#LivornoTimesLive: LA VITA POLITICA ED ECONOMICA DI LIVORNO IN TEMPO REALE, CLICCATE QUI | IL NOSTRO BLOG SU TWITTER: CLICCATE QUI E SEGUITECI | IL NOSTRO BLOG SU FACEBOOK: CLICCATE QUI PER VEDERE LA NOSTRA PAGINA | IL NOSTRO BLOG SU TUMBLR: CLICCATE QUI E SEGUITECI

giovedì 30 marzo 2017

I REPORTAGE: LA STORIA INFINITA DEI "DELFINI" DI ARDENZA


E' proprio una storia infinita quella dei "DELFINI" del moletto di Ardenza. Era infatti il lontano 2008 quando i "DELFINI" in ghisa realizzati da Carlo Rerischammer vennero tolti per una ristrutturazione.
Da quel momento vennero installati al loro posto una serie di orribili pannelli che riportavano una loro foto.
Oggi questa foto, con il passare degli anni e stando a contatto con il salmastro ed il sole, si sono scolorite. Qualcuno ha avuto anche la brillante idea, sembra, di dare qualche calcio provocando buchi sui pannelli.
Il restauro dei "DELFINI" sembra essere terminato ma le sculture non torneranno al loro posto bensì verranno esposte nell'atrio del Comune. Al moletto di Ardenza ci dovrebbero finire delle copie che però non sono ancora pronte perché servono dei soldi che al momento non ci sono.
Quindi dobbiamo tutti metterci l'animo in pace e continuare a vedere quell'obbrobrio al moletto di Ardenza.


A LIVORNO DIMINUITO IL VALORE DELLE CASE

UNA VEDUTA DI LIVORNO DALL'ALTO
A Livorno il valore delle case è diminuito. Ad affermarlo è l'Osservatorio mercato immobiliare dell'Agenzia delle Entrate.
Il calo dei prezzi riguarda tutta la città con in modo particolare i quartieri popolari, dove l'abbassamento dei valori delle case è dello 7,5% e dello 6,2% e i quartieri, per cosi dire, "VIP" dove la diminuzione è stata anche del 27,6%.

domenica 26 marzo 2017

SUI GRANDI MOLINI ITALIANI INTERVIENE IL PRESIDENTE DELLA REGIONE TOSCANA

LO STABILIMENTO DI LIVORNO
Sulla questione dei licenziamenti dello stabilimento di Livorno dei Grandi Molini Italiani interviene anche il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi: "Il mio auspicio è che nell'incontro del 6 aprile Grandi Molini Italiani e Promolog accolgano la richiesta, formulata a nome mio da Gianfranco Simoncini, di ritirare le procedere di mobilità ed utilizzare gli ammortizzatori sociali ancora disponibili, che per quelle aziende, grazie anche al lavoro della Regione Toscana, possono essere prolungate di un ulteriore anno per la collocazione di un'area di crisi complessa. Se ciò non accadrà, visto che il Ministero dello sviluppo economico, ad oggi, non sembra intenzionato ad accogliere la richiesta dei sindacati di convocare un tavolo nazionale con le aziende, promuoverò un incontro a Firenze, al quale parteciperò personalmente".

venerdì 24 marzo 2017

VIA LIBERA AL PROGETTO DELL'ESSELUNGA

LA NOTIZIA SUL SITO DEL COMUNE DI LIVORNO
Ne abbiamo parlato le post precedente ed oggi nel sito del Comune di Livorno si legge "VIA LIBERA AL PROGETTO ESSELUNGA".
Infatti è stato approvato nella Giunta che si è tenuta oggi l'intero progetto Esselunga che prevede, oltre ai posti di lavoro e alla riqualificazione dell'intera area anche un'altra serie di investimenti sotto forma di sponsorizzazioni.
Infatti Esselunga "sborserà" 500 mila euro per 5 anni come sponsor del Teatro Goldoni, 125 mila euro per 5 anni per la manifestazione estiva di Livorno "Effetto Venezia" e 50 mila euro l'anno per 5 anni di sponsor per la pallacanestro.

Ecco le parole del Sindaco Filippo Nogarin: "Erano anni che in città non si vedeva un progetto tanto ambizioso e positivo per il nostro territorio. Con la realizzazione del supermercato Esselunga, non solo raggiungeremo l'obiettivo di restituire alla città un'area devastata e inutilizzata ma porremo le basi per un rilancio complessivo di Livorno. Stiamo parlando di un pacchetto di investimenti da milioni di euro le cui ricadute positive sui cittadini e sull'economia locale sono evidenti a tutti. In un colpo solo otterremo la riqualificazione di un'area degradata, una pista ciclabile, sponsorizzazioni in cultura e sport oltre a 18 appartamenti da adibire ad housing sociale. Anche l'accordo con i CCN testimonia da una lato la voglia di Esselunga di creare una sinergia positiva con il piccolo commercio e dall'altro l'attenzione riservata dall'amministrazione alle attività cittadine. Ora che c'è un progetto serio su cui lavorare, sarà compito nostro ridurre al minimo i tempi per permettere l'inizio dei lavori e dare quell'impulso positivo che Livorno aspetta da troppo tempo". 


