#LivornoTimesLive: LA VITA POLITICA ED ECONOMICA DI LIVORNO IN TEMPO REALE, CLICCATE QUI | IL NOSTRO BLOG SU TWITTER: CLICCATE QUI E SEGUITECI | IL NOSTRO BLOG SU FACEBOOK: CLICCATE QUI PER VEDERE LA NOSTRA PAGINA | IL NOSTRO BLOG SU TUMBLR: CLICCATE QUI E SEGUITECI

giovedì 31 ottobre 2013

PROGETTO PER LIVORNO: INCENTIVARE LA CREAZIONE DEL COLLEGAMENTO FERROVIARIO IN PORTO

Progetto per Livorno (Ppl) interviene sulla creazione del raccordo ferroviario tra il Porto di Livorno ed il resto della Toscana. Ecco le parole di Ppl in merito al progetto: "E' importantissimo in prospettiva an che il progetto (anche esso esistente) di riattivazione della ferrovia passeggeri che arriva appena al di là del muro rispetto ai Macelli. E' talmente dettagliato che esistono persino il rendering della stazione di arrivo. In questo caso, dato che si parla di un costo stimato di circa 80 milioni di euro, è certamente obbligatorio coinvolgere i privati. Anche in questo caso, comunque, si tratta di una iniziativa dalle potenzialità economiche molto interessanti.".

CLICCATE QUI PER VEDERE IL PROGETTO NEL DETTAGLIO

IL PROGETTO PER COLLEGARE IL PORTO ALLA FERROVIA

IL PROGETTO DELLA STAZIONE DI "LIVORNO PORTO"
Esiste un bellissimo progetto (sopra un'immagine) del collegamento del Porto di Livorno, in particolar modo il porto passeggeri, con il resto della ferrovia toscana. Il progetto si chiama "Ferrovie Toscane" e ha un costo di 80milioni di euro. POTETE CLICCARE QUI PER VEDERE ALTRE IMMAGINI

mercoledì 30 ottobre 2013

STAMANI LA CONFERENZA STAMPA DI "PROGETTO PER LIVORNO" DAVANTI AGLI EX MACELLI

UN MOMENTO DELLA CONFERENZA STAMPA DI PpL
Questa mattina alle ore 11 si è svolta presso l'entrata degli ex Macelli di Livorno, in via della Cinta Esterna, una conferenza stampa di "Progetto per Livorno" la lista civica guidata dell'ex vice-sindaco Cristiano Toncelli.
Gli argomenti sono stati:
  • il pacchetto turistico di Livorno che manca a bordo della navi da crociera che attraccano nel nostro porto;
  • riprendere il progetto di fare un polo espositivo agli ex "Macelli";
  • creare alla Fortezza Nuova un polo delle associazioni artistiche e culturali;
  • è stata chiesta la massima priorità al progetto di "Ferrovie Toscane" denominato "PFL" per portare le ferrovie al porto passeggeri;
  • sono state chieste le dimissioni dei vertici della Porto 2000;
  • è stata chiesta la privatizzazione della Porto 2000

VIA LIBERA AL PIANO "PORTA A TERRA 2"

UNA DELLE TORRI DI "PORTA A TERRA"
La 4° Commissione del Comune di Livorno ha dato il via libera all'approvazione di "Porta a Terra 2", ovvero la conclusione dei lavori nel quartiere commerciale di Porta a Terra.
In particolar modo verranno realizzate quelle opere rimaste incompiute rispetto a quelle previste all'inizio dei lavori.
Gli edifici che saranno realizzati dovrebbero essere due Torri e due edifici a piastra tra la sede della CGIL ed il circolo del tennis della Libertas e di un'altra torre tra l'Ipercoop e Leroy Merlin.
I nuovi edifici avranno destinazione sia commerciale, sia a servizi e sia residenziale. Ora la palla passa in mano al consiglio comunale per l'approvazione definitiva.

lunedì 28 ottobre 2013

ECCO L'ASSE SEL-UPCL

In città si stanno formando delle strane alleanza in vista delle prossime elezioni. Ultima in ordine di tempo è l'asse tra Sinistra Ecologia e Libertà e Uniti per Cambiare Livorno.
Infatti in questi giorni si sono incontrati i rappresentati di SEL e di UPCL (di cui fanno parte anche alcuni iscritti al Partito Democratico), Andrea Ghilarducci e Alberto Lenzi.
Praticamente è un vero caos!!! Come andranno le prossime elezioni? Sarà veramente un rebus in pieno stile Mike Buongiorno.

I REPORTAGE: LE PISTE CICLABILI...

