#LivornoTimesLive: LA VITA POLITICA ED ECONOMICA DI LIVORNO IN TEMPO REALE, CLICCATE QUI | IL NOSTRO BLOG SU TWITTER: CLICCATE QUI E SEGUITECI | IL NOSTRO BLOG SU FACEBOOK: CLICCATE QUI PER VEDERE LA NOSTRA PAGINA | IL NOSTRO BLOG SU TUMBLR: CLICCATE QUI E SEGUITECI

venerdì 28 febbraio 2014

EVENTO INTERESSANTE QUELLO ORGANIZZATO DALLA DIOCESI DI LIVORNO

UN MOMENTO DEL TALK SHOW
E' stato veramente interessante l'evento organizzato dalla Diocesi di Livorno presso la sede dell'associazione "Sorgenti della Carità" in via Donnini 165.
Infatti sono stati spiegati dai vari rappresentanti di organizzazioni e società intervenuti interessanti progetti per sviluppare in maniera alternativa il lavoro per "noi" livornesi. In particolar modo hanno colpito i progetti presentati dalla Lega Consumatori e della Jobson Group. Quello della Jobson Group. che è una società di riparazioni navali che vuole riportare a Livorno il segmento delle riparazioni di grandi imbarcazioni, è già in atto e attualmente sta dando lavoro a 250 persone. Una società in espansione che ha sedi anche in altre zone del globo. 
Quello della Lega Consumatori invece è un progetto che prevede lo sviluppo del lavoro nel mondo agroalimentare approfittando dell'Expo 2015.
Sono stati interessanti anche gli interventi del dottor Graziani della Coldiretti e dell'Ing. Razzauti di Inlinea Srl.
L'unica cosa da aggiungere è che eventi di questo tipo andrebbero fatti più periodicamente.

giovedì 27 febbraio 2014

CASO CROCIERE: INTERVIENE "PROGETTO PER LIVORNO"

"Progetto per Livorno" tramite il coordinate Cristiano Toncelli interviene sul caso delle crociere e chiede nuovamente le dimissioni di Roberto Piccini presidente della Porto di Livorno 2000.

Ecco l'intervento: "C’è una parola che in questo periodo elettorale usano in molti: “turismo”. Dato che turismo significa crociere, è bene ricordare che in un 2013 in cui Genova ha segnato un ottimo +31,7% di presenze, Livorno è crollata di altrettanto (-31%). Grazie a incapacità e dabbenaggine abbiamo “aperto un’autostrada (del mare)” a La Spezia per prenderci le Love Boat, perché mentre qui le snobbiamo laggiù fanno pure “carte false” (usando una banchina militare) per averle. Non basta, però. Pochi giorni fa proprio La Spezia ha annunciato la previsione del 2014 derivante dalle prenotazioni di scalo: un ulteriore +124% di navi e un grandioso +140% di passeggeri. Visto che il settore complessivo è previsto in leggero calo, indovinate a spese di chi verrà ottenuto tale risultato? Basta fare due conti per capire che a fine 2014 Livorno sarà crollata di circa il 50% rispetto al record di presenze del 2012. Le cause di tutto questo, come ben noto, sono l’atavica incapacità della comunità livornese (portuale prima di tutto, ma anche politica) di credere nelle opportunità del settore, ma soprattutto le dissennate politiche commerciali attuate dalla stessa Porto 2000. Politiche che rischiano di far perdere valore all’azienda proprio in previsione della prossima gara di privatizzazione (sperando anche che nessuno voglia sfruttare la cosa pensando di svendere la società ad “amici degli amici”). Solo l’attuale gestione della Port Authority sta cercando faticosamente di riparare ad anni di errori in cui le crociere sono state considerate poco più di un accidente da sopportare. Coloro che lo consideravano un traffico di second’ordine dovrebbero ora imparare a memoria le trionfali dichiarazioni con cui a La Spezia si saluta l’apertura di un nuovo fiorente canale per lo sviluppo del territorio. Noi di Progetto per Livorno abbiamo già chiesto pubblicamente tempo fa le dimissioni del Presidente della Porto 2000, Roberto Piccini, che per noi è il principale responsabile del disastro. Siamo stati unici e inascoltati, ma ora c’è un’occasione che nessuno può ignorare. Mentre le piaghe bibliche non avevano data di scadenza, il Consiglio di Amministrazione della Porto 2000 cesserà di operare tra due mesi, dopo l’approvazione del (prevedibilmente, disastroso) bilancio 2013. Vediamo allora se la politica cittadina è in grado di riempirsi la bocca di un’altra parola: “competenza”. Sarebbe interessante sapere se i candidati a sindaco, a partire da quelli delle primarie (finte) del centrosinistra, confermerebbero o meno l’attuale Presidente. Noi certamente no!"

