investimento sarebbe tra i 50 e i 55 milioni di euro.
Ma quanto sarà la ricaduta occupazionale sul territorio? Secondo quanto pubblicato sui giornali dovrebbero esserci 180-200 persone per costruire l’impianto di biodiesel dove lavorareanno 30-40 operai (senza tener conto dell'indotto stimato in 80-100 posti). La raffineria di olio di palma dovrebbe prevedere l'impiego di 10-15 persone dirette più 120-150 impiegati fra magazzino, manutenzione, trasporto e amministrazione.
Sarebbe un bell'investimento, aspettiamo conferme dagli interessati.

lunedì 17 settembre 2012

LA REGIONE DICHIARA LIVORNO ZONA DI CRISI E CHIEDE LA CONFERMA AL GOVERNO

La richiesta di stato di crisi economica è stata fatta dalla Giunta della Regione Toscana al Ministero dello Sviluppo Economico con un apposita delibera dell'assessore alle attività produttive Giancarlo Simoncini (ex Sindaco di Rosignano Marittimo in provincia di Livorno).
In particolar modo è stato richiesto lo stato di crisi economico per la nostra città ed il Comune di Collesalvetti per quanto riguarda il settore della componentistica automobilistica visto anche gli ultimi casi in particolar modo quello della De Tomaso.

domenica 16 settembre 2012

ECONOMIA: PER LA "BELLABARBA" SI TRATTA DI VENDERE O DI FALLIRE

Altro clamoroso caso nell'economia livornese. Si tratta di una grossa ditta che a Livorno fa di tutto dalle costurizioni alle urbanizzazioni, la Bellabarba che cerca qualche compratore oppure sarà dichiarata fallita.
La Bellabarba ha già venduto una sua partecipata la "Biagi Pierino" che era una realtà dal profilo finanziario praticamente perfetto.
L'azienda livornese è da 40 anni che da lavoro ai circa 90 dipendenti sempre nel settore delle costruzioni e delle urbanizzazioni.
Ora la società, per il fallimento della creazione della discarica del "Limoncino" (con la famosa "rivolta" degli abitanti della zona), rischia grosso. Sicuramente c'è l'interesse di due grandi costruttori labronici come Cagliata e Bottoni.
Staremo a vedere come finirà la vicenda.

sabato 15 settembre 2012

IL GOVERNO CONTINUA A DIRE SI A LIVORNO CAPOLUOGO MA PISA NON SI ARRENDE

IL LOGO DEL COMUNE DI LIVORNO
La discussione sul capoluogo della nuova provincia continua. Il governo conferma la decisione su Livorno come capoluogo dicendo che non darà deleghe alla norma che assegna al comune che ha più abitanti il ruolo di capoluogo.
Il Sindaco di Pisa Filippeschi nonostante tutto non si arrende dicendo che "...i criteri sono sbagliati". Ma, purtroppo per il Sindaco di Pisa, l'art. 17 del decreto sulla Spending Review dice testualmente: "...è capoluogo delle singole province il comune già capoluogo con maggior popolazione residente.". Il governo questo non lo vuole modificare.

venerdì 14 settembre 2012

PDL: GLI EX AN TORNANO INSIEME


E' pace fatto, all'interno del Popolo della Libertà, tra gli ex membri di Alleanza Nazionale del consiglio comunale che sono tornati insieme tagliando gli ex membri di Forza Italia.
Infatti Tamburini ed Amadio hanno deciso di creare un gruppo unico formato da Marcella Amadio, Bruno Tamburini, Massimo Ciacchini, Roberto Russo, Maristella Bottino e Carlo Ghiozzi (che è rientrato dalla fugace esperienza nella Lega Nord) dove Tamburni sarà il Capogruppo e Amadio assumerà la carica di vice-coordinatore provinciale (quando si dice che una è attaccata alle poltrone!!!!).
Restano fuori Marco Taradash, Attilio Palmerini e Gionata Giubilei.

ECONOMIA: FIRMATO ACCORDO TRA IL PORTO DI LIVORNO E LE AUTORITA' EGIZIANE

la sede dell'Autorità Portuale di Livorno
E' stato siglato in questi giorni, in concomitanza con la visita del Presidente egiziano Mohamed Morsi, un accordo tra l'Autorità Portuale di Livorno e la Goeic: General Organization for export, import and control (un ente statale controllato direttamente dal Ministero dell'industria del Cairo).
L'accordo prevede lo scambio dei dati tra la piattaforma di controllo del Goeic e il TPCS (il Tuscan port Community System).
L'accordo è stato siglato da il presidente dell'Autorità Portuale livornese Giuliano Gallanti e il chairman del Goeic, Mohamed Shafiek all'Hotel St. Regis di Roma, alla presenza del ministro egiziano dell'industria e del commercio, Hatem Saleh.

