#LivornoTimesLive: LA VITA POLITICA ED ECONOMICA DI LIVORNO IN TEMPO REALE, CLICCATE QUI | IL NOSTRO BLOG SU TWITTER: CLICCATE QUI E SEGUITECI | IL NOSTRO BLOG SU FACEBOOK: CLICCATE QUI PER VEDERE LA NOSTRA PAGINA | IL NOSTRO BLOG SU TUMBLR: CLICCATE QUI E SEGUITECI

venerdì 19 dicembre 2014

RIVOLUZIONE IN VISTA PER LE REGIONI?

IL FUTURO CAMBIAMENTO DELLE REGIONI
C'è una proposta di legge per riformare le Regioni italiane riducendone il numero fino a crearne 12. Ecco come dovrebbero essere:
  • REGIONE ALPINA: Piemonte, Valle d'Aosta e Liguria
  • REGIONE LOMBARDIA: non cambia niente
  • REGIONE TRIVENETO: Trentino Alto-Adige, Friuli Venezia Giulia e Veneto
  • REGIONE EMILIA-ROMAGNA: non cambia niente
  • REGIONE APPENINICA: Toscana, Umbria e la provincia di Viterbo
  • REGIONE ROMA CAPITALE: solo la provincia di Roma
  • REGIONE ADRIATICA: Abruzzo, Marche, metà Molise ed un pezzo del Lazio
  • REGIONE TIRRENICA: Campania e sud del Lazio
  • REGIONE LEVANTE: Puglia, metà Molise e metà Basilicata
  • REGIONE PONENTE: Calabria e provincia di Potenza
  • REGIONE SICILIA: non cambia niente
  • REGIONE SARDEGNA: non cambia niente

ECCO UN ALTRO GRANDE SUCCESSO DELLE ISTITUZIONI LOCALI

IL CALL CENTER DI GUASTICCE
Ecco che si preannuncia un altro grande successo della politica economia della Regione Toscana, della provincia di Livorno, del Comune di Collesalvetti e del Comune di Livorno.
In questo caso si parla del call center People Care che ha sede a Guasticce. Un caso che potrebbe trasformarsi in un nuovo caso TRW.
Infatti l'amministratore delegato del call center ha convocato per il 23 dicembre, tanto per fare gli auguri di natale e dare un bel regalo, le rappresentanze sindacali per parlare di esuberi e della chiusura dell'azienda.
Un passo in avanti che non è affatto positivo visto che porta praticamente sul l'orlo del burrone. In altre parole di preannuncia un altro dramma "Made in Leghorn".
Che faranno le istituzioni livornesi e fiorentine? Come al solito si muoveranno sicuramente solo di facciata tanto per dire non ci abbiamo provato e per recuperare voti in vista delle prossime elezioni regionali.

mercoledì 17 dicembre 2014

STANGATA A 5 STELLE

UNA VEDUTA DI LIVORNO
Cambia il colore della giunta ma, a quanto pare, non cambia l'idea di vedere l'economia livornese. Infatti la giunta comunale ha deciso per il 2015 una sonora stangata sulla Tasi, la tassa sulla prima casa, che ha sostituito l'IMU.
Nell'ultima commissione bilancio è stato stabilito che l'aliquota potrebbe passare dal 2,5 per mille al 3,5 per mille aumentando così il gettito da circa 16 milioni di euro a circa 23 milioni di euro.
L'aumento della Tasi è inserito in una manovra che prevede la maggiorazione di tutte le tasse locali di, più o meno, 11 milioni di euro.

lunedì 15 dicembre 2014

POLITICA: ALLA "GOLDONETTA" UN INCONTRO TRA IL SINDACO ED I COMMERCIANTI

Si è svolto alla "Goldonetta", all'interno del Teatro Goldoni, un incontro tra il Sindaco di Livorno Filippo Nogarin (c'erano anche gli assessori al Commercio Paola Baldori ed al Turismo Nicola Perullo) ed i commercianti del centro cittadino.
Dalla conferenza sono venuto fuori parecchie idee tra le quali la pedonalizzazione del centro città e l'apertura di alcuni ristoranti al mercato centrale.
L'assessore al Commercio ha anche invitato a riflettere su Livorno come "smart-city" ovvero Livorno "città intelligente".

mercoledì 10 dicembre 2014

ECONOMIA: 4 PROPOSTE PER RILANCIARE LIVORNO

IL PORTO DI LIVORNO E LA PARTE DOVE DOVREBBE
NASCERE LA DARSENA EUROPA
In un incontro avvenuto tra il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, l'assessore al lavoro e alle attività produttive della Regione Toscana Gianfranco Simoncini, il Sindaco di Livorno Filippo Nogarin, il presidente della provincia di Livorno Alessandro Franchi, il presidente dell'Autorità Portuale di Livorno Giuliano Gallanti ed il presidente della Camera di Commercio di Livorno Sergio Costalli, sono venute fuori 4 proposte da presentare al governo per rilanciare la nostra città.
La prima e principale proposta è il rilancio del porto di Livorno tramite la realizzazione della Darsena Europa ed il completamento, finalmente, dei collegamenti ferroviari del porto con la rete nazionale ed il retro porto (Interporto Vespucci). Un investimento importante che andrà oltre i 500 milioni di euro che permetterà di rendere il nostro porto più moderno e competitivo.
La seconda proposta riguarda la reindustrializzazione di Livorno ma anche di Collesalvetti e Rosignano. La proposta contiene incentivi ed agevolazione compreso l'abbattimento dell'Irap per le imprese che decideranno di insediarsi sul territorio.
La terza riguarda la bonifica ambientale sia dell'area portuale che di quella industriale. La quarta ed ultima proposta riguarda il potenziamento del progetto della Regione Toscana "GIOVANI SI" (cliccate qui per vedere il sito) che offre ai ragazzi opportunità di avvicinamento al mondo del lavoro.

