#LivornoTimesLive: LA VITA POLITICA ED ECONOMICA DI LIVORNO IN TEMPO REALE, CLICCATE QUI | IL NOSTRO BLOG SU TWITTER: CLICCATE QUI E SEGUITECI | IL NOSTRO BLOG SU FACEBOOK: CLICCATE QUI PER VEDERE LA NOSTRA PAGINA | IL NOSTRO BLOG SU TUMBLR: CLICCATE QUI E SEGUITECI

domenica 29 settembre 2013

I PROGETTI PIUSS DI LIVORNO: N.7 - BOTTINI DELL'OLIO

PROGETTO N. 7 - BOTTINI DELL'OLIO. Il progetto prevede di restituire alla piazza del Luogo Pio quella dignità e quella importanza nelle dinamiche urbane consone al valore che l'area riveste nella storia e nella formazione della città, e che sono andate perdute in seguito alle devastazioni belliche.
Il Museo della Città, pensato per essere ospitato nell'edificio dei Bottini dell'Olio, e la Biblioteca saranno i luoghi che, promuovendo cultura, serviranno ad incentivare la formazione di una coscienza urbana, fornendo le strutture e gli spazi in cui il rapporto con la città possa essere approfondito, svelato in molti casi, dove la città possa essere raccontata e conosciuta.
Questo intervento prevede l'allestimento nel locali recuperati di esposizioni riguardanti la storia della città nei vari settori archeologico, numismatico, religioso, storico risorgimentale.

CLICCATE QUI PER VEDERE IL RESTO DEI PIUSS DI LIVORNO

I PROGETTI PIUSS DI LIVORNO: N.6 - EX ASILI NOTTURNI

PROGETTO N. 6 - EX ASILI NOTTURNI. Gli Asili Notturni fanno parte, insieme al Nuovo Teatro delle Commedie, del Complesso della Gherardesca. Per lungo tempo tali spazi sono stati dedicati ad attività giovanili e teatrali, ed è nel rispetto di tale identità che il progetto prevede la creazione di un centro di accoglienza per le associazioni che si occupano dei problemi legati all'immigrazione; di un Centro Giovani collegato direttamente all'InformaGiovani della Provincia, al primo piano dell'edificio, e la realizzazione di una foresteria al secondo piano.

CLICCATE QUI PER VEDERE GLI ALTRI PROGETTI PIUSS

I PROGETTI PIUSS DI LIVORNO: N. 5 - FORTE NUOVA

PROGETTO N. 5 - INTERVENTI DI ADEGUAMENTO FUNZIONALE TERZA FASE  DELLA FORTEZZA NUOVA. Il progetto prevede un recupero di quella parte della Fortezza Nuova che costituisce il sistema delle gallerie e dell'area immediatamente sovrastante. L'ottica in cui si muove il progetto è quella di riportare la Fortezza Nuova ed il suo parco all'importanza che originariamente aveva nel sistema delle fortificazioni livornesi, ipotizzando, anche attraverso un percorso di partecipazione, un utilizzo nuovo degli spazi che saranno messi a disposizione della cittadinanza.

CLICCATE QUI PER VEDERE GLI ALTRI PIUSS LIVORNESI

I PROGETTI PIUSS DI LIVORNO: N. 4 - LA DOGANA D'ACQUA


PROGETTO N. 4 - LA DOGANA D'ACQUA. Il progetto relativo al recupero della Dogana d'Acqua è strettamente connesso con il progetto relativo alla Scoglio della Regina, in quanto insieme daranno vita al Polo della Logistica e della Robotica Marina. L'intervento della Dogana d'Acqua si pone come obiettivo il restauro degli elementi di valore storico e monumentale superstiti, da porre in relazione con nuove possibilità di utilizzo del manufatto, eventualmente comprensive di nuovi interventi edilizi, nel rispetto della dimensione planimetrica e dell'altezza massima della struttura originaria. Il recupero del complesso edilizio prevede l'inserimento di funzioni "rare", connesse al Polo della Logistica e del laboratorio di ricerca per la Robotica Marina ed altre tematiche legate alla ricerca.
Tali obiettivo si inquadrano all'interno di una strategia diretta a:
  • promuovere la riqualificazione dello spazio pubblico ed il recupero dell'immagine storica dei luoghi, quale parte integrante del Parco Lineare delle Mura Medicee e Lorenesi e porta di accesso, attraverso il lungo canale dei Navicelli, alla città storica;
  • migliorare l'integrazione tra le aree poste sui due lati delle mura;
  • offrire suggestioni circa i rapporti tra gli interventi di trasformazione urbanistica consentiti dal Regolamento Urbanistico e gli ambiti monumentali della Dogana d'Acqua e delle Mura Lorenesi.