ECONOMIA: IL CURATORE FALLIMENTARE DELLA "DE TOMASO" ANNUNCIA LA VENDITA

LA FAMIGLIA ROSSIGNOLO
Paolo Carotti, il curatore fallimentare dell'azienda De Tomaso che ha sede a Livorno farà un bando per la vendita della società.
Lo ha reso noto la Regione Toscana dopo un incontro che si è svolto presso il Ministero dello Sviluppo Economico.
In poche parole si cercano possibili acquirenti.

giovedì 13 settembre 2012

ECONOMIA: A LIVORNO L'EDILIZIA PRIVATA E' BLOCCATA

A Livorno l'edilizia privata è bloccata. A lanciare l'appello è  la CNA di Livorno che dice: "...l'ufficio edilizia privata del Comune di Livorno è paralizzato e questo è un grave danno per le aziende del settore edile.".
Il blocco dell'ufficio del Comune di Livorno è avvenuto da quando è scoppiato il caso delle villette a Montenero, ovvero da quel caso in cui lo stesso ufficio comunale commise degli errori per concedere le autorizzazioni a costruire.
Sicuramente serve qualche mossa da parte di qualcuno visto che questo empasse non fa bene a ditte che danno lavoro a tante persone.

mercoledì 12 settembre 2012

POLITICA: ANCHE A LIVORNO SBARCANO I "RENZIANI"

IL SINDACO DI FIRENZE MATTEO RENZI
Dopo il successo ottenuto alla festa del Partito Democratico di Livorno quest'estate, i città sono sbarcati coloro che appoggiano il Sindaco di Firenze all'interno del PD. Nella giornata di ieri, presso la chiesa degli Armeni, si sono trovati una cinquantina di sostenitori del "rottamatore" del Partito Democratico.
I "rottamatori" livornesi hanno dichiarato che non sono contro il Partito Democratico ma a favore del partito e vogliono essere di aiuto e non in contrapposizione.
I filo-Renzi hanno chiesto alla segreteria del partito di poter tenere le prossime riunioni all'interno dei circoli.

ASSICURAZIONI - A LIVORNO COME A NAPOLI: I LIVORNESI NON PAGANO PIU' L'ASSICURAZIONE AUTO

Una volta c'era Napoli che era il regno delle polizze auto non pagate, dei raggiri assicurativi e dei tagliandi falsi. Ora c'è Livorno dove gli stessi livornesi non pagano più la polizza obbligatorio per i propri mezzi (auto, scooter e moto).
Da una statistica resa noto dalla Polizia Municipale livornese ad oggi sono state 1125 le persone fermate che non avevano il proprio veicolo sotto copertura assicurativa. Di questi 1125 ben 856 erano autovetture.
Ricordiamo a tutti che questo tipo di violazione può far scattare una multa che varia dai 798 euro ai 3.194 euro senza contare il sequestro del mezzo.

martedì 11 settembre 2012

IMU: LUNEDI' 17 SETTEMBRE LA SECONDA RATA

Per chi ha deciso di pagare l'Imu in più rate quella di lunedì sarà una data fatidica. Infatti scatterà proprio il 17 settembre il giorno per poter pagare la seconda rata della nuova imposta sulla casa.
Ricordiamo che il pagamento tocca solo a coloro che hanno deciso di dividire l'importo dell'ex ICI in più rate. L'importo di ciascuna delle prime due rate di acconto deve essere pari ad 1/3 dell'imposta annua, determinata applicando l'aliquota base pari al 4 per mille.

ECONOMIA: DAL 2013 RINCARERANNO I BIGLIETTI E GLI ABBONAMENTI DEL BUS

Ci sarà una sorpresa per tutti i cittadini livornesi fra qualche mese, ovvero nel 2013. Infatti è previsto un rincaro dei biglietti e degli abbonamenti per l'autobus.
Infatti il prezzo del singolo biglietto passerà da 1,20 euro a 1,50 euro. L'abbonamento mensile standard invece passerà dagli attuali 27 euro ai 35 euro.
In tempi di crisi è proprio una bella sorpresa!!!!

lunedì 10 settembre 2012

ECONOMIA: A FINE OTTOBRE A LIVORNO APRIRA' H&M

Siamo arrivati al dunque: H&M, la grande catena di abbigliamento, aprirà a fine ottobre al posto del Cinema-Teatro Gran Guardia.
In questi giorni sono stati fatti i colloqui per le assunzioni presso l'albergo Max Hotel di "Porta a Terra". A fine ottobre, per la precisione dal 20 in su, ci sarà l'inaugurazione.

