#LivornoTimesLive: LA VITA POLITICA ED ECONOMICA DI LIVORNO IN TEMPO REALE, CLICCATE QUI | IL NOSTRO BLOG SU TWITTER: CLICCATE QUI E SEGUITECI | IL NOSTRO BLOG SU FACEBOOK: CLICCATE QUI PER VEDERE LA NOSTRA PAGINA | IL NOSTRO BLOG SU TUMBLR: CLICCATE QUI E SEGUITECI

martedì 28 gennaio 2014

POLITICA: LIVORNO DECLASSATA ANCHE NELL'"ITALICUM"

LA CARTINA DEI NUOVI SEGGI ALLA CAMERA DEI DEPUTATI
E AL SENATO DELLA REPUBBLICA DELLA TOSCANA
La riforma elettorale di cui si parla in questi giorni potrebbe portare novità negative per la nostra città. Livorno infatti potrebbe essere divisa in due metà ed aggregata con Pisa Cascina da una parte e con Rosignano, Piombino e Elba dall'altra.
La nostra città verrebbe divisa in zona nord e zona sud. Per la Camera dei Deputati la zona nora verrebbe fusa con Collesalvetti, Pisa e Cascina con la zona di Pisa che porterebbe un peso politico maggiore rispetto alla zona livornese; la zona sud verrebbe accorpata con tutta la provincia di Livorno compresa l'Elba, gran parte della provincia di Pisa che comprende anche la zona di Pontedera.
Anche nei collegi per il Senato della Repubblica vale lo stesso discorso fatto per la Camera dei Deputati. Infatti la zona nord di Livorno verrebbe fusa con i collegi di Pisa/Cascina ed addirittura con quello di Lucca/Viareggio; il collegio della zona sud andrebbe a finire in un accorpamento che arriverebbe a toccare i confini tra Toscana e Lazio.
In altre e poche parole Livorno potrebbe perdere ulteriormente il suo peso politico nella geografia italiana.

lunedì 27 gennaio 2014

ELETTO IL PRESIDENTE DELLA CAMERA DI COMMERCIO

LA SEDE DELLA CCIAA DI LIVORNO
Alla fine è stato eletto come presidente della Camera di Commercio di Livorno l'uomo della Coop, Sergio Costalli.
Costalli, che succede a Roberto Nardi, è stata amministratore delegato di Unicoop Tirreno nel 2005 e tutt'oggi è vice-presidente di Igd (società immobiliare che ha costruito da Porta a Mare), ed è ai vertici di molte società del mondo delle cooperative rosse come Unipol Banca, Fondiaria-Sai, Unipol, Ugf e Finsoe.

27 GENNAIO: PER NON DIMENTICARE

Una semplice immagine per ricordare uno dei periodi neri della storia dell'umanità:

sabato 25 gennaio 2014

LIVORNO 2014 - LE NOSTRE PROPOSTE AI PARTITI POLITICI: EDUCATION CITY LIVORNO

LA CARTINA DELL'EDUCATION CITY DEL QATAR A DOHA
Education City Livorno è una proposta semplice che ricalca in qualche modo l'Education City che è stata creata negli Emirati Arabi in particolare a Doha in Qatar.
L'Education City del Qatar è formata prevalentemente da università in particolare da 6 università statunitensi, 1 università inglese ed 1 università francese.
La nostra proposta per l'Education City di Livorno è un pò più semplice: cercare un terreno in una zona periferica della nostra città per riunire tutte le scuole superiori in unico contesto.
La proposta potrebbe tornare utile per vari motivi in modo particolare due: liberare le zone del centro città dall'affollamento degli studenti e di conseguenza liberare spazi per i residenti. Questi spazi potrebbe essere riutilizzati non per costruire nuove abitazioni ma per creare servizi per gli stessi residenti come ad esempio parcheggi che scarseggiano in centro.
Il secondo motivo e molto più pratico perché con il realizzare edifici nuovi gli studenti avrebbero a disposizione delle strutture molto più innovative rispetto a quelle attualmente esistenti.
In altre parole potrebbe essere un salto in avanti per la nostra città che potrebbe diventare capofila di un progetto veramente interessante a livello nazionale.