Nei nostri reportage oggi vi vogliamo parlare delle piste ciclabili. A Livorno la creazione delle piste ciclabili è molto particolare. Vengono si create ma ad un certo punto si interrompono con il ciclista costretto a circolare per la strada. Qualche pista ciclabile addirittura è completamente inutilizzata, come ad esempio quella del viale Ippolito Nievo, tra via Zola e viale Carducci. Una pista ciclabile enorme create su un marciapiede sterrato che prima veniva utilizzato dai residenti della zona come parcheggio per le macchine.
Sono stati tolti così i posti auto e creata questa pista ciclabile costeggiata anche da una serie di parcheggi per gli scooter. Il succo del discorso che la pista ciclabile è inutilizzata perché di lì in bici non ci passa proprio nessuno anche perché la pista si interrompe a meta, quando ci sono le partite di calcio la domenica al campo del Gymnasium chi si reca a vederle è costretto a parcheggiare in divieto di sosta. Ma creare una volta per tutte le strutture giuste per una città giusta no? Qui si crea sempre cose a caso! Ecco la foto:

LA PISTA CICLABILE SUL VIALE IPPOLITO NIEVO

I REPORTAGE: INCIVILTA' CITTADINA

Ecco un esempio di come alcuni nostri concittadini sono incivili, e poi hanno anche il coraggio di parlare di Napoli:

via della Bastia

sabato 26 ottobre 2013

VENERDI' SI SONO SVOLTE LE CELEBRAZIONI DI EL ALAMEIN A LIVORNO

Venerdì si sono svolte nella nostra città si sono svolte le celebrazioni per la ricorrenza di El Alamein. Alle celebrazioni ha partecipato anche il Capo di Stato Maggiore Generale Claudio Graziano che ha dichiarato anche che "La sostanziale riduzione delle risorse destinate dell'esercito per le operazioni fuori area rischia di impattare in maniera preoccupante sulla necessaria preparazione, sull’efficienza e sulla sicurezza del personale".

ECONOMIA: I BIG DELLE CROCIERE SONO D'ACCORDO CON L'APPRODO A LIVORNO, MA....

In questi giorni, presso la sede della Camera di Commercio di Livorno, si sono riuniti all'Italian Cruise Day un evento che praticamente è il conclave delle love boat, i big delle compagnie crocieristiche.
In questo evento si è parlato anche del Porto di Livorno che ha perso in questo ultimo periodo una serie di navi da crociera molto importanti.
Gli operatori hanno anche risposto che per loro Livorno potrebbe anche andare bene come approdo ma non può continuare ad essere solo la "porta" di Firenze. Si deve anche inventare. Infatti il presidente di Royal Caribbiean Italia Gianni Rotondo ha affermato che sarebbe bello che Livorno inventasse dei pacchetti alternativi. Ovvero che Livorno promuovesse l'altra Toscana, quella fatta da Bolgheri, Castagneto Carducci e gli altri piccoli paesi che fanno la nostra provincia una delle più ambite da tedeschi, olandesi e russi.
Non sarebbe infatti brutta l'idea che dovrebbe essere presa di rimbalzo dai nostri amministratori locali. Infatti la concorrenza per il nostro porto è molto forte e si sente. Tante navi hanno preso la loro prua e si sono diretti a La Spezia dove in tempi di percorrenza per andare a Firenze sono minori, anche se di poco, rispetto a quelli che ci metterebbero i pullman a partire da Livorno (queste sono affermazioni fatte dalle stesse compagnie crocieristiche). Poi c'è anche il porto di Massa-Carrara che vuole partecipare al business.
Dobbiamo darci una svegliata!!!

venerdì 25 ottobre 2013

L'EX MINISTRO BARCA A LIVORNO

l'ex ministro Fabrizio Barca
Sarà presente il prossimo 15 novembre nella nostra città l'ex ministro per la coesione sociale Fabrizio Barca. L'occasione sarà la presentazione del suo ultimo libro "La Traversata" edito da la Feltrinelli.
La location è ancora da decidere ma l'incontro avverrà sicuramente alle ore 21.00.

mercoledì 23 ottobre 2013

IL PD LIVORNESE SEMPRE DI PIU' NEL CAOS

Il Partito Democratico di Livorno è sempre di più nel caos, non solo all'interno degli organi provinciale e comunali del partito, ma anche all'intero del gruppo consigliare comunale.
Infatti Vladimiro Del Corona, consigliere comunale del Partito Democratico, ha deciso di ritirare la sua mozione sul viale N. Sauro per votare la mozione del consigliere comunale di Sinistra Ecologia e Libertà Lamberto Giannini.
Del Corona ha anche dichiarato "...Sono stanco di cozzare contro il muro di gomma del mio partito...è arrivato il momento di finirla".
Un bel caos!