CLICCATE QUI PER VEDERE GLI ALTRI PIUSS

I PROGETTI PIUSS DI LIVORNO: N. 3 - LO SCOGLIO DELLA REGINA



PROGETTO N. 3 - LO SCOGLIO DELLA REGINA. Il progetto relativo al recupero dell'immobile dello Scoglio della Regina è strettamente connesso con il progetto relativo alla Dogana d'Acqua in quanto insieme daranno vita al Polo della Logistica e della Robotica Marina. All'interno della struttura dello Scoglio della Regina nascerà il Centro di Robotica Marina gestito dal Dipartimento della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, dal Centro Interuniversitario di Biologia Marina, dalla Guardia Costiera e della Capitaneria di Porto. E' prevista la demolizione di alcuni manufatti che sono stati costruiti nel tempo e l'ampliamento degli spazi a disposizione, grazie alla costruzione di una struttura minimalista molto leggere, che permetterà di creare spazi per i laboratori, per le sale riunioni, e quant'altro sia indispensabile per il funzionamento dei laboratori di ricerca,

CLICCATE QUI PER VEDERE GLI ALTRI PIUSS

I PROGETTI PIUSS DI LIVORNO: N.2 - RECUPERO DEI BORGHI

PROGETTO PIUSS N.2 - PIANO INTEGRATO DI RECUPERO DEI BORGHI. L'area territoriale presa in considerazione fa riferimento al quadrilatero delimitato da una parte dalle vie d'acqua costituite dal Fosso Reale e dal fronte mare oggetto di intervento di riqualificazione e sviluppo denominato "Porta A Mare", dall'altra dalle direttrici principali del centro cittadino via Ricasoli, piazza Attias e via Verdi.
In particolare gli interventi proposti ricadono principalmente nel quartiere di Borgo Cappuccini ed in piazza Mazzini. Questi interventi vanno a completare i vari progetti di recupero e di riqualificazione che negli ultimi anni sono stati realizzati e si stanno realizzando in piazza Giovine Italia, piazza Mazzini, Scali Novi Lena e parcheggio dell'Odeon.
Questo piano è finalizzato alla sviluppo commerciale, artigianale e turistico della zona. La riqualificazione prevede:

  • riqualificazione di via e piazze;
  • adeguamento dei percorsi ai fini della sicurezza e miglioramento delle vie di accesso;
  • arredo urbano;
  • sistemi interattivi di comunicazione.

I PROGETTI PIUSS DI LIVORNO: N. 1 - PIAZZA XX SETTEMBRE

PROGETTO PIUSS N. 1 - RIQUALIFICAZIONE DI PIAZZA XX SETTEMBRE. Piazza XX Settembre era famosa in tutta Italia per la presenza del "Mercatino Americano" che risaliva al secondo dopoguerra.
Questo progetto PIUSS è stato già realizzato e ha previsto la delocalizzazione del "Mercatino Americano" alle porte della "Stazione Marittima".

La delocalizzazione ha consentito di:

  • riqualificare e riconsegnare alla città una piazza di grande valore storico e culturale;
  • eliminare situazioni di degrado e di pericolo per i cittadini residenti nella zona;
  • riportare ai negozi che si affacciano sulla piazza ampia visibilità

CLICCATE QUI PER VEDERE TUTTI I PIUSS

sabato 28 settembre 2013

IL VIDEO DEL PROGETTO "PIUSS" A LIVORNO

Ecco il video della presentazione del progetto "Piuss" di Livorno:

COME DEVONO VIAGGIARE PER STRADA LE BICICLETTE

Dopo oggi mi è venuta subito la curiosità di come devono viaggiare le biciclette per strada visto che oggi sul viale di Antignano le biciclette da corsa viaggiavano in mezzo alla strada e non in fila indiana ma in fila di tre ciclisti uno accanto all'altro.
Il codice della strada riporta, all'art. 182, le norme di comportamento della circolazione dei velocipidi, ecco cosa dice: "I ciclisti devono procedere su unica fila in tutti i casi in cui le condizioni della circolazione lo richiedano e, comunque, mai affiancati in numero superiore a due; quando circolano fuori dai centri abitati devono sempre procedere su unica fila, salvo che uno di essi sia minore di anni dieci e proceda sulla destra dell’altro...".
Per cui vorrei consigliare alla polizia municipale che quando vedono dei ciclisti che sono convinti di andare alla volata finale di una tappa del giro d'Italia di affiancarli con la macchina e di obbligarli ad andare in fila indiana senza intralciare il percorso delle macchine.

