#LivornoTimesLive: LA VITA POLITICA ED ECONOMICA DI LIVORNO IN TEMPO REALE, CLICCATE QUI | IL NOSTRO BLOG SU TWITTER: CLICCATE QUI E SEGUITECI | IL NOSTRO BLOG SU FACEBOOK: CLICCATE QUI PER VEDERE LA NOSTRA PAGINA | IL NOSTRO BLOG SU TUMBLR: CLICCATE QUI E SEGUITECI

venerdì 31 ottobre 2014

LO SCIOPERO DEI NETTURBINI FINISCE SULLA STAMPA NAZIONALE

A Livorno in questi giorni è andata in scena lo sciopero dei netturbini che hanno riempito la piazza del Municipio di rifiuti. Lo sciopero è finito anche sulla stampa nazionale:

L'ARTICOLO DE "IL GIORNALE"

121 MILIONI DI EURO PER IL NOSTRO PORTO

LA MAPPA DEL PORTO DI LIVORNO
Avranno un costo di 121.000.000 di euro le 31 opere pubbliche messe in cantiere dall'Autorità Portuale di Livorno per i prossimi 3 anni (2014-2017).
Investimenti importanti come i dragaggi: davanti alla Darsena Toscana, all'imboccatura su del porto e quelli alla calata Bengasi. Questi 3 dragaggi si svolgeranno nel 2015 per un costo di 17.000.000 di euro (l'investimento più grande dell'Autorità Portuale).
Nel 2016 sono previsti altri 3 dragaggi: alla calata del Magnale, alla Darsena Petroli ed ai pontili 12 e 13 per un totale di 12.000.000 di euro.
Tra 3 anni invece si saranno i lavori di completamento dell'escavo del canale di accesso (per intenderci alla Torre del Marzocco) ed i lavori di ampliamento della banchina sempre davanti alla Torre del Marzocco. Il tutto per un costo totale di 13.000.000 di euro.
Tornando al 2015 ci saranno i lavori di costruzione del nuovo magazzino M-K che avrà un costo di 2.000.000 di euro. Nel 2016, sempre per lo stesso tipo di lavoro, verranno investiti 5.500.000 euro.
Ancora nel 2016 è previsto l'investimento di 2.000.000 di euro per la trasformazione della prima Vasca di Colmata per la futura Piattaforma Europa.
Da ricordare anche i lavori di adeguamento del porto dell'isola di Capraia previsti per il 2017 e che costeranno 8.000.000 di euro.
Diciamo che la strada intrapresa è quella giusta ma è ancora lunga visto che nel passato è stato perso troppo tempo.

mercoledì 29 ottobre 2014

ECONOMIA LIVORNESE A RISCHIO? FORSE...

IL PLASTICO DEI NAVICELLI
La giunta regionale della Toscana a stanziato 1.100.000 euro per interventi sul canale dei Navicelli e per rendere possibile il collegamento tra l'Arno ed il porto di Livorno.
Secondo l'assessore alle infrastrutture ed ai trasporti della Regione Toscana Vincenzo Ceccarelli (parole tratte dal quotidiano "La Nazione"): "Si tratta del secondo dei 3 lotti per rendere navigabile il collegamento tra la Darsena Pisana dei Navicelli e l'Arno ad ovest di Pisa, in attesa che venga classificato navigabile anche il tratto fluviale tra la città e la foce e che la OLT completi i lavori di apertura dell'incile, il tratto del canale dei Navicelli oggi parzialmente tombato, che diventerà anch'esso navigabile e di cui si prevede l'apertura entro due anni. E' un intervento che consideriamo rilevante per Pisa, per la sua logistica e per il suo sviluppo economico, tanto che abbiamo in programma di finanziare nel 2015 il lotto che concluderà l'intervento e al quale dedicheremo altri 1.800.000 di euro".
Ora non per essere patetico ma questo progetto potrebbe essere molto pericoloso per la nostra città visto che gran parte dell'economia cittadina passa ormai dal porto.
Nessuno, per amor del cielo, è contrario all'area vasta ma Livorno deve controbattere con altre proposte economiche a queste bellissime idee pisane. 
Le idee che Pisa ha pensato e sta attuando, grazie anche a soldi regionali, sono ottime per il rilancio dell'economia. Perché Livorno non riesce a rispondere di conseguenza?