VENERDI' EVENTO SUL LAVORO A LIVORNO

LA LOCANDINA DELL'EVENTO
Si terrà venerdì 28 febbraio alle ore 17.30 presso la sede delle "Sorgenti della Carità" in via Donnini 165 un bellissimo evento sul mondo del lavoro dal titolo "NUOVE STRADE PER IL LAVORO A LIVORNO".
Organizzato dalla Diocesi di Livorno l'incontro si svolgerà sullo stile di un talk show e sarà condotto dal giornalista di Telegranducato Antonello Riccelli.
Saranno ospiti l'ing. Roberto Razzauti (InLinea Srl), il dottor Simone Graziani (Coldiretti) e Suor Raffaella Spiezio (Caritas Livorno).
Interverranno anche rappresentanti delle varie Confederazioni di artigiani e commercianti livornesi, la Lega Consumatori e la Jobson Group. 

mercoledì 26 febbraio 2014

ECONOMIA: CI SONO BUONE NOVITA' PER LA VASCA DI COLMATA

IL PORTO DI LIVORNO E LA VASCA DI COLMATA
Ci sono novità per quanto riguarda la ormai famosa Vasca di Colmata del Porto di Livorno. Infatti l'infrastruttura, che è di grandissima importanza per il nostro porto, ha subito una acceleramento e potrà essere ultimata con un anno di anticipo.
La Vasca di Colmata è legata anche a doppio filo con la futura Darsena Europa e la consegna è prevista entro il 2014 e non più entro la fine del 2015.
Le prime due sezioni saranno pronte entro la fine di maggio di quest'anno, mentre le restanti quattro sezioni verranno concluse entro dicembre 2014.

martedì 25 febbraio 2014

LIVORNO DEVE RIPARTIRE, DECISIVE LE PROSSIME ELEZIONI

Oggi per puro caso sono capitato sul sito internet de "La Nazione" e ho visto un interessante articolo reportage su Calambrone (potete vederlo cliccando qui).
Nella prima località che si incontra provenendo da Livorno stanno nascendo nuovi quartieri e vengono riqualificate piazze e vie.
Se nelle prossime elezioni la cittadinanza livornese non deciderà di dare una netta sterzata alla politica cittadina ci troveremmo dover affrontare un declino di Livorno.
Pisa in centro e nei quartieri limitrofi sta facendo fior di investimenti per creare fior di progetti. In altre parole non sta buttando via il tempo ed il denaro ma semplicemente sta usando il cervello.
SVEGLIA LIVORNO!!!