POLITICA: PRESENTATA LA VARIANTE PER IL PIANO REGOLATORE SCALO

E' stata presentata il 22 ottobre in Consiglio comunale dal sindaco di Livorno Alessandro Cosimi la variante anticipatrice al piano strutturale e al regolamento urbanistico per l'approvazione del piano regolatore del porto di Livorno. Ecco le parole del Sindaco: ''Un'operazione epocale che ridisegna completamente tutto il 'waterfront' e la relazione porto-città, mettendo in fila tutte quelle questioni che nel piano regolatore generale del porto saranno motivo di sviluppo e motivo di organizzazione del lavoro portuale. Si garantiscono così regole programmatiche per lo sviluppo'', ''favoriscono l'attrazione di investimenti senza perdere di vista la centralità della città e quella del porto, che sarà così in grado di scegliere e accettare proposte di qualità''. Il Sindaco conclude''Adesso si va all'accordo in Regione poi si torna in Consiglio per l'adozione e dopo i 60 giorni per le osservazioni, concluderemo quindi con l'approvazione del piano regolatore generale del porto''. E' di circa 8,5 chilometri quadrati l'area complessiva interessata dalla variante che consentirà l'ampliamento e la riorganizzazione infrastrutturale dell'area portuale operativa e delle connessioni con il territorio circostante. Oltre a questo la variante consentirà la riprogettazione delle aree di contatto tra porto e città e la previsione della realizzazione di un approdo turistico funzionale alla "Bellana" da 600 posti barca per imbarcazioni di lunghezza fino a 9 metri. Entro l'anno l'iter burocratico dovrebbe essere concluso. 

ECONOMIA: VENERDI' L'ITALIAN CRUISE DAY ALLA CAMERA DI COMMERCIO DI LIVORNO

LA SEDE DELLA MANIFESTAZIONE
Venerdì 25 a Livorno, presso la sede della Camera di Commercio, si svolgerà un'importante manifestazione sul sistema crocieristico italiano: l'ITALIAN CRUISE DAY.
Questa che si svolgerà nella nostra città sarà la terza edizione. La passata edizione si è svolta a Genova. Per maggiori informazioni potete visitare il sito ufficiale della manifestazione: http://www.italiancruiseday.it/

martedì 22 ottobre 2013

PD: CAOS VOTI IN VISTA DEL CONGRESSO

E' un caos nel Partito Democratico in vista del Congresso. Infatti è notizia di questi giorni, pubblicata sui quotidiani locali livornesi, che presso il Circolo "Centro" del Partito Democratico presieduto da Pietro Caruso c'è stata un aumento delle iscrizioni dei senegalesi.
Infatti la comunità senegalese livornese è molto vicina al Partito Democratico anche perché il suo maggiore rappresentate Mbaye Diop è stato sempre attivo nella politica ed in particolar modo nel centro-sinistra.
Lo stesso Diop sembrerebbe che recentemente si sia avvicinato alle posizioni del Sindaco di Firenze Matteo Renzi.
Vedremo se ci saranno novità...

RIGASSIFICATORE: ECCO IL PRIMO TEST

L'IMPIANTO OLT DI LIVORNO

E' andato bene il primo test di scarico del gas liquefatto al rigassificatore a largo della costa livornese. Il gas liquefatto è poi stato trasformato allo stato gassoso ed immesso nella rete nazionale attraverso la pipe-line sottomarina.

lunedì 21 ottobre 2013

ANCHE "PROGETTO PER LIVORNO" INTERVIENE SULLE AFFERMAZIONI DI ROSSI

Anche "Progetto per Livorno" tramite Cristiano Toncelli interviene in merito alle affermazioni del presidente della Regione Toscana Enrico sull'economia ed il porto di Livorno.

Ecco le parole su Facebook: "Rossi non perde l'occasione per tirarci nuovamente le orecchie. Fa bene, ma non entra nei motivi, che alla fine sono sempre i soliti due. Il primo è una economia corporativa controllata dall'accordo tra le grandi famiglie e il mondo cooperativo, con la politica a fare da garante. Questi soggetti si spartiscono la torta senza consentire a nessun'altro (a maggior ragione se dinamico e competente!) di entrare. Però la cosa non funzionerebbe se non ci fosse anche il secondo elemento, cioè una visione culturale limitata e ristretta ai confini della città, perché ogni confronto avrebbe fatto crollare il castello. Tutto questo è stato coltivato negli anni a furia di "disoccupati all'Ardenza e Ingegneri a Milano", cioè l'implicita espulsione di tutti coloro che avevano la volontà di aprirsi la mente. Non faceva differenza essere "ingegneri" o qualsiasi altra cosa. Il problema non era la laurea, ma la capacità e volontà di pensare liberamente e di non adeguarsi al conformismo dominante. Chi era in queste condizioni era nei fatti obbligato ad andarsene. Si può dire quindi che la disoccupazione giovanile è pienamente strutturale alla Livorno di oggi. E' con essa, insieme alla selezione dei posti di lavoro fatta dall'economia dominante, che la situazione attuale si è perpetuata, perché il peggior pericolo per chi controlla la città sono proprio i giovani." (Cristiano Toncelli, Facebook)