DALL'ESSELUNGA IN ARRIVO UNA PROBABILE PIOGGIA DI SOLDI

L'ARTICOLO DE "IL TIRRENO"

Ecco che si riparla dell'Esselunga. Sulla carta stampa, in particolare sulle pagine de "Il Tirreno", si legge che, se il progetto dell'apertura del punto vendita del colosso fondato da Bernardo Caprotti dovesse andare a buon fine, in città pioverebbero alcune centinaia di migliaia di euro.
In particolare su "Il Tirreno" si legge la volontà dell'Esselunga di investire nel Teatro Goldoni, in Effetto Venezia e nello sport.
Per quanto riguarda il Teatro Goldoni ci sarebbe l'intenzione di investire 100.000 euro per 5 anni come sponsorizzazione.
Anche per Effetto Venezia, manifestazione dell'estate livornese, ci sarebbe la volontà di instaurare un rapporto quinquennale con l'evento. Per lo sport, infine, si parlerebbe di investimenti nella pallacanestro.
Se fosse tutto vero questi non sarebbero che altri motivi per velocizzare tutte le pratiche per permettere, il prima possibile, l'apertura del punto vendita sul viale Ippolito Nievo.

giovedì 23 marzo 2017

COLOSSO CINESE INTERESSATO ALLA PIATTAFORMA EUROPA


C'è un colosso cinese interessato al futuro del porto di Livorno, in particolare alla costruzione della Piattaforma Europa o Darsena Europa che dir si voglia.
La Darsena Europa non è altro che l'espansione verso il mare del porto di Livorno che permetterebbe l'approdo di navi con maggiore capacità rispetto a quelle di oggi.
Ecco che arriva la notizia, appresa dalla carta stampata, che un colosso cinese delle infrastrutture è interessato alla Darsena Europa. Si tratta della China Railway International Group, un colosso controllato dalle ferrovie dello stato cinese con 100 miliardi di dollari di ricavi, i quali vertici si sono addirittura presentati in Italia per fare presente l'interesse verso la realizzazione della Darsena Europa.
Vedremo come andrà a finire visto che il bando per presentare le manifestazioni di interesse scadrà a fine maggio.
Speriamo che non sia il solito approccio mordi e fuggi come spesso accade dalle nostre parti.

mercoledì 22 marzo 2017

MARTEDI 28 MARZO IL CONSIGLIO COMUNALE A LIVORNO


Si terrà martedì 28 marzo, presso la Sala Consiliare di Palazzo Civico, alle ore 17.00 il Consiglio Comunale, ecco l'Ordine del Giorno:

1. Approvazione verbali;
2. Comunicazioni del Presidente;
3. Comunicazioni del Sindaco:

- Piano Tecnico Finanziario relativo al servizio di gestione dei rifiuti solidi urbani del Comune di Livorno. Tariffa di riferimento per l'anno 2017. Approvazione. Emendamento n. 1 consiglieri Mazzacca, Grillotti, Pecoretti;
- Piano Tecnico Finanziario relativo al servizio di gestione dei rifiuti solidi urbani del Comune di Livorno. Tariffa di riferimento per l'anno 2017. Approvazione. Emendamento n. 2 consiglieri Mazzacca, Grillotti, Pecoretti;

4. Piano Tecnico Finanziario relativo al servizio di gestione dei rifiuti solidi urbani del Comune di Livorno. Tariffa di riferimento per l'anno 2017. Approvazione:

- Atto connesso al punto 5: Mozione consigliere Caruso e altri "Legge n. 166 del 19/08/2016";
- Atto connesso al punto 5: Mozione consiglieri Grillotti, Mazzacca, Pecoretti "Richiesta di rimodulazione della tassa sui rifiuti - Tariffe Tari per l'anno 2017;
- Atto connesso al punto 5: Mozione consiglieri Grillotti, Mazzacca, Pecoretti "Introduzione della Tariffa puntuale";

5. Articolazione della tassa sui rifiuti Tari - Tariffe Tari per l'anno 2017: approvazione;
6. Casa L.P. S.p.a. modifiche statutarie secondo le nuove disposizioni contenute nel D.Lgs. n. 175/2016 "Testo unico in materia di Società Partecipate dalla Pubblica Amministrazione";
7. Regolamento per l'imposta di soggiorno modifiche ed integrazioni;
8. Adozione Nuovo Regolamento dell'Imposta di Pubblicità e del Servizio delle Pubbliche Affissioni