POLITICA: PIU' SI AVVICINANO LE ELEZIONI PIU' SI RISCALDA IL CLIMA NEL CENTROSINISTRA

Il clima a Livorno si sta scaldando non tanto dal punto di vista dei fatti ma dal punto di vista delle manifestazioni e delle dichiarazioni dei vari candidati e movimenti che si rifaranno alla sinistra.
I candidati alle primarie del centro-sinistra stanno facendo il pieno: Ruggeri (Partito Democratico) si è presentato con lo slogan "Livorno, punto a capo"; Andrea Romano (Italia dei Valori) ha dichiarato che le sue priorità sono Cultura, Scuola e Giovani; Gianfranco Morelli (PSI e Confronto per Livorno) si troverà questa sera alle 21.45 per un incontro al circolo Acli Pio X di Borgo Cappuccini.
Sarà sicuramente una bella battaglia.

lunedì 24 febbraio 2014

MARTEDI' 4 MARZO LA CENA DI "PROGETTO PER LIVORNO"

Si svolgerà il prossimo martedì 4 marzo la cena di presentazione ufficiale del movimento civico "Progetto per Livorno".
La cena si svolgerà alle ore 20.30 presso l'Arena Astra in piazza Luigi Orlando 39 e costerà 20 euro a persona.
Ci saranno anche dei momenti di cultura e di spettacolo come il saggio di tango argentino del maestro Carloni e la lettura di brani di una raccolta di descrizioni di Livorno riportata da viaggiatori francesi dell''800 da parte dell'attore Andrea Gambuzza.
Per aderire basta inviare una mail a progettoperlivorno@gmail.com oppure chiamare i due numeri di telefono 339/5423198 e 329/6260830.

sabato 22 febbraio 2014

IL 16 MARZO LE PRIMARIE PER IL CENTRO-SINISTRA

Alla fine la compagine di centro-sinistra che attualmente è al governo della nostra città ha deciso la data per le primarie dei candidati a Sindaco di Livorno.
I contendenti si affronteranno il 16 marzo e saranno: Marco Ruggeri (Partito Democratico), Gianfranco Morelli (PSI e lista civica Lamberti), Roberto Idà (Sel e Uniti per Cambiare Livorno) ed a sorpresa Andrea Romano dell'Italia dei Valori.

mercoledì 19 febbraio 2014

IL CANTIERE AZIMUT-BENETTI LICENZIA

L'INGRESSO DEL CANTIERE AZIMUT-BENETTI (foto tratta da LivornoinPink)
Aria di crisi anche al cantiere Azimut-Benetti. Infatti l'azienda ha deciso mandare a casa 2 impiegate. Dai tempi in cui Benetti rilevò il Cantiere Navale Fratelli Orlando, ovvero più di 10 anni fa, è la prima volta che vengono licenziate delle persone.
Secondo l'amministratore delegato della società, Vincenzo Poerio, ci sono degli esuberi nello stabilimento della nostra città.
Proprio una bella e propria notizia in questo momento in cui a Livorno vanno via tutti e nessuno ha voglia di investire.