L'AEROPORTO DI PISA ENTRERA' COME SOCIO DELLA PORTO 2000

Nell'incontro che si è tenuto sabato a Livorno organizzato dal Partito Democratico il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ha dato il parere positivo all'ingresso dell'aeroporto Galilei di Pisa nei soci della Porto di Livorno 2000, la società che gestisce il traffico delle crociere nel nostro porto.
Un fatto sicuramente positivo in prospettiva futura. Una sinergia, della quale se ne parla da parecchio tempo. Una sinergia che potrebbe portare in prospettive future delle buone novità per il Porto di Livorno.
Vedremo, come al solito, come andrà a finire visto che di proposte in città ce ne sono tante ma poi alla fine se ne concludono veramente poche.

domenica 20 ottobre 2013

PIANO DEL TRAFFICO: PERCHE' NON FARE COME COPENAGHEN

Copenaghen è si una grande città europea, molto di più rispetto a Livorno, ma non sarebbe male copiare, almeno in parte, il piano del traffico della capitale danese per gestire al meglio la nostra città. Il piano del traffico di Copenaghen si basa sulla strategia PLUSnet che si basa su 4 punti cardine.
Ma prima vi diciamo cos'è la strategia PLUSnet: è una strategia di pianificazione stradale per lo sviluppo della "slow mobility" che si è imposta Copenaghen entro il 2025. L'obiettivo del piano del traffico è l'integrazione tra il "nuovo" ed il "vecchio": manutenzione delle vecchie piste ciclabili come base per la costruzione di nuove piste ed incroci ciclabili al fine di una mobilità sicura e confortevole per tutti i ciclisti. Le tipologie di piste che verranno realizzate saranno di 2 tipi: a 3 corsi, quando la strada è a senso unico; a 4 corsie quando la strada è a doppio senso di marcia.

Ecco i 4 punti cardine della strategia PLUSnet:

1) CITY-LIFE: riprogettazione di tutte le arterie cittadine esistenti al fine di cambiare il punto di vista della mobilità. Le esigenze dei pedoni e dei ciclisti diventano centrali e quelle degli automobilisti, secondarie. Per questo motivo sono previsti nuovi parcheggi e servizi per le due ruote oltre alla realizzazione dell'illuminazione a led dei punti luce ubicati direttamente nel manto stradale, per facilitare la mobilità delle biciclette;

2) CONFORT: integrazione tra le nuove piste ciclabili, gli esercizi commerciali cittadini e le aziende private e non che aderiscono al progetto. Sono previsti nuovi parcheggi in concomitanza delle zone ad alta densità commerciale e nelle vicinanze delle aree "aziendali"; nuovi sistemi di Bike Sharing integrati con la rete di trasporto cittadino per uno spostamento veloce e senza problemi di "parcheggio" delle bici stesse, in tutta l'area metropolitana;

3) TRAVEL TIME: razionalizzazione del tempo di percorrenza della "slow mobility". Grazie alla costruzione di nuove infrastrutture, come ponti e piste ciclabili nelle aree verdi della città, e all'ampliamento delle pista già costruite, è previsto un abbassamento del 15% del tempo di percorrenza degli itinerari metropolitani rispetto a quelli attuali. A supporto delle infrastrutture il progetto prevede un incremento dell'informazione sul traffico grazie alle notizie in realtime del servizio di e-bike. I dati sono ottenuti grazie ad una piattaforma digitale che invia informazioni alle applicazioni per Smartphone e ai cartelloni digitali lungo i percorsi ciclabili.

4) SENSE OF SECURITY: PLUSnet vuole aumentare il senso di sicurezza dei ciclisti  e per questo prevede l'ampliamento delle carreggiate ed il miglioramento delle segnaletica stradale orizzontale. Le statistiche denotano già un significativo cambiamento dal 1996 ad oggi, con una decrescita del 72% degli incidenti stradali che coinvolgono i ciclisti.

Allora perché non fare come Copenaghen. In pratica stilare un piano di 4 o più per rendere la nostra città più vivibile?