M.

venerdì 27 settembre 2013

COSA SONO I "PIUSS"?

A Livorno sono iniziati i lavori in alcuni quartieri sotto il nome di "Piuss". Ma cosa sono questi "Piuss"? Non sono altro che Piani Integrati di Sviluppo Sostenibile. In altre parole sono progetti approvati dalla Regione Toscana sotto l'egida dell'Unione Europea. In altre parole è l'Unione Europea, che in un piano 2007-2013, ha stanziato dei finanziamenti per riqualificare delle zone dei quartieri cittadini.

A Livorno questi progetti sono 7, eccoli qui:


Potete cliccare qui per vedere la brochure completa dei progetti Piuss

ECONOMIA: UN PRIMO SEMESTRE POSITIVO PER IL PORTO DI LIVORNO

Nel primo semestre del 2013 il dati di alcuni settori del porto riportano un segno positivo.
Per primo sono aumentate il numero di navi che attraccano sulle banchine (sono 3963) e l'incremento rispetto al periodo dell'anno precedente è del 4,1%. Poi sono aumentate anche le movimentazioni che sono arrivate a 16.706.327 tonnellate. Il miglior aumento è stato del settore del traffico forestali con un 24,4%.
C'è però da segnalare alcuni dati negativi. Alcuni settori infatti hanno avuto un decremento: le auto hanno avuto un meno 10%, i rotabili un meno 3% e le navi da crociera sono passate da 230 a 217 con una conseguente diminuzione dei crocieristi del 23,9%.
Per far fronte alla crisi di questi ultimi settori l'Autorità Portuale di Livorno sta cercando di mettere in essere degli interventi come le semplificazioni procedurali, la razionalizzazione degli spazi ed il consolidamento destinazione accosti.

martedì 24 settembre 2013

ECCO I CONTRIBUTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO DEL COMUNE DI LIVORNO

Il Comune di Livorno ha pubblicato un bando per i contributi per il diritto allo studio. Il "Pacchetto Scuola" (così si chiama) prevede aiuti per libri di testo, materiali didattico e mensa.
Vi possono accedere le famiglie che hanno un ISEE inferiore ai 15.000 euro e c'è tempo fino al 21 ottobre.
Per maggiori informazioni potete visitare il sito del Comune di Livorno: www.comune.livorno.it.

mercoledì 18 settembre 2013

ECONOMIA: PER RISPARMIARE NELLA SPESA A LIVORNO BISOGNA ANDARE AL PAM

Per risparmiare nella spesa nella nostra città bisogna andare ai supermercati Pam. Almeno è questo quello che emerso da una ricerca condotta da "Altroconsumo", la rivista specializzata a dare consigli ai consumatori.
In particolare la ricerca evidenzia che tra supermercati ed ipermercati il miglior a Livorno è il superstore Pam di piazza Saragat.

domenica 15 settembre 2013

LIVORNO 2014 - LE NOSTRE PROPOSTE AI PARTITI POLITICI: LIVORNO SMART-CITY


LIVORNO SMART-CITY non è una proposta campata in aria ma un pensiero serio su come la nostra città potrebbe diventare. Nel mondo esistono dei concorsi come il "City climate leadership awards" dove vengono premiati i progetti di Smart-city ovvero quelle città che cercano di eliminare i rifiuti progettando infrastrutture intelligenti, cercano di ottimizzare il sistema dei trasporti urbani abbattendo le emissioni di CO2, cercano di migliorare la qualità dell'aria passando all'energia verde. Sono tutte città metropolitane come San Francisco, Singapore, Copenaghen, Bogotà, New York, Rio De Janeiro, Melbourne e Città del Messico quelle che progettano questi cambiamenti ma questi progetti potrebbe essere riadattati a realtà più piccole.
Ad esempio costruire in base e criteri di efficienza energetica come fa Melbourne, potenziare i mezzi pubblici come sta facendo Bogotà, cercare di arrivare a coprire l'intero fabbisogno energetico della città solo con energia da fonti rinnovabili entro il 2025 come ha progettato Monaco di Baviera e cercare di creare un sistema di trasporti smart come vuole fare Singapore (una città che ha poco spazio fisico per svilupparsi ma tante idee) potrebbero essere progetti realizzabili in proporzione alla nostra città.
Creare una città-smart, perché no? 