martedì 18 febbraio 2014

PROGETTO PER LIVORNO RISPONDE ALL'APERTURA DI DE CARLO

Oggi sul quotidiano locale "Il Tirreno" il magistrato Ugo De Carlo ha annunciato l'imminente creazione di una lista civica di centro-destra con lui candidato a Sindaco e l'apertura ad alleanze con altre liste civiche tra cui Progetto per Livorno.
Ecco la risposta del movimento guidato da Cristiano Toncelli: "Leggiamo sul Tirreno di una apertura del Dott. De Carlo ad un’alleanza tra liste civiche che include noi di Progetto per Livorno. Il giudice sa che la cosa è senza dubbio di nostro interesse, visto che ha partecipato ad uno degli incontri che avevamo organizzato proprio per gettare le basi di un’alleanza tra forze civiche che puntasse a raccogliere un consenso ampio e trasversale e si proponesse autorevolmente per la guida della città. Ricorderà anche la proposta che facemmo e che qui ripetiamo. La creazione di una vera coalizione richiede un percorso politico e non la semplice scelta di un candidato “tirando una monetina”. Se molti punti dei programmi sono in comune, ci sono anche (giustamente) delle differenze, senza contare che ogni soggetto ha un suo bacino potenziale di voti ed un proprio modo di affrontare i problemi. Se vogliamo sommare politicamente tutte queste componenti è necessario che ciascuno sappia mettere da parte i personalismi facendo un passo indietro, partecipando ad un percorso aperto di confronto che alla fine produca una sintesi politica ed un candidato realmente rappresentativo. Per questo avevamo proposto, e qui riproponiamo, di fare delle “primarie civiche” in cui i candidati di ogni lista si confronteranno davanti ai cittadini, che alla fine sceglieranno democraticamente colui che assumerà il ruolo del “candidato dei cittadini”, contrapposto ai “candidati degli iscritti ai partiti” delle altre formazioni. Peraltro queste “primarie civiche” saranno “vere”, in confronto a quelle che sta mettendo su la coalizione di centrosinistra dopo aver già sondato il gradimento del vincitore. Dichiariamo che, pur essendo io il candidato rappresentativo di Progetto per Livorno a queste primarie, appoggeremo lealmente e convintamente chiunque ne uscirà vincitore, senza eccezioni, anche se chi dispone di un consenso pregresso parte senza dubbio avvantaggiato. Purtroppo finora hanno prevalso visioni che hanno impedito di arrivare ad un’intesa. Noi di PpL riteniamo che chi ha paura di affrontare il giudizio dei cittadini non ha la stoffa per fare il sindaco. In risposta a ciò che propone il Dott. De Carlo, ribadiamo quindi pubblicamente la proposta di un confronto politico che avvenga nel modo più aperto e visibile possibile e di una selezione (ad alcuni il termine “primarie” non piace) in cui i candidati si sottopongano al giudizio dei cittadini. Giudizio di cui noi rispetteremo l’esito. Una ultima cosa. Sarà bene rendersi conto che il tempo sta scadendo. Questa non vuole essere una “ultima chiamata”, ma è chiaro che se non ci saranno risposte, Progetto per Livorno dovrà scegliere di percorrere la propria strada."

IL MAGISTRATO DE CARLO PREPARA UNA SUA LISTA CIVICA

Si stanno agitando le acque anche nel centro-destra. Ad agitarle è la decisione di Ugo De Carlo, magistrato presso il Tar della Toscana, di creare una sua lista civica dal nome "Votare per Cambiare".
La decisione è scaturita dopo che Altero Matteoli, ex ministro e leader del centro-destra nella provincia di Livorno, ha rifiutato lo stesso magistrato come candidato unico alle prossime elezioni amministrative.

I NOMI CHE PARTECIPERANNO ALLA PRIMARIE DEL CENTRO-SINISTRA

Più si avvicina maggio e più nel centro-sinistra livornese si scaldano i motori per le primarie per decidere il candidato a Sindaco unitario.
I nomi sono quelli di Marco Ruggeri per il Partito Democratico, Gianfranco Morelli caldeggiato dal Partito Socialista e dalla lista Confronto per Livorno e Roberto Idà che è sostenuto da Sel (Sinistra Ecologia e Libertà).

giovedì 13 febbraio 2014

TARES E POPOLO DELLE "BARCHETTE" INTERVIENE "PROGETTO PER LIVORNO"

Sul caso che il Comune di Livorno vuole fare pagare a chi possiede un mini-barca la tassa sui rifiuti interviene anche "Progetto per Livorno" tramite il coordinatore Cristiano Toncelli, ecco il testo integrale:

"A Livorno pare essere in atto una nuova battaglia navale. Se in quella che decise i destini della città (detta “della Meloria”) furono le galee pisane e genovesi ad affrontarsi, ora ci sono i piccoli natanti del “popolo delle barchette” (che vorrebbero andare “alla Meloria”) contro… una corazzata. L’Amministrazione Comunale. Non contento del clamoroso salasso della “maxi-IMU” 2012 e della “mica-tanto-mini-IMU” 2013, l’assessore Nebbiai sembra andare alla ricerca di ogni anfratto legislativo per far pagare a qualcuno le “tirate a lindo” pre-elettorali. In questo senso la richiesta di far pagare la tassa rifiuti ai Circoli Nautici appare un vero capolavoro. Prima di tutto perché la sentenza 23583/2009 della Cassazione dice che “l’attività di gestione dei rifiuti nell’ambito dell’area portuale”, (che da noi include i Fossi), “[...] rientra nella competenza [dell'Autorità Portuale], la quale per legge è tenuta ad attivare il relativo servizio [...]. Ne deriva, per esclusione, che la relativa attività sfugge alla competenza in materia dei Comuni [...] i quali sono di conseguenza privi anche di ogni potere impositivo”. Non per nulla l’Autorità Portuale ha fatto una gara che è stata vinta da una associazione di imprese che include la stessa AAMPS, che quindi potrebbe incassare due volte per gli stessi rifiuti. Senza contare che, dato che gran parte dei possessori di barche sono livornesi, quei rifiuti che per le leggi della fisica si producono in un solo luogo alla volta (l’esempio fatto dal Presidente del Consorzio di un panino mangiato a casa o in barca) andranno pagati come se si fosse contemporaneamente in entrambi. Possiamo dire che se tempo fa che c’era chi si limitava a moltiplicare “i pani e i pesci” ora l’assessore ha fatto molto di meglio, perché c’è riuscito quantomeno con “tutto l’organico”. Nel caso della Venezia la cosa è ancora più ironica, perché le fatture sono arrivate subito dopo aver tolto i cassonetti grazie alla raccolta “porta a porta”, per cui i possessori di barca dovrebbero magari venire tutte le mattine a lasciare in strada il loro bel bidoncino. Per finire, quelli che l’assessore Nebbiai ha elegantemente definito “pochissimi euro” sono arrivati nelle fatture seguiti da tre o quattro zeri. Il che fa una bella differenza. Ricordiamoci poi anche la vicenda della Bellana, dove il progetto dell’approdo proposto del Consorzio Nautico (che noi di Progetto per Livorno appoggiamo) è stato rifiutato dall’Amministrazione sulla base di una programmazione diversa che però nessuno conosce. Evidentemente, dopo aver smantellato le riparazioni navali, aver fatto scappare le navi da crociera con perdita del relativo indotto turistico, ora è il turno della nautica sociale. E noi saremmo una città di mare?"

mercoledì 12 febbraio 2014

ECONOMIA: IL DISASTRO DELLE CROCIERE

LA QUEEN ELIZABETH (foto tratta dal blog LIVORNO IN PINK)
Non è una novità ed in qualche modo era stato anticipato dal trasferimento del traffico dal nostro porto a quello di La Spezia ma il settore crociere ha riportato un calo del 29%.
Nel 2013 infatti nel porto di Livorno sono sbarcati e poi ripartiti 736mila crocieristi contro il 1.000.000 del 2012.
Proprio una bella gara!!!

domenica 9 febbraio 2014

I FUMETTI DI LIVORNO TIMES VERSO LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE: SCEGLIERE PERSONE NUOVE


POLITICA: SARA' RUGGERI IL CANDIDATO UNICO ALLE PRIMARIE PER IL PARTITO DEMOCRATICO DI LIVORNO

Dopo tante discussioni e nomi fatti sulla stampa locale, alla fine il Partito Democratico di Livorno ha deciso di fare un candidato unico per le primarie per scegliere il candidato a Sindaco da presentare ai livornesi.
Il candidato unico sarà Marco Ruggeri, attualmente capogruppo del Partito Democratico nel Consiglio Regionale della Toscana.
Il resto dei candidati si sono ritirati perché non sono riusciti a raggiungere le firme necessarie per presentare la candidatura.
Ruggeri è un dirigente di partito ed è il delfino del Sindaco uscente Alessandro Cosimi.