ECCO "VIVO LIVORNO"

L'amministrazione comunale di Livorno ha iniziato la fase di revisione del Piano Strutturale a cui possiamo partecipare anche noi livornesi.
Il modo per farlo è semplice, basta cliccate sul sito messo a disposizione dal Comune di Livorno: livorno.ascoltourbano.it

IL PRESIDENTE DELLA REGIONE "STRIGLIA" I POLITICI LIVORNESI

IL PRESIDENTE DELLA REGIONE TOSCANA E. ROSSI
Il Presidente della Regione Toscana è intervenuto sabato ad un incontro del Partito Democratico e ha strigliato i politici livornesi dicendo che la città deve ripartire economicamente e lo deve fare dal porto. 
Veramente strano visto che è proprio la Regione Toscana a mettere i paletti all'economia di Livorno. Ultimo in ordine di tempo è il caso Ikea.
La società di mobili svedese infatti ha deciso di aprire a Pisa ma prima aveva chiesto il "posto" a Livorno. La scelta decisiva è stata poi fatta dalla Regione Toscana che ha deciso la città della torre pendente.
Proprio un bel coraggio...

venerdì 18 ottobre 2013

POLITICA: LUNEDI' E MARTEDI' IL CONSIGLIO COMUNALE A LIVORNO, ECCO L'ORDINE DEL GIORNO

Il Consiglio Comunale a Livorno è stato convocato per lunedì 21 e martedì 22 ottobre alle ore 8.30. Ecco l'ordine del giorno delle due sedute:

lunedì 21 ottobre

1) approvazione verbali;
2) comunicazioni del Presidente;
3) comunicazioni del Sindaco;
4) comunicazione del Sindaco su "Esposizione false teste di Modigliani" (conclusione discussione);
5) petizione piazza XX Settembre;
6) mozione del consigliere Giannini su "viabilità viale N. Sauro";
7) mozione del consigliere Del Corona su "viabilità viale N. Sauro";
8) mozione del consigliere Fenzi su "viabilità viale N. Sauro";
9) mozione del consigliere Giannini su "Decontaminazione acque della piscina del reattore nucleare";
10) mozione del consigliere Giannini su "trivellamento in mare delle multinazionali petrolifere";
11) mozione della consigliera Terreni su "adesione alla campagna per una convezione per l'abolizione delle armi nucleari;
12) proposta di modifica degli artt. 78-80 e 81 dello statuto comunale in tema di referendum comunali presentata dal consigliere Cannito;
13) proposta di modifica del Regolamento degli Istituti di Partecipazione in tema di referendum comunali presentata dal consigliere Cannito. Atto connesso: proposta di deliberazioni di iniziativa consiliare presentata dal consigliere Russo su "Modifica Istituto Referendario".

martedì 22 ottobre

1) approvazione verbali;
2) comunicazioni del Presidente;
3) comunicazioni del Sindaco;
4) presentazione della varianti anticipatrice del Piano Strutturale ed al Regolamento Urbanistico del Comune di Livorno per l'approvazione del Piano Regolatore del Porto di Livorno

POTETE VEDERE LA DIRETTA DEL CONSIGLIO COMUNALE CLICCANDO QUI

OPERATORI LIVORNESI DEI "FORESTALI" ALLA FIERA DI BALTIMORA

LA SEDE DELLA FIERA DI BALTIMORA (USA)
Dal 28 ottobre fino al 2 novembre si svolgerà a Baltimora, negli Stati Uniti, la più grande fiera mondiale del settore dei "forestali".
Sarà presente anche un gruppo di operatori livornesi guidati dal presidente dell'Interporto "A. Vespucci" di Livorno Federico Barbera e da alcuni dirigenti dell'Autorità Portuale di Livorno.
I dirigenti dell'Autorità Portuale di Livorno saranno presenti anche a New York il 30 ottobre ad un incontro insieme ad alcuni imprenditori della logistica livornese come la ditta Savino Del Bene e la Danzas Gori.

IL COMUNE DI LIVORNO INTITOLATA LE NUOVE STRADE DEI NUOVI QUARTIERI E COME SEMPRE MANCA VIA "AMEDEO MODIGLIANI"

LA ZONA DEL NUOVO CENTRO
Il Comune di Livorno ha deciso di dare i nomi alle nuove vie dei nuovi quartieri che stanno nascendo a Livorno: il "Nuovo Centro" e la "Porta a Mare". Come sempre la lista è piena di politici ma manca il nome di una personalità che ha fatto grande la cultura livornese ed italiana nel mondo: AMEDEO MODIGLIANI. 