lunedì 27 ottobre 2014

ECONOMIA: FORSE NOVITA' PER IL PORTO DI LIVORNO


Ci sarebbero delle novità, a quanto pare, per il porto di Livorno. Infatti, poco tempo fa, in città hanno fatto visita i vertici della DB Schenker, la divisione trasporti e logistica delle ferrovie tedesche.
L'esplorazione è avvenuta per capire se le banchine del nostro porto sarebbero interessanti per fare ad apripista nel Mediterraneo per i marchi automobilistici di Volkswagen, Bmw e Mercedes.
La sfida però potrebbe essere dura visto che in concorrenza ci sono altri porti come quello di Koper, Monfalcone, Venezia e Barcellona.
In ballo c'è un movimento di 4000 auto a settimana che all'anno si trasformerebbe in 200000 veicoli, un bel colpo potrebbe essere!!!!

venerdì 24 ottobre 2014

IL 29 OTTOBRE SCIOPERO A LIVORNO

Il prossimo 29 ottobre è previsto uno sciopero cittadino per tutte le problematiche che stanno coinvolgendo la nostra città in questo periodo come quella che vede coinvolti il lavoratori della TRW, quelli dell'Eni e quella della Cooplat:

IL VOLANTINO 

ENI LIVORNO: IL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DICE NO ALLA CHIUSURA

LA RAFFINERIA ENI DI LIVORNO
Notizie positive per quanto riguarda il mantenimento della raffineria Eni a Livorno. Infatti il Ministero dello Sviluppo Economico ha detto no alla chiusura della raffineria di Stagno.
Lo ha confermato anche il Sindaco di Collesalvetti Bacci che sul suo profilo Facebook scrive di aver ottenuto risultati importanti contro l'ipotesi di vendita.
Le istituzioni si sono mosse, ora tocca all'azienda mettere nero su bianco le certezze per i lavoratori.

giovedì 23 ottobre 2014

CONSIGLIO COMUNALE UNIFICATO LIVORNO/COLLESALVETTI

Si è svolto il 21 ottobre nella sala consiliare del Comune di Livorno un consiglio comunale congiunto tra Livorno e Collesalvetti.
L'occasione è stata creata apposta per parlare della probabile chiusura dello stabilimento Eni di Stagno e dello stabilimento TRW di Livorno.
Numerosi e significativi l'interventi degli amministratori e dei consiglieri presenti. Alla fine la lunghissima riunione si è conclusa con l'approvazione all'unanimità di una mozione per il lavoro.
Erano presenti il Sindaco di Livorno Nogarin, il Sindaco di Collesalvetti Bacci e l'assessore alle attività produttive della Regione Toscana Simoncini.

mercoledì 22 ottobre 2014

SPIL: ANDREA GIANI RIFIUTA LA PRESIDENZA


Andrea Giani, vice direttore della Cassa di Risparmio di Ferrara, rifiuta la presidenza della Spil (Società Porto Industriale Livorno).
Il suo nome era stato fatto dal Comune di Livorno (che detiene il 61% delle quote della società) lo scorso 16 settembre.
Ora il 5 novembre i soci, che oltre al Comune di Livorno vede la provincia di Livorno, il Comune di Collesalvetti, il Banco Popolare, il Monte dei Paschi di Siena, e la Camera di Commercio di Livorno, toneranno a riunirsi e vedremo quali scelte verranno prese per colmare il vuoto alla presidenza.

martedì 21 ottobre 2014

L'ASSESSORE REGIONALE SIMONCINI (DI LIVORNO) SUL PALCO DEI TUSCANY AWARDS

FOTO TRATTA DA CLASS/CNBC
A Firenze sono state premiate le eccellenze della Toscana con i "Tuscany Awards". Una serata organizzata da Milano Finanza a cui ha partecipato anche l'assessore regionale alle attività produttive della Regione Toscana Gianfranco Simoncini, livornese doc ed ex Sindaco di Rosignano Marittimo.

ENI LIVORNO: KLESH NEGA TRATTATIVE

LO STABILIMENTO ENI DI LIVORNO
Gary Klesh, imprenditore tuttofare anglo-americano, nega che ci siano in corso trattative per l'acquisizione dello stabilimento Eni di Stagno.
Lo ha dichiarato lo stesso imprenditore statunitense in un incontro avuto al Comune di Livorno con il Sindaco Filippo Nogarin.

venerdì 17 ottobre 2014

ECONOMIA: A RISCHIO I POSTI DI LAVORO DELLE TRW

LA SEDE DELLA TRW DI LIVORNO
La nuova proprietà della TRW Automotive Italia (che guarda caso è tedesca) ha dichiarato la volontà di chiudere lo stabilimento livornese e di mettere così a rischio 450 lavoratori.
Così oltre al caso dello stabilimento Eni, della MTM ora ci sarà anche il caso della TRW. L'economia livornese si sta piano piano sgretolando e il tessuto cittadino ne risentirà sicuramente. Ci sarà qualche futuro per la nostra fragile economia? 
Ad oggi un piano serio di reindustrializzazione non lo vediamo, speriamo bene....