sabato 8 febbraio 2014

ECONOMIA: A LIVORNO PERSE IN UN ANNO 96 AZIENDE

La crisi a Livorno ed in provincia nel 2013 si è sentita e molto probabilmente la luce in fondo al tunnel è molto lontana.
Nell'anno che si è appena chiuso si sono rivolte al tribunale di Livorno 96 aziende, praticamente 1 ogni 4 giorni.
Al tribunale si sono rivolte però più imprese della città che della provincia. Sono infatti 56 le aziende che hanno sede a Livorno che hanno chiuso i battenti. Nella provincia invece i dati negativi provengono da Campiglia Marittima, Venturina e Piombino.

venerdì 7 febbraio 2014

ECONOMIA: LA COOP APRE, LA SIDIS CHIUDE

IL NUOVO PUNTO COOP DI "PORTA A MARE"
Sul quotidiano "La Nazione" oggi è apparso un articolo sulla perdita dei posti di lavoro. In particolare l'articolo parla della perdita di 29 posti di lavoro per una catena di supermercati, il Sidis, in tre punti della città.
Uno di questi supermercati era presente in piazza Mazzini, vicino al punto Coop che verrà aperto tra non molto, altri due erano in via Indipendenza e Corso Amedeo. Questi tre punti vendita hanno portato con se 29 persone in cassa integrazione.
Ecco pensate che il punto vendita della Coop che verrà aperto porterà con se solo 10 assunzioni. 10 assunzioni che dovrebbe essere solo dei trasferimenti da altri punti vendita.

POTETE CLICCARE QUI PER VEDERE L'ARTICOLO DE "LA NAZIONE"

giovedì 6 febbraio 2014

PER LE PROSSIME ELEZIONI EUROPEE A LIVORNO POSSONO VOTARE ANCHE I CITTADINI UE

Alle prossime elezioni europee che si svolgeranno il prossimo 25 maggio 2014 i cittadini dell'Unione Europea che sono residenti a Livorno possono votare per l'elezione dei membri al Parlamento Europeo.
Com'è possibile fare domanda? La domanda deve essere fatta al Sindaco entro il 24 febbraio 2014 stampando il modulo che è possibile scaricare CLICCANDO QUI
Inoltre i cittadini dell'Unione Europea potranno esercitare il loro diritto di voto anche per eleggere il Sindaco ed il Consiglio Comunale di Livorno. Il modulo per la richiesta sarà disponibile tra poco sul sito internet del Comune: http://www.comune.livorno.it

mercoledì 5 febbraio 2014

POLITICA: SONDAGGIO SWG IN VISTA DELLE PROSSIME ELEZIONI AMMINISTRATIVE A LIVORNO

Il prossimo 25 maggio 2014 si svolgeranno le elezioni amministrative a Livorno. La società SWG ha fatto un sondaggio per vedere le intenzioni di voto dei livornesi. Oggi il quotidiano "Il Tirreno" le ha pubblicate, eccole:


martedì 4 febbraio 2014

POLITICA: NELLE PRIMARIE DEL PD LIVORNESE ORA SPUNTA UN ALTRO NOME

Continuano a generare nomi su nomi i quotidiano locali in merito ai personaggi che si presenteranno alle primarie per il candidato a Sindaco nel Partito Democratico di Livorno.
Oggi si legge una new entry. Si tratta di Nicoletta Batini. Batini è stata impiegata presso il Fondo Monetario Internazionale a Washington ed attualmente è impiegata presso il Ministero dell'Economia.