L'ASSESSORE CHE SMENTISCE IL COMUNE

L'Assessore alla mobilità del Comune di Livorno Maurizio Bettini smentisce l'amministrazione comunale sul "dosso" presente davanti al palazzo vecchio comunale in piazza del Municipio.
Il dissuasore venne creato qualche anno fa per proteggere l'attraversamento pedonale che dal Comune porta alla sede della Provincia di Livorno.
Bettini, in un'intervista del quotidiano "Il Tirreno", afferma che il dissuasore è contro le normative del codice della strada.
Che farà allora il Comune di Livorno? Sperpererà i soldi di noi contribuenti per rimuovere i "dossi" dopo che ne aveva spesi per costruirli?

POTETE LEGGERE LA PARTE DELL'INTERVISTA DOVE DICE DEI DISSUASORI CLICCANDO QUI

martedì 10 settembre 2013

PDL: MATTEOLI SI PROPONE COME CANDIDATO A SINDACO DI LIVORNO

Notizia bomba per quanto riguarda la politica livornese. Altero Matteoli, ex Ministro sia dell'Ambiente che delle Infrastrutture dei governi Berlusconi, si vuole proporre come candidato a Sindaco di Livorno per il Popolo della Libertà.
Matteoli lo ha annunciato in una intervista rilasciata al quotidiano "Il Tirreno" dopo il dibattito avvenuto a Cecina nei giorni scorsi.

POTETE LEGGERE LE DICHIARAZIONE RILASCIATE DA MATTEOLI A "IL TIRRENO" CLICCANDO QUI.

sabato 7 settembre 2013

ECONOMIA: PER OTTOBRE E' PREVISTA LA CONCLUSIONE DEI LAVORI ALLA VECCHIA "GRAN GUARDIA"

IL NEGOZIO H&M DI VIA GRANDE
Quando venne aperto il negozio H&M di via Grande (nella foto la sera dell'apertura) al posto del vecchio Cinema-Teatro "Gran Guardia" era previsto, al piano superiore, la creazione di due sale cinematografiche per un totale di 300 posti, un bar-ristorante, un polo museale dedicato al cinema ed una mediateca.
Bene, l'apertura di tutta questo, è prevista per il mese di ottobre. Guardiamo se la data verrà rispettata!

venerdì 6 settembre 2013

ECCO "PROGETTO PER LIVORNO" SULLA SITUAZIONE DEI MARCIAPIEDI A LIVORNO

I MARCIAPIEDI CON LE ERBE A LIVORNO
La situazione dei marciapiedi a Livorno, dal punto di vista dell'arredo urbano, e veramente tragica. Stamani è uscito un articolo su "Il Tirreno" ma anche la lista "Progetto per Livorno" ha fatto delle dichiarazione. Ecco alcuni spunti: "...Invece di pagare il taglio piante ad AAMPS (che poi lo appalta a COOPLAT), il Comune prenda in carico il contratto, incaricando direttamente una società (tramite gara),...Invece di fare come oggi, che gli appalti vengono assegnati e rinnovati come atto amministrativo, in prossimità del rinnovo si faccia votare il Consiglio Comunale (tutto, maggioranza e opposizione) sul lavoro fatto dall'azienda incaricata. Si dia pubblica valutazione della soddisfazione (o meno) dei cittadini e dal risultato si determini o meno la possibilità del rinnovo."
Niente male come idea soprattutto quella che sia il Comune a prendere in carico il contratto!

mercoledì 4 settembre 2013

SUL PROGETTO DELLA "BELLANA" INTERVIENE "PROGETTO PER LIVORNO"

IL PROGETTO DEL PORTO TURISTICO ALLA "BELLANA"
Sul progetto del porticciolo turistico portato avanti dal Consorzio Nautico presieduto da Mantellassi ecco l'intervento dell'ex vice-sindaco di Livorno Cristiano Toncelli, "capitano" della lista Progetto per Livorno (Ppl):