Ecco la lista:

PORTA A MARE
Via Primo Michele Levi (scrittore, partigiano, chimico e poeta)  tratto di strada da via Coccioli a Piazza Luigi Orlando.
Via Carlo Coccioli ( scrittore livornese, di vasta fama in area francese e spagnola, medaglia d’argento al valor militare per la guerra partigiana) tratto di strada  da via De Angelis a via Levi.
Via Vitaliano de Angelis (scultore livornese , nel 2006 è stato ricordato a Livorno con una mostra monografica a Villa Mimbelli) tratto di strada da via D’Alesio a via Levi.
Via Walter Martigli (architetto livornese – al lui si deve la progettazione della ricostruzione del faro del porto di Livorno - animatore culturale in campo musicale) tratto di strada  da via D’Alesio a via Levi
NUOVO CENTRO
Via Nilde Jotti (parlamentare eletta a Livorno,  prima donna Presidente della Camera dei Deputati) tratto di strada da via di Popogna a via Gian Paolo Gamerra.
Via Gian Paolo Gamerra (medaglia d’oro al valor militare per l’eroica difesa di Livorno dall’attacco tedesco del 9 settembre 1943) tratto di strada da via Nilde Jotti a Largo Nella Vera Funaro.
Largo Nella Vera Funaro Modigliani  (livornese, fondatrice e  presidente della Fondazione Giuseppe Emanuele Modigliani con cui condivise la lotta politica e l’esilio antifascista in Francia ) tratto di strada tra via Gamerra  e via Beccaria.
Via Cesare Beccaria (Filosofo e letterato italiano, fu autore del celeberrimo Dei delitti e delle pene, opera illuminista stampata a Livorno dalla tipografia Coltellini nel 1764) tratto di strada da Largo Nella Vera Funaro a via Giovanni Gelati.
Via Giovanni Gelati (avvocato livornese, scrittore e poeta,  salvò la vita a due bambini di origine ebraica e per questo è stato dichiarato “Giusto tra le Nazioni”) tratto di strada da via del Levante a via Cesare Beccaria.
Via Erminia Cremoni (consigliera comunale della DC, partigiana e presidente del CIF-Comitato Italiano Femminile  provinciale, dirigente diocesana ) tratto di strada da via Nilde Jotti a via Gamerra.
Via Primetta Cipolli Marrucci (consigliera comunale del PCI, primo assessore donna del Comune di Livorno nella Giunta di Unità Nazionale presieduta dal sindaco Diaz ; grazie al suo contributo, fu inaugurato a Livorno il primo Asilo dopo la guerra, Le quattro stagioni in Corso Amedeo) tratto di strada da via Nilde Jotti a via Gelati.

giovedì 17 ottobre 2013

IL PUNTO SUL "NUOVO CENTRO"

LA CARTINA DEL "NUOVO CENTRO"
La costruzione del "Nuovo Centro" sta andando avanti anche se gli edifici non si vedono ancora. Infatti sta andando avanti la realizzazione della viabilità visto anche che gli oneri di urbanizzazione sono a carico dei privati che hanno aderito al progetto.
Tra poco sarà pronto il deposito degli autobus in modo tale da liberare l'attuale deposito che si trova sul lungo mare in via Meyer. Il nuovo deposito, che si estende per 40mila metri quadrati, avrà una capacità di 185 posti di cui 6 per la sosta provvisoria degli autobus.
Cosa ci verrà però in via Meyer? Speriamo non altre case ma parcheggi per residenti e non.

CLICCATE QUI PER VEDERE ALTRE FOTO DEL NUOVO CENTRO

martedì 15 ottobre 2013

POLITICA: SABATO A LIVORNO ARRIVA IL GOVERNATORE DELLA TOSCANA

Sabato a Livorno sbarcherà il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi. Un momento atteso moltissimo da parte dei vertici del Partito Democratico livornese.
L'argomento principale sarà quello della sanità e della costruzione del nuovo ospedale a Montenero. L'incontro si terrà presso la sede della SVS al Picchianti e sarà aperto a tutti, iscritti e non del Partito Democratico.

lunedì 14 ottobre 2013

PD: LA SFIDA A LIVORNO SARA' DA DE FILICAIA E SILVESTRI

Ora è ufficiale: per la segreteria comunale del Partito Democratico a Livorno sarà da Yari De Filicaia e Alberto Silvestri.
La Commissione Provinciale ha infatti provveduto alla verifica delle firme a sostegno delle candidature a segretario delle Unioni Comunali.
Quindi gli iscritti livornesi del Partito Democratico potranno votare per due liste: la lista n.1 che sostiene Alberto Silvestri e la lista n. 2 che sostiene Yari De Filicaia.
Ci sono anche i congressi per le altre unioni comunali: per quella di Collesalvetti ci sarà solo Maurizio Scatena; a Rosignano invece ci sarà la sfida tra Michele Bianchi e Fabrizio Bagnoli; a Cecina infine ci sarà il duello tra Benedetto Roventini e Luna Biondo. 
Da martedì, sul sito internet del Partito Democratico di Livorno (www.pdlivorno.it), saranno disponibili le piattaforme programmatiche dei candidati.

domenica 13 ottobre 2013

E SULLO STADIO DI LIVORNO APPARE LA SCRITTA "W STALIN"

I tifosi del Livorno Calcio stanno pitturando lo stadio da soli, anche se lo dovrebbe fare l'amministrazione comunale, e francamente stanno facendo un ottimo lavoro. Non hanno ancora finito il lavoro e subito c'è stato il buontempone che ha scritto sopra. Ma non una frase qualsiasi inerente allo sport ma un semplice e provocante "W Stalin".