CLICCATE QUI PER VEDERE IN DETTAGLIO L'EDUCATION CITY DEL QATAR

giovedì 23 gennaio 2014

VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA DI PROGETTO PER LIVORNO ALLA "PORTA A MARE"

LA CONFERENZA STAMPA DI "PROGETTO PER LIVORNO" A PORTA A MARE

UN MOMENTO DELLA CONFERENZA STAMPA
Si è tenuta questa mattina alle ore 11.30 davanti al cantiere della "Porta a Mare" la conferenza stampa del movimento civico "Progetto per Livorno".
A parlare è stato Cristiano Toncelli, leader di PpL, che ha affermato le diverse visioni che il movimento civico propone sulla "Porta a Mare" e che potete leggere CLICCANDO QUI.

Potete vedere il video di una parte della conferenza stampa andando anche sul nostro canale YouTube.

lunedì 20 gennaio 2014

L'INTERVENTO DI "PROGETTO PER LIVORNO" SULLA CAMERA DI COMMERCIO

Ecco l'intervento firmato da Cristiano Toncelli sulla situazione dell'elezione del nuovo presidente della Camera di Commercio di Livorno:

"Il mondo cooperativo, di ogni colore, costituisce una importante realtà del panorama economico del paese. Esso dà lavoro a centinaia di migliaia di persone e produce una parte significativa del PIL nazionale. E’ quindi una forza positiva, sia a livello generale che locale, la cui particolarità dovrebbe essere quella di associare all’aspetto produttivo l’attenzione al sociale. Diciamo “dovrebbe” perché alcuni soggetti, soprattutto al crescere delle dimensioni, hanno trovato conveniente sostituire la parola “sociale” con un’altra più interessante, cioè “profitto”. Tanto per scendere in particolari, la potentissima Unicoop Tirreno non si è fatta problemi nel mettere in mobilità oltre 250 persone in Campania nel 2013, non certo nel nome del “sociale”. Fortunatamente solo l’intervento poco prima di Natale di un altro soggetto del mondo cooperativo ha permesso di salvare in extremis i posti di lavoro, anche se a prezzo di una notevole riduzione su diritti e stipendio. Unicoop Tirreno è poi legata a doppio filo alla IGD (Immobiliare Grande Distribuzione), che non solo ha realizzato l’insediamento di Porta a Terra, ma sta lavorando anche al Nuovo Centro (per gentile concessione della famiglia Fremura…) e alla Porta a Mare. Si parla quindi del gruppo industriale a cui nel corso degli anni è stato concesso di realizzare e gestire ben tre grandi nuovi centri commerciali in città oltre a quelli che già possiede (La Rosa e Coteto), mentre ad altri soggetti la possibilità è stata negata (un nome a caso, Esselunga). Il risultato è che tale gruppo ha ottenuto la possibilità di poter servire i cittadini livornesi in situazione di quasi-monopolio. Noi di Progetto per Livorno siamo tipi certamente ingenui e un po’ demode’, poiché vorremmo che la parola “profitto” si associasse sempre ad un’altra, cioè “concorrenza”. Guarda caso, infatti, analisi indipendenti (Altroconsumo, 2013) riportano che il prezzo medio dei generi alimentari a Livorno è più alto di circa un 6% rispetto alla vicina Pisa (dove la concorrenza esiste) mentre, secondo noi, le condizioni economiche delle due città dovrebbero normalmente produrre un risultato opposto. I livornesi sono quindi tenuti a versare una “tassa sul monopolio” ogni volta che vanno a fare la spesa di generi alimentari, spesa primaria a cui nessuno può sottrarsi. Questa “tassa” va ovviamente a favore di Unicoop, ma riteniamo plausibile che la potente organizzazione sappia essere molto riconoscente nei confronti di chi gli ha consentito di ottenere tale situazione di dominio, cioè quel partito che da sempre esprime la quasi totalità dell’amministrazione livornese. C’è dell’altro, però. Da quel che leggiamo dalle cronache, viene ormai dato per scontato che grazie all’appoggio di categorie economiche cittadine e con il “benedicente silenzio” del partito di cui sopra, un rappresentate di quel potente consesso, già membro dei CdA di Unicoop e IGD, diventerà il prossimo Presidente della Camera di Commercio. Chiariamo che non abbiamo nulla contro la grande distribuzione, cooperativa o meno che sia, poiché fuori da ogni ipocrisia riteniamo che essa sia un imprescindibile elemento del panorama commerciale, però ci sembra che eleggere a capo della rappresentanza istituzionale delle categorie produttive una persona che si può metaforicamente definire come il “serial killer del piccolo commercio livornese” sia un poco esagerato. Inoltre il fatto che le aziende livornesi eleggano in un ruolo di garanzia un rappresentante del soggetto più forte sulla piazza ci appare come se le galline affidassero alla volpe la vigilanza del pollaio, o i tre porcellini andassero a convivere con il lupo. Il nuovo Presidente potrà infatti gestire il flusso di soldi proveniente dalle iscrizioni, oltre che mettere lo zampino nella procedura di privatizzazione della Porto2000 su cui si sono appuntati famelici interessi. Ci pare però, soprattutto, che questa nomina sia la chiara indicazione che a Livorno c’è in pratica un unico soggetto che può operare e tutti gli altri, se vogliono sopravvivere, devono mettersi sotto la sua potente ala, come pesci pilota che si affollano intorno allo squalo per cibarsi dei suoi avanzi. Siamo quindi al segnale che indica l’avvenuta conquista del territorio, il piantare la bandierina sulla mappa di questo luogo della terra per dire “adesso è nostro”. Noi di Progetto per Livorno non abbiamo interessi da difendere, se non quelli dei cittadini. Nel pressoché completo silenzio da parte delle altre forze politiche, diciamo allora che non vorremmo che Livorno diventasse il terreno di pascolo per chi sta in cima alla “catena alimentare”.