"A Livorno, tutti lo sanno, abbiamo grande passione per lo sport. Pochi invece sanno che abbiamo anche inventato alcune discipline. Una di queste è il "tiro al progetto". Si lancia in aria una proposta e poi la si bersaglia da ogni parte. Meglio non nascondersi, l'abbiamo praticato più o meno tutti. La Bellana non sfugge. Anzi, da quarant'anni è il nostro "piccione" preferito. Periodicamente tira fuori la testa, riceve il consueto benservito e torna a rifugiarsi nel profondo di qualche cassetto. Vediamo però se questa volta l'esito può essere diverso. Diciamo subito che per noi di Progetto per Livorno quella presentata dal Consorzio Nautico è una proposta davvero interessante. L'area in questione oggi è inutilizzata (esiste una "teorica spiaggia" che solo i gabbiani hanno il coraggio di frequentare). Poi è vicinissima al Mediceo ed ai futuri servizi per la nautica della Porta a Mare. Inoltre con 1200 posti barca si potrebbero liberare i fossi (anche se solo dalle barche più grandi), consentendo finalmente di rivalutare a fini turistici i canali e le cantine della Venezia, con queste ultime che potrebbero ospitare ristoranti galleggianti in un panorama unico e bellissimo. Ancora, potremmo evitare l'assurda scelta di destinare l'accosto 75 alle barche che vanno tolte dal mediceo, destinandolo invece più utilmente alle Love Boat. Insomma, a noi sembra un progetto davvero valido che toglierebbe il "tappo" a tutta un'altra serie di interventi positivi per la città. Veniamo ora alle perplessità che sono emerse. Si dice che la diga ovest sarebbe il problema principale. Rischiamo certamente il ridicolo ma la domanda che ci viene è: serve davvero quella diga? Con il prolungamento della Vegliaia la zona sarebbe ben protetta dal mare agitato, e non resterebbe che evitare che il passaggio delle navi in ingresso ed uscita dal porto produca onde in grado di danneggiare i piccoli natanti. Ma allora, visto che la Darsena Morosini è già a posto, forse basta che il porticciolo sia chiuso da una barriera dedicata solo ad esso, più sottile ma soprattutto molto più vicina alle barche ormeggiate, quindi con molto più spazio libero all'esterno. Infine, una nota più generale. Capitaneria, Sovrintendenza, Comune, Piloti, Autorità Portuale... ognuno sembra avere una sua visione. Certo nessuno vuole che si faccia un progetto dannoso o che non funzioni, ma ci permettiamo di suggerire che provino tutti a mettersi allo stesso tavolo e che il Comune faccia da capofila, visto che la cosa ha impatti diretti e indiretti anche sul resto della città. Anzi, invece di discutere come di solito nelle "segrete stanze", non potrebbero convocare anche il proponente (il Consorzio Nautico) e, visto che si parla del futuro di Livorno, magari coinvolgere la città con una informativa trasparente? Un vecchio adagio dice che non esistono problemi facili o difficili, ma solo problemi che si voglio risolvere o che non si vogliono risolvere. Chissà, magari se al posto del "tiro al progetto" si praticasse il "rimbocchiamoci le maniche" la quadra si potrebbe anche trovare."

IL SINDACO DI LIVORNO SCEGLIE RENZI

IL PRIMO CITTADINO COSIMI
Il Sindaco di Livorno Alessandro Cosimi ha deciso di stare dalla parte del suo collega di Firenze Matteo Renzi.
Lo ha detto in una intervista ad una emittente radiofonica della Toscana dicendo che, al momento, se dovesse scegliere tra Renzi e Cuperlo si schiererebbe dalla parte del sindaco fiorentino.

lunedì 2 settembre 2013

ECCO UN PROGETTO INNOVATIVO PER LIVORNO

IL PROGETTO DEL NUOVO PORTICCIOLO TURISTICO
E' stato reso noto un progetto innovativo per la nostra città. Si tratta della creazione di un porticciolo con 1.200 posto barca nella zona della "Bellana".
Una bellissima idea che prevede anche un collegamento, una passerella d'acciaio, tra la Terrazza Mascagni ed il molo della Vegliaia. Praticamente una passeggiata di oltre 1 kilometro in mezzo al mare. 
Il progetto è stato presentato dal Consorzio presieduto da Piero Mantellassi e messo nero su bianco dall'Architetto Andrea Cecconi che ha collaborato anche con Renzo Piano e prevede anche la creazione di un parcheggio con 800 posti auto.
Sicuramente è un progetto importante per la nostra città ma sarà accettato da chi di dovere?