domenica 9 settembre 2012

ECONOMIA: NUOVI MANAGER PER LA COMPAGNIA PORTUALI DI LIVORNO

Sono stati nominati i nuovi manager della Compagnia Portuali di Livorno, sono: Gerardo Larotonda, nominato ammnistratore unico e Antonio Rognoni, nominato nuovo direttore commerciale del gruppo.
Ma chi sono questi due nuovi personaggi sbarcati a Livorno?: Gerardo Larotonda è stato per 20 anni direttore generale e direttore commerciale della più grande cooperativa di trasporti a collettame nazionale e poi direttore generale dell'Interporto di Torino.
Antonio Rognoni ha ricoperto numerosi incarichi gestionali e manageriali in grandi aziende nazionali ed internazionale come Dole, Zim e Gruppo Orsero di Savona.

IL PARTITO DEMOCRATICO A LIVORNO PERDE I CONSENSI?

UNA DELLE SCRITTE APPARSE IN CITTA'
A Livorno qualcosa sta cambiando? Forse per l'appoggio che il Partito Democratico sta dando al governo Monti, forse per la scarsa possibilità di trovare lavoro per i pochi investimenti, forse qualcosa sta cambiando.
Infatti sono apparse in città le prime scritte contro il Partito Democratico. Scritte del tipo "PD ladro" oppure "PD boia".
Insomma sembrerebbe che nei confronti del Partito Democratico sia finito l'idillio con la città. Chi selo sarebbe immaginato anni fa scritte contro il "PARTITO" sui muri di Livorno?
Alle prossime elezioni comunque vedremo la verità.

sabato 8 settembre 2012

AL SEGRETARIO DEL PDL DI LIVORNO BARABINO: MA DOVE VIVI?

Oggi sul quotidiano "Il Tirreno" c'è le reazioni che i partiti hanno avuto in merito al sondaggio di ieri dove i principali partiti italiani, Partito Democratico e Popolo della Libertà, hanno avuto un drastico calo nei voti.
Mi ha colpito la reazione che ha avuto il coordinatore provinciale del PDL livornese (il consenso è sceso dal 19,5 all' 11 per cento a Livorno) Paolo Barabino dove dichiara "...il Pdl ha i suoi guai ma la tenuto del Pd non è attendibile".
Beh: ma dove vive? Il Pdl ha si i suoi problemi ma non ha nessuno da presenta come principale rappresentante del partito. Prima di tutto il coordinatore provinciale Barabino non è di Livorno ma di Cecina (amico stretto di Matteoli) e non vive la realtà quotidiana della città per sapere quali scelte politiche fare; poi non esiste una personalità di spessore da poter presentare ai livornesi con un programma seriamente attendibile.
Insomma se il PDL vuole prendere il giusto spazio nella vita politica livornese deve cambiare completamente pelle. Come fa Renzi nel PD con "i rottamatori" anche nel PDL devono poter crescere le nuove leve. Troppi vecchi politici si sono reciclati nel PDL ed ora è il momento giusto da poter spazzar via la vecchia generazioni.
Qui in troppi vecchi hanno ancora le mani in pasta!. Ad esempio l'on. Matteoli che con le sue trame è riuscito a prendere il controllo del partito deve capire che è il momento di lasciare e poter dare spazio a chi ha veramente il merito e non chi viene raccomandato o per il cognome che porta o per le conoscenze che ha. Ci sono rappresentati in consiglio comunale che sono li solo per scaldare la poltrona e non compaiono mai sulla stampa e non è giusto tutto questo.
Bisogna meritarci il posto. I tempi dei vecchi partiti, dove venivi presentato solo perché raccomandato, sono finiti e lo dimostrano i cittadini che hanno scelto il movimento delle "cinque stelle" alle ultime elezioni.
Date spazio non soffocate più le giovani leve, rottamatevi da soli...

venerdì 7 settembre 2012

IL SINDACO DI LIVORNO RIBADISCE: LIVORNO CAPOLUOGO

Durante l'ultimo Consiglio Comunale il Sindaco di Livorno Alessandro Cosimi ha ribadito che Livorno deve essere il capoluogo della nuova provincia.
A sostengno di tale dichirazione ha portato il testo del decreto legge del governo che in modo chiaro afferma che "...il capoluogo della nuova provincia è quello con il maggior numero di residenti."
Cosimi ha anche dichiarato "...la discussione possiamo chiuderla qui: spetta a Livorno il ruolo di capoluogo della nuova provincia".