POTETE CLICCARE QUI E VEDERE LA FOTO NELL'ARTICOLO DELL'EDIZIONE ON LINE DELLA "NAZIONE".

venerdì 11 ottobre 2013

SULLA CRISI DELLE CROCIERE A LIVORNO INTERVIENE LA LISTA "PROGETTO PER LIVORNO"

Il nostro porto, al contrario di altri in Italia, è in crisi per le navi da crociera. Ecco che la lista "Progetto per Livorno" tramite Cristiano Toncelli interviene sull'argomento:

"Il mercato crocieristico italiano è ai massimi. Nel 2013 si è sfiorato il record di passeggeri e pare che il settore non conosca crisi. Tutti i porti più importanti hanno il segno "più", meno il nostro. Mentre tutti gli altri festeggiano, noi riusciamo nientedimeno che ad avere un anno nero, anzi nerissimo. Le stime ufficiali parlano di un calo di presenze a fine anno del 18%, che corrisponde quasi a duecentomila presenze in meno, ma secondo altre la voragine potrebbe essere ancora maggiore. Bel risultato davvero per quello che dovrebbe essere il "Porto della Toscana". Neppure la vicinanza alle città d'arte più belle del mondo riesce a nascondere la nostra incapacità (o mancanza di volontà) nel puntare sul turismo. A poco serve che, come annunciato, la Royal Caribbean farà scalare nel 2013 a Livorno qualche nave aggiuntiva, perché si parla solo di circa trentamila presenze in più. Appare persino tragicamente comico che l'Italian Cruise Day, il "punto nave" del settore, quest'anno si faccia proprio qui. Il prossimo 25 ottobre i nostri rappresentanti dovranno salire sul palco a magnificare dei risultati mirabolanti per tutti meno che per loro. Quali sono i motivi di questa "caporetto marina"? Principalmente due. Il primo è legato agli accosti dell'Alto Fondale, che come noto sono in concessione alla Compagnia Portuali. Una concessione a scadenza lunghissima (2024), a differenza di molte altre che sul porto vengono rinnovate di anno in anno. Pur usando pochissimo quegli accosti e incassando soldi (pubblici) dalla Porto2000 per ogni Love Boat in arrivo, la Compagnia pretendeva di mantenere la precedenza alle navi commerciali, con il risultato che all'ultimo minuto si mandavano via navi che avevano pianificato quell'accosto da molto tempo (e turisti che avevano pagato). Questa situazione è stata sanata, a buoi largamente scappati, con un fragile protocollo di intesa. Dato però che a Livorno siamo bravi a fare disastri, uno non bastava. Ci si è messa la Porto2000, che ha scelto di fare la guerra alle Compagnie sue clienti vendendo pacchetti turistici in diretta concorrenza di quelli proposti a bordo. Occorre sapere che i biglietti per le crociere sono venduti pressoché sottocosto, proprio perché il ritorno economico è garantito dai pacchetti visita venduti ad ogni scalo. Ma ecco che a chi scendeva a Livorno ne venivano proposti altri per Pisa, Firenze e persino Civitavecchia a prezzo più basso. Questo spiega perché le Compagnie si sono difese informando i turisti che a Livorno "non c'è nulla da vedere" e offrendosi di portarli gratuitamente alla Stazione o all'Ipercoop. Tutto pur di non farli scendere in città, visto che ne subivano un danno economico. Con questo capolavoro, si potrebbe pensare che ci sia qualcuno responsabile. Neppure a pensarci! Pochi giorni fa il segretario del PD dichiarava: «Privatizzare ora la Porto 2000 sarebbe un errore. Si perderebbe un volano della città. Quando il pubblico funziona bene, deve essere valorizzato». Se questo è funzionare bene, auguriamoci che non vada meglio! Sarebbe invece normale che chi dirige la Porto2000 prendesse atto del suo colossale fallimento e desse le dimissioni. Sarebbe anche normale che il percorso di privatizzazione (obbligato per legge) procedesse, senza che "attuali operatori portuali" (leggi, Compagnia) ci mettano le mire. Anche a La Spezia, grazie agli accosti che ci siamo fatti scippare, hanno iniziato a parlare di privatizzazione del loro terminalista, ma stanno parlando con Royal Caribbean, cioè con chi nel settore ci opera ed è seriamente intenzionato a valorizzare lo scalo, non a incassare il famoso "fiorino" stile "Non ci resta che piangere" (il titolo è appropriato). Per chiudere, tanto per non farci mancare nulla, leggiamo che il Comune sarebbe latitante nell'approvare la variante anticipatrice del PRG che ufficializza la nuova zonizzazione e ricordiamo che delle crociere non ci siamo voluti prendere neppure gli scarti. Ogni riferimento alla Costa Concordia è puramente voluto".