lunedì 8 dicembre 2014

LORENZO BACCI NUOVO SEGRETARIO PARTITO DEMOCRATICO LIVORNESE

Lorenzo Bacci, sindaco di Collesalvetti filo-Renzi, è il nuovo segretario delle federazione del Partito Democratico che va da Collesalvetti ed arriva a Bibbona.
Bacci ha vinto di misura superando di poco la soglia del 50% prendendo per la precisione il 51,01% per un totale di 1870 voti.
Gli altri candidati hanno preso: Leonardo Conforti 850 voti (23,19%), Pietro Caruso 534 voti (14,57%), Oriani Rossi 269 voti (7,34%) e Andrea Autieri 142 voti (3,87%).

giovedì 4 dicembre 2014

TRW: FINISCE L'AVVENTURA


Novità triste, anzi tristissima per la nostra amata Livorno. Alla fine, infatti, ha avuto la meglio la TRW e chi ci rimetterà, come sempre, saranno i lavoratori livornesi.
Così il 31 dicembre 2014 sarà l'ultimo giorno di vita dello stabilimento livornese della multinazionale statunitense.
La TRW ha proposto come buonauscita ai 412 dipendenti circa 42 mila euro a testa che più o meno sarebbe come lo stipendio mensile per due anni. I sindacati invece hanno chiesto all'azienda di liquidare le mensilità per tre anni.
In altre parole la trattativa per salvare il posto di lavoro è terminata e rimane in piedi solo la trattativa per la liquidazione.

IL M5S CONTRO LA DARSENA EUROPA

LA PARTE DEL PORTO DI LIVORNO DOVE DOVREBBE
NASCERE LA DARSENA EUROPA
Come viene riportato anche da "Il Tirreno" (cliccate qui per leggere l'articolo), il Movimento 5 Stella che sta guidando la città di Livorno si scaglia contro la costruzione della Darsena Europa.

L'ARTICOLO DE "IL TIRRENO"
La Darsena Europa non è altro che il futuro porto commerciale della nostra città e di conseguenza il futuro economico di Livorno dipende da questo importante progetto.
Ed il Movimento 5 Stella cosa fa? Paragona la Darsena Europa alla Tav. Il gruppo consigliare dei grillini addirittura vuole rimandare di un paio di anni il piano perché non è stato discusso dalla cittadinanza. 
I grillini hanno anche dichiarato che l'impatto sulla città sarà uguale a quello della Tav. 
Mah.....

martedì 2 dicembre 2014

LA REGIONE TOSCANA "COMMISSARIA POLITICAMENTE" LIVORNO

L'ASSESSORE SIMONCINI, AL CENTRO, DURANTE UN
EVENTO DI CLASS/CNBC
Potremmo parlare di vero e proprio commissariamento da parte della Regione Toscana nei confronti dell'amministrazione comunale livornese (almeno noi la vediamo così).
La Regione Toscana con il suo presidente Enrico Rossi ha infatti dato il via libera per la creazione di un nucleo operativo tecnico per mettere nero su bianco un programma per la reindustrializzazione ed il rilancio economico di Livorno. Questo gruppo verrà guidato dall'assessore regionale alle attività produttive Gianfranco Simoncini (livornese doc).
In altre parole il messaggio che viene lanciato è il seguente: voi della giunta comunale a 5 stelle non siete buoni e quindi ci pensiamo noi.
Infatti il nucleo operativo tecnico si riunirà ogni 15 giorni per produrre documenti di monitoraggio periodico per arrivare a decidere interventi da mettere in campo per risolvere la crisi economica di Livorno.
A noi sembra un vero e proprio commissariamento, a voi no?

lunedì 1 dicembre 2014

BURGER KING A LIVORNO

IL PUNTO BURGER KING DI VIA FIRENZE
Alla fine a Livorno è sbarcato anche Burger King, la catena di hamburger concorrente n.1 a Mc Donalds.
Così dopo Mc Donalds (che ormai a Livorno è una presenza storica), Old Wild West (che ha aperta poco prima di Burger King), anche Burger King ha deciso di aprire a Livorno.
Il dato di fatto è che, sicuramente, la crisi nel settore dei fast food non conosce periodi negativi nella nostra città anzi è proprio questo un periodo in cui tutti i grandi marchi decidono di aprire un loro punto in città.
All'inaugurazione era presente anche il comico livornese Paolo Ruffini.