giovedì 16 ottobre 2014

AAMPS: NUOVO BANDO PER LA PULIZIA DELLE STRADE


Ci sarà un nuovo bando per la pulizia delle strade da parte dell'Aamps (la società che gestisce la raccolta dei rifiuti a Livorno).
Un bando che ha scatenato subito le polemiche dei lavoratori. Polemiche che riguardano in particolare il contratto di lavoro.
Infatti l'Aamps, nella gestione precedente, imponeva, a chi vinceva la gara, di adottare il contratto "FISE ASSOAMBIENTE" ovvero 36 ore di lavoro settimanali, 1300 euro di stipendio al mese e fino a 14 mensilità.
Ora, invece, sotto l'amministratore unico di Marco Di Gennaro questo paletto non esiste più e l'azienda che vince la gara potrà essere libera di applicare il contratto di lavoro che vuole.
In più i lavoratori sono preoccupati per il futuro visto che, sempre nel bando, è previsto che la società vincitrice della gara potrà coprire i posti necessari al servizio con propri impiegati.

martedì 14 ottobre 2014

BURGER KING SBARCA A LIVORNO


Burger King sbarca a Livorno. La catena più famosa nella concorrenza a McDonalds aprirà entro dicembre in via Firenze ed assumerà 30 persone.
Le persone che sono interessate possono inviare il proprio curriculum all'indirizzo mail: livorno@arrangerconsulting.it.

lunedì 13 ottobre 2014

ENI: IN 300 A MANIFESTARE DAVANTI ALLA RAFFINERIA

LA RAFFINERIA ENI DI LIVORNO
Questa mattina 300 dipendenti della raffineria Eni di Livorno hanno manifestato contro la chiusura dello stabilimento livornese sulla SS1 Aurelia bloccando anche il traffico.

CLICCATE QUI PER VEDERE LE FOTO DELLA MANIFESTAZIONE SUL SITO DE "IL TIRRENO"

PROVINCIA DI LIVORNO: LA PRESIDENZA VA AL PARTITO DEMOCRATICO

Alla fine alla presidenza della provincia di Livorno ci va un Sindaco del Partito Democratico. La carica infatti è stata conquistata da Alessandro Franchi, primo cittadino di Rosignano Marittimo.
Il candidato appoggiato dal Movimento 5 Stelle ha, Giuliano Parodi, ha ricevuto il 48% dei voti mentre il candidato appoggiato dall'asse Partito Democratico-Forza Italia ha ricevuto il 52% dei consensi.

venerdì 10 ottobre 2014

ENI: L'ASSESSORE DELLA REGIONE TOSCANA CHIEDE UN INCONTRO CON IL MINISTRO

LO STABILIMENTO ENI DI LIVORNO
L'assessore alle attività produttive della Regione Toscana Gianfranco Simoncini intende chiedere un incontro entro fine ottobre all'omologo Ministro per parlare del caso della raffineria Eni di Livorno.
Della richiesta Simoncini ha messo a conoscenza anche i rappresentanti delle categorie, della provincia di Livorno, del Comune di Livorno e del Comune di Collesalvetti.

giovedì 9 ottobre 2014

BACINO DI CARENAGGIO: ADDIO PER SEMPRE ALLE GRANDI RIPARAZIONI?

LA PAGINA DEL "TIRRENO"
LA PAGINA DE "LA NAZIONE"
Alla fine l'Autorità Portuale di Livorno ha dato il via libera all'utilizzazione del bacino di carenaggio solo per le navi medio-piccole andando così contro la richiesta del consiglio comunale di Livorno.
La concessione prevede una durata minima di 10 anni estendibili, eventualmente, ad un massimo di 2000.
Ecco i punti principali per poter partecipare al bando di gara per la gestione del bacino:

1) il concorrente dovrà presentare un piano industriale che avrà ad oggetto la riparazione delle navi di media e piccola dimensione e la costruzione ed il refitting degli yacth;
2) il piano industriale dovrà essere compatibile con le attività antropiche e residenziali contigue al compendio dei bacini, anche con riferimento alle prescrizioni urbanistiche vigenti del Comune di Livorno. L'incompatibilità ambientale sarà motivo di esclusione del concorrente dalla partecipazione alla gara;
3) chiunque partecipi alla gara dovrà comunque impegnarsi a ripristinare le funzionalità dei beni essenti in concessione;
4) le attività industriali svolte nel bene assentito in concessione non dovranno pregiudicare la futura riconversione del bacino in muratura alle attività di riparazione delle navi di grande dimensione.