domenica 2 febbraio 2014

IL CAMBIO AL VERTICE DELLA CAMERA DI COMMERCIO INCIDERA' SUL PROSSIMO ASSETTO DELLA PORTO 2000

Recentemente abbiamo assistito al cambio del vertice alla Camera di Commercio di Livorno tra Roberto Nardi e Sergio Costalli (uomo delle cooperative rosse). Un cambio che inciderà moltissimo sul futuro economico di molte realtà cittadine una fra queste è la "Porto 2000" la società dell'Autorità Portuale di Livorno che gestisce il traffico delle crociere nel porto livornese.
Tra pochi mesi infatti, al di là della privatizzazione, scadrà la presidenza della Porto 2000 mentre nel 2015 scadrà anche la presidenza dell'Autorità Portuale. La Camera di Commercio è uno dei tre enti che viene interpellato per per la nomina del presidente.
Il comma 1 dell'art. 8 della legge 84/94 dice che "Il Presidente dell'Autorità Portuale sia nominato, previa intesa con la Regione interessata, con decreto ministeriale, nell'ambito di una terna di esperti di massima e comprovata qualificazione professionale nei settori dell'economia dei trasporti e portuale, designati rispettivamente dalla Provincia, dai Comuni e dalle Camere di Commercio competenti territorialmente. La terna è comunicata al Ministro dei trasporti tre mesi prima della scadenza del mandato".
Ora che tutte e tre gli organi designati per la nomina della terna sono dello stesso colore politico il quadro cambia visto che in passato la Camera di Commercio non era perfettamente allineata con Provincia e Comune.
Altra ipotesi che dobbiamo prendere in considerazione però è che nelle elezioni amministrative 2014 non verrà rinnovato il consiglio provinciale ed anche per questo motivo l'incognita dell'Autorità Portuale di Livorno rimane.

PD: BUSSOTTI DA LA DISPONIBILITA' PER CANDIDARSI A SINDACO

Uno dei papabili per candidarsi a Sindaco, il ricercatore Luca Bussotti ha dato la sua disponibilità. Così alla fine il Partito Democratico ha un nome dopo che vari personaggi interpellati in precedenza hanno rifiutato.
Ma oltre Bussotti sono in ballo anche altre persone come Marco Ruggeri, attuale capogruppo del Partito Democratico in Regione Toscana.
In questi giorni si sta facendo anche il nome di un imprenditore livornese di origini persiane Dario Nadimi di 49 anni. Non sarà mica il solito nome che verrà bruciato? Vedremo.
La realtà è che il giorno delle elezioni si sta sempre di più avvicinando e il quadro politico livornese è sempre di più caotico.

sabato 1 febbraio 2014

LA SITUAZIONE POLITICA A LIVORNO: LA SINISTRA

Da oggi iniziamo una serie di valutazioni sulla situazione politica cittadina, sulle eventuali alleanze che i partiti e le liste civiche hanno intenzione di presentare alle prossime elezioni amministrative a Livorno.
Iniziamo con il centro-sinistra e la sinistra: la situazione è caotica più che mai. In passato non si era mai presentato un caos del genere. Il Partito Democratico a Livorno sembrerebbe isolato.
I partiti della sinistra, Italia dei Valori, Rifondazione Comunista e Sinistra Ecologia e Libertà (SEL) stanno cercando di trovare degli accordi tramite le "primarie delle idee" alle quali hanno partecipato anche dei movimenti cittadini come Alba, Uniti per Cambiari Livorno, Buongiorno Livorno e Amici di Barca. Il tutto per creare una formazione di sinistra che diventi antagonista del Partito Democratico.
In questo caos il Partito Democratico sta cercando di presentare dei nomi per il candidato a Sindaco. Tanti personaggi della società civile livornese alle quali è stato chiesto di presentarsi hanno rifiutato prolungando l'agonia del PD.
Il segretario di SEL ha dichiarato che non farà da stampella ne al PD e neanche a Buongiorno Livorno (movimento civico).
Come finirà? Molto probabilmente i partita della sinistra, PD, Idv e SEL troveranno un accordo? Oppura SEL, IDV e Rifondazione Comunista cercheranno di creare un'alleanza con le liste civiche di sinistra?
L'unica certezza è che al momento regna un gran "casino" e che le elezioni amministrative piano piano si stanno avvicinando.