 CLICCATE QUI PER VISITARE IL SITO INTERNET DI "PROGETTO PER LIVORNO"

POLITICA: IL COMUNE DI LIVORNO PUBBLICA UN BANDO PER LO CHALET DELLA ROTONDA

Il Comune di Livorno pubblico sul proprio sito (www.comune.livorno.it) il bando per l'assegnazione dei lavori per la ristrutturazione e l'assegnazione dello storico chalet della Rotonda di Ardenza.
I lavori di ristrutturazione dovranno concludersi entro maggio 2014. I concorrenti dovranno anche presentare un piano gestionale specifico.
L'assegnazione della gestione dello chalet è di durata trentennale. Gli interessati devono mandare le offerte all’Ufficio Relazioni con il Pubblico, Piazza del Municipio 1, entro le ore 13 dell’11 novembre 2013, in un plico perfettamente chiuso, sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura.
Sul plico deve esservi la seguente dicitura: “Concessione di valorizzazione per Chalet Rotonda di Ardenza".

giovedì 10 ottobre 2013

ECONOMIA: A RISCHIO L'AUMENTO DI CAPITALE DELL'INTERPORTO DI GUASTICCE

COME DOVREBBE ESSERE L'INTERPORTO DI LIVORNO
ALLA FINE DELLA SUA COSTRUZIONE
E' a forte rischio l'aumento di capitale che è stato chiesto dall'Interporto Toscano Vespucci di Livorno. Infatti il Governo ha detto che devono essere anche i privati a sottoscrive l'accordo per l'aumento.
Infatti ad oggi sono solo i soci pubblici, con in testa la Regione Toscana, ad aver detto di si all'aumento. Ma questo potrebbe essere considerato dall'Unione Europa come "aiuti di stato" e per questo potrebbe essere sanzionato dagli organismi dell'Unione.
Per questo anche i soci privati che sono Monte dei Paschi di Siena, Ferrovia dello Stato, Compagnia Impresa Portuali ed altri piccoli privati devono sottoscrivere l'accordo.
Vedremo come andrà a finire.

mercoledì 9 ottobre 2013

PARTITO DEMOCRATICO: E' CAOS A LIVORNO PER LE PRIMARIE

Nel Partito Democratico di Livorno è scoppiato il caos primarie. Infatti il Sindaco di Livorno Alessandro Cosimi ha messo la prima firma sulla mozione congressuale del segretario comunale uscente De Filicaia.
La firma di Cosimi sarà veramente pesante. All'interno del partito qualcuno contesta la non coerenza di del Sindaco di Livorno. Il disappunto è anche negli storici nemici di Cosimi all'interno del partito e che naturalmente non metteranno il loro nome sulla lista del comunale.
Gli altri pezzi grossi del partito, Kutufà e Bolognesi, hanno preso delle posizioni diverse. Il primo, presidente della Provincia di Livorno, ha scelto la via dell'indecisione e sta cercando dei chiarimenti con  il segretario comunale uscente. La seconda è invece sul piede di guerra e sta lavorando a delle candidature alternative a quella di Yari De Filicaia.
Propria una bella guerra!!! Ci sarà da divertirsi!!!

sabato 5 ottobre 2013

POLITICA: IL SINDACO COSIMI INAUGURA IL NUOVO REPARTO DI MEDICINA NUCLEARE, PER QUALE MOTIVO?

IL SINDACO COSIMI
Il Sindaco di Livorno Alessandro Cosimi ha inaugurato il nuovo reparto di medicina nucleare dell'Ospedale di Livorno. Ma per quale motivo?
Siccome è previsto lo spostamento dell'Ospedale a Montenero, come mai ci sono tutti questi lavori e questi festeggiamenti? Ma si naturalmente! Si stanno avvicinando le elezioni e bisogna far vedere dei lavori al popolo. Proprio una bella fantasia!!!!

martedì 1 ottobre 2013

POLITICA: MINACCE AL SINDACO DI LIVORNO

IL SINDACO DI LIVORNO
ALESSANDRO COSIMI
Minacce di morte al Sindaco di Livorno Alessandro Cosimi. Sono state infatti intercettate dalla radio della polizia municipale di Livorno le seguenti parole: "sparo al Sindaco", "domani il Sindaco è morto", "ve la siete cercata". La voce intercettata è di un uomo e sembrerebbe di accento livornese. 
Intanto sono state rafforzate le misure di sicurezza intorno al Sindaco e alla sua famiglia.