domenica 19 gennaio 2014

VIDEO 5° PARTE CONFERENZA STAMPA "PROGETTO PER LIVORNO"

CONTINUA IL CAOS DI NOMI ALL'INTERNO DEL PARTITO DEMOCRATICO DI LIVORNO


Continua la sfida di nomi per le primarie del Sindaco di Livorno all'interno del Partito Democratico. Dopo la rinuncia prima dell'avvocato Angella e poi dell'assessore regionale Simoncini ora vengono fatti altri nomi.
In questi giorni si parla sia del capogruppo in Regione Toscana del Partito Democratico Marco Ruggeri sia del segretario comunale del PD Yari De Filicaia.
Il fatto sta è che il "partitone" livornese non ha ancora scelto nessuno. Oggi pensate si parla anche di uno scienziato di fama mondiale Paolo Dario che, proposto da Marida Bolognesi (ex parlamentare), si è preso 48 ore per pensarci.

mercoledì 15 gennaio 2014

IERI LA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DI "PROGETTO PER LIVORNO"

UN MOMENTO DELLA CONFERENZA STAMPA
Ieri presso i locali della Circoscrizione 4 del Comune di Livorno si è svolta la conferenza stampa di presentazione di "Progetto per Livorno".
Alla conferenza stampa hanno partecipato tutti i membri del movimento guidato dall'ex vice-Sindaco Cristiano Toncelli.
Durante la conferenza sono stati esposti i punti principali dei vari programmi che Ppl ha messo nero su bianco fra cui quello sul Commercio, quello sulla Cultura, quello sul Turismo, quello sulla Mobilità, quello sul Sociale, quello sullo Sport, quello sullo Sviluppo e quello sull'Urbanistica (potete cliccare sulle singole voci per vedere il programmo nello specifico).
Prossimamente sul nostro blog e sul canale YouTube del nostro blog i video della conferenza stampa.

venerdì 10 gennaio 2014

MARTEDI' 14 GENNAIO ALLE ORE 11.30 CONFERENZA STAMPA DI "PROGETTO PER LIVORNO"