giovedì 6 settembre 2012

ECONOMIA: A LIVORNO APRE SUBWAY

il fondo dove prima c'era il negozio Busoni e dove aprirà Subway
La geografia dei negozi di Livorno sta cambiando completamente con gli esercizi "made in Leghorn" che ormai stanno chiudendo i battenti. Ora tocca al fondo dove fino a pochi mesi fa c'era il negozio di scarpe "Busoni". Ai numeri civici 9 e 11 di via Cairoli (la strada delle banche di Livorno) aprirà la catena americana di sandwich "Subway".
Sulla pagina di Facebook di "Subway" c'è anche l'indirizzo mail dove spedire il curriculum: subway.livorno@gmail.com.
L'inaugurazione è prevista per i primi giorni di ottobre.

mercoledì 5 settembre 2012

PD: C'E' ARIA DI CRISI ALL'INTERNO DEL PARTITO LIVORNESE

La quota del Partito Democratico che si rifa alla vecchia sinistra DC lancia un ultimatum al partito in generale su 4 tematice: famiglia, lavoro, ambiente e welfare.
Ad attaccare il partito è Alessandro Latorraca consigliere comunale a Livorno. Latorraca attaca la classe dirigente cittadina che si è fatta mettere in un angolo da parte dei poteri forti livornesi. Il consigliere comunale lancia anche una sfida: creare un progetto nuovo che ha già un'identità robusta. Che sia il grande-centro con l'UDC?
Il fatto è che all'interno del Partito Democratico livornese c'è tanto caos.

L'IDEA DEL SINDACO COSIMI: ELABORARE PROGETTI TRA I DIPENDENTI COMUNALI PER LA SPENDING-REVIEW LOCALE

Si parla tanto di "Spending-review" in questo periodo ed il Sindaco di Livorno Alessandro Cosimi ha deciso di creare programma dallo slogan "Partecipiamo tutti alla spending review" dove i dipendenti comunali, divisi in gruppi (come a scuola!!!), potranno elaborare progetti da poter sottoporre all'attenzione della Giunta Comunale.
Ma la cosa più bella è che i dipendenti che presenteranno questi progetti avranno anche dei premi. Così facendo l'amministrazione livornese ha deciso di far partecipera tutta la "macchina comunale" alla spending-review comunale.

martedì 4 settembre 2012

ECONOMIA: LIVORNO LA PIU' CARA DOVE FARE LA SPESA

Si sapeva già che nella nostra città per fare la spesa serviva un patrimonio, ma adesso la conferma arriva anche dalla rivista Altroconsumo che rivela quanto ci costa fare durante l'anno.
Sono state esaminate 61 città in Italia ed indovinate chi è la più cara: Livorno! A Livorno infatti 6340 all'anno per poter mangiare mentre a Pisa, che risulta la città più conveniente, si spendono 5969 euro.
Il motivo c'è di sicuro ed è il fatto che più concorrenza c'è nei supermarket e più i prezzi sono bassi. A Livorno infatti il monopolio è in mano alla Coop con i suoi supermercati e l'ipermercato di Porta a Terra (senza tener conto del nuovo ipermercato che verrà creato nel "territorio" di Fremura); a Pisa invece la concorrenza esiste con la presenza di Esselunga e Carrefour (chi di noi non è mai andato a fare la spesa in questi super ed ipermarket e ha visto quanto sono bassi i prezzi?).
Tutta colpa di un'amministrazione comunale che non vuole lasciare spazio ad altre aziende come succede nel resto d'Italia.

CLICCATE QUI PER VEDERE LA TABELLA COMPLETA DELLE 61 CITTA'

sabato 1 settembre 2012

NUOVE PROVINCE: KUTUFA' vs ROSSI-PIERONI

Continua la lunga guerra all'interno del Partito Democratico Toscano sulla creazione delle nuovo province. Dopo le parole del Sindaco Alessandro Cosimi in difesa di Livorno nuovo-capoluogo, in questi giorni è toccato all'attuale presidente della provincia di Livorno Giorgio Kutufà.
Kutufà attacca sia il collega presidente della provincia di Pisa Pieroni e sia il governatore della Regione Toscana Rossi in un dibattito organizzato dal giornale "La Nazione" dove si sono confrontati Kutufà con Pieroni.
Il presidente della provincia di Livorno ha detto al governatore Rossi di pensare più alle nuove competenze che dovranno avere le nuove province e non a decidere quali saranno i nuovi capoluoghi; poi attacca il Sindaco di Pisa Filippeschi dicendo: "...come si fa a dire che quello della popolazione sia un criterio stupido quando invece è il solo oggettivo da applicare?". A difesa del Sindaco di Pisa interviene il presidente della provincia di Pisa Pieroni affermando: "...la popolazione residente si, ma dell'intera provincia...".
Insomma il confronto e la guerra all'interno del PD in Toscana sono sempre aperti!