In altra parole si può dire addio alle grandi riparazioni?

mercoledì 8 ottobre 2014

GLI OPERAI DELL'AZIMUT-BENETTI MANIFESTANO SOTTO L'AUTORITA' PORTUALE

L'INGRESSO DEL CANTIERE AZIMUT-BENETTI DI LIVORNO
Gli operai del cantiere Azimut-Benetti di Livorno (circa 200) hanno inscenato una manifestazione di protesta sotto la sede dell'Autorità Portuale di Livorno.
L'oggetto della protesta è il bando di gara sui bacini di carenaggio. Gli operai hanno chiesto anche un incontro con il Sindaco di Livorno Filippo Nogarin e con il presidente dell'Autorità Portuale Giuliano Gallanti.

martedì 7 ottobre 2014

SUL CASO DELLA RAFFINERIA ENI DI LIVORNO INTERVIENE L'ASSESSORE REGIONALE

LA RAFFINERIA ENI DI LIVORNO
Sul caso della raffineria Eni di Livorno interviene l'assessore regionale alle attività produttive Enrico Simoncini.
In particolare Simoncini ha fissato un incontro per giovedì 9 ottobre presso la sede dell'assessorato a Firenze in via Pico della Mirandola alle ore 12.30. Alla riunione prenderanno parte i rappresentanti delle organizzazioni sindacali, della provincia di Livorno, del Comune di Livorno e del Comune di Collesalvetti.

lunedì 6 ottobre 2014

ECONOMIA: PREVISTI 200 MILIONI DI EURO DI INVESTIMENTO PER "PORTA A MARE"

COME DOVREBBE DIVENTARE LO SKYLINE DI "PORTA A MARE"
E' previsto un maxi-investimento di 200 milioni di euro da parte di IGD per completare lo skyline di "Porta a Mare" a Livorno.
A confermarlo è lo stesso presidente di IGD Gilberto Coffari in un'intervista al quotidiano livornese "IL TIRRENO" (CLICCATE QUI PER VEDERE L'ARTICOLO).
Verranno realizzati ristoranti sul mare, un albergo ed un centro fitness. Addirittura si parla di uno skyline in stile Amburgo (sarebbe veramente bello!!!).
Ma c'è un ma: i riparatori navali stanno chiedendo con insistenza, e giustamente, l'utilizzo del bacino di riparazione in muratura per le navi di grande dimensione (200, 300 e 320 metri).
Come potranno convivere possibili strutture turistiche con possibili struttura industriali?

ECONOMIA: CHIUDE SUBWAY

IL GIORNO DELL'APERTURA DI SUBWAY
Nel gennaio 2013 aprì il punto Subway di Livorno. Oggi nel mese di ottobre 2014, passato appena 1 anno, il punto della famosa catena di sandwich americana, chiude.
Purtroppo il punto Subway di Livorno paga l'assenza di turisti nella nostra città. Infatti il titolare del punto vendita livornese ha dichiarato al quotidiano "Il Tirreno" che "...d'estate le vie del centro sono vuote..." e continua, "...che a Pisa è un altro discorso ed il punto Subway sta lavorando alla grande..." (POTETE CLICCARE QUI PER LEGGERE L'ARTICOLO COMPLETO).

venerdì 3 ottobre 2014

ECONOMIA: CHIUDE ANCHE CIOMEI

Dopo 39 anni sabato 4 ottobre chiuderà Ciomei, il supermercato che dagli anni 80 ha fatto l'unica concorrenza alla Coop di via Settembrini.
Un altro pezzo di quella "Made in Leghorn" che negli anni ha caratterizzato la nostra città. Infatti Ciomei è l'ultimo dei tanti negozi creati e gestiti da livornesi che abbassa definitivamente la saracinesca.

giovedì 2 ottobre 2014

I SINDACI REVISORI USCENTI DELL'AAMPS CONTRO L'EX SINDACO COSIMI

I sindaci revisori dell'azienda municipalizzata di raccolta dei rifiuti di Livorno, l'AAMPS, tuonano contro la vecchia amministrazione guidata dal Sindaco Alessandro Cosimi.
In particolare, Verugi, Tamberi e Rusciano (questi i nomi dei 3 revisori) hanno ripercorso la storia del rapporto tra il Comune di Livorno e la municipalizzata.
Le critiche sono state mosse nei confronti dell'approvazione del bilancio 2013 dicendo che il fondo di svalutazione dei crediti andava incrementata. I revisori hanno anche dichiarato che il piano finanziario era inattendibile e che l'amministrazione comunale guidata da Cosimi non gli ha ascoltati.