Martedì 14 gennaio alle ore 11.30 presso la sede della Circoscrizione 4 di Livorno in via Menasci 4, si terrà la conferenza stampa della lista civica "Progetto per Livorno".
Ecco le parole della presentazione: " Tutti parlano di una città che è arrivata alla fine di un modello di sviluppo, ma allora quale modello alternativo si propone? Questa domanda risuona in un vuoto riempito quasi esclusivamente da discussioni sulle alleanze e non sulle idee, sui candidati e non sui programmi. La risposta deve essere un “progetto di città”. Ma non basta, come fanno alcuni, un frenetico “taglia &
incolla” di cinque minuti. Né si può pensare che le persone possano sostituire le proposte. Progetto per Livorno (che non a caso si è voluta chiamare così) lavora da oltre un anno su una proposta concreta con cui
tracciare una strada verso il futuro. Le linee guida sono chiare già da molti mesi. I tre valori di “apertura”, “trasparenza”, “solidarietà”, sono per noi i motori di una rivoluzione che deve trasformare Livorno in una città dinamica che cresce e dove si lavora tutti insieme per un futuro migliore. E’ intorno a questi valori che Progetto per Livorno proporrà il suo progetto di città martedì mattina alla Circoscrizione 4. Un progetto che non è né “di destra”, né “di centro”, né “di sinistra”, ma che è solo “per Livorno”, e con il quale vogliamo confrontarci alla pari con chi altro ha interesse a costruire una città nuova, lontana dai giochi politici e vicina agli interessi di tutti."

PARTITO DEMOCRATICO: INIZIA NUOVAMENTE IL CIRCOLO DEI NOMI

Dopo che l'avvocato Angella ha rifiutato la proposta da parte del Partito Democratico di Livorno per accettare la candidato a Sindaco, ora si riinizia il toto-Sindaco.
Sulla stampa locale oggi ci sono i primi papabili, tra cui esponenti di livello del PD di Livorno e toscano. I tre nomi sono Luca Bussotti (ricercato universitario), Gianfranco Simoncini (attuale assessore regionale a lavoro ed ex Sindaco di Rosignano), Paola Bernardo (assessore comunale a Livorno) e Bruno Picchi (attualmente vice-Sindaco).
La cosa certa è che la situazione all'interno del Partito Democratico e molto confusa e che ne vedremo, di qui a marzo (dove dovrebbero essere fatte le primarie per Sindaco), delle belle.

FORZA ITALIA: MASCAMBRUNO SMENTISCE LE VOCI

Nella giornata di ieri era circolata la voce di un primo contatto tra gli esponenti locali di Forza Italia e l'ex direttore della "Nazione" Giuseppe Mascambruno.
Oggi, sulle colonne del quotidiano fiorentino (cliccate qui per vedere l'articolo), sono arrivate le smentite direttamente da Mascambruno che ha dichiarato che non c'è stato nessun contatto tra Forza Italia e lo stesso giornalista.

giovedì 9 gennaio 2014

PD: ANGELLA RINUNCIA ALLA CANDIDATURA

Risponde no alla richiesta di presentarsi come candidato a Sindaco da parte del Partito Democratico l'avvocato Giuseppe Angella.
La risposta è arrivata nella giornata di ieri, adesso vediamo quali altri nomi di altri personaggi verranno tirati dentro il gioco delle candidature.

FORZA ITALIA: ECCO UN NOME PER IL CANDIDATO A SINDACO

Se nel Partito Democratico è da tempo che escono i nomi per i partecipanti alle primarie per il Sindaco, nel centrodestra, in particolare in Forza Italia, stanno uscendo adesso i primi nomi.
Oggi sulla stampa esce il nome del giornalista Giuseppe Mascambruno. Mascambruno è stato vice-direttore del "Giorno", condirettore del Quotidiano Nazionale (ovvero La Nazione, il Giorno ed il Resto del Carlino) e direttore della "Nazione" dal 2008 al 2011. Attualmente detiene anche un blog, sempre nel gruppo Quotidiano Nazionale (http://club.quotidiano.net/mascambruno).

mercoledì 8 gennaio 2014

PD: SONO ORE DECISIVE PER LA SCELTA DEL CANDIDATO A SINDACO

Il prossimo 25 maggio si terranno sia le elezioni europee che quelle amministrative e quindi i giorni per scegliere il candidato a sindaco si stanno stringendo sempre di più, soprattutto nel Partito Democratico.
Le ore sono quindi decisive ed al momento si sta facendo il nome di Giuseppe Angella come uno dei candidati alle primarie che dovranno scegliere il candidato.
Angella, che di professione fa l'avvocato, ha preso tempo per vedere se accettare la proposta del pd livornese.

sabato 4 gennaio 2014

CANDIDATI PD: SPUNTA ANCHE IL NOME DI MANNELLI

Da tempo che in città si stanno facendo i nomi dei candidati per la poltrano di Sindaco di Livorno nel Partito Democratico labronico.
In questi giorni è saltato fuori anche il nome di Lorenzo Mannelli. Mannelli è stato, in pieni anni novanta, sia presidente del Consiglio Comunale di Livorno sia segretario regionale della Margherita. Attualmente è impiegato come adviser presso l'Unione Europea.

venerdì 3 gennaio 2014

UN FOLTO GRUPPO DI LIVORNESI VUOLE L'ESSELUNGA A LIVORNO

LA PRESENZA DELL'ESSELUNGA IN TOSCANA
Su Facebook sta aumentando il numero di livornesi (è stata superata la quota 1.000) che vogliono l'apertura del supermercato Esselunga in città. Il momento è molto particolare visto che a Livorno apriranno altri due supermercati Coop, uno a Porta a Mare ed uno, Ipercoop, nel nuovo quartiere del "Nuovo Centro", costringendoci a spendere di più per la spesa rispetto ai pisani (che hanno una vastità di scelte).
Potete cliccare qui e contribuire alla "petizione" che tanti nostri concittadini stanno facendo sulla pagina Facebook.

giovedì 2 gennaio 2014

POLITICA: SI STANNO AVVICINANDO LE ELEZIONI E SI VEDE...

Anno nuovo, vita vecchia. Si stanno avvicinando le elezioni amministrative a Livorno ed ecco che scoppia subito la polemica tra il Partito Democratico e la lista civica "Progetto per Livorno". In particolare Yari De Filicaia attacca Giovanni Motta membro del coordinamento di Ppl. Potete vedere l'articolo della polemica cliccando qui.
Ecco la risposta di "Progetto per Livorno" tramite il leader Cristiano Toncelli: "Registriamo con sconcerto l'indecente attacco che il segretario del PD, Jari De Filicaia, si permette di lanciare nei confronti dell'Ing. Giovanni Motta, dirigente della Port Authority che i giornali hanno riportato come vicino a Progetto per Livorno, una associazione che evidentemente preoccupa molto il segretario (giustamente, aggiungiamo noi). A seguito di una discussione su Facebook in cui l'Ing. Motta ha scritto un suo parere, De Filicaia risponde dichiarando "eticamente non corretti" quei dirigenti che esprimono un loro pensiero autonomo, trascurando di citare quelli che si conformano al pensiero unico espresso da lui. Sempre con riferimento a Motta dice che i dirigenti che si schierano "hanno parecchio tempo disponibile", dimenticandosi di quello che tanti altri usano per salire le scale in Via Donnini. Lancia infine minacce intimidatorie con un "chiederemo conto a tutti del lavoro svolto". Sulla base di quali elementi De Filicaia si permette di giudicare? Il segretario del PD dovrebbe tenere presente che in questo Paese le persone, anche quelle che lavorano, hanno la libertà di esprimere le loro opinioni e che i giudizi sul loro rendimento professionale può darli solo il datore di lavoro, in questo caso quella Port Authority che non dipende né dal PD né tanto meno dal suo segretario. Sarà bene quindi che De Filicaia inizi a preoccuparsi non già del conto che chiederà ad altri, ma di quello che invece gli chiederanno i cittadini per il lavoro svolto dal suo partito, in questa città preda di un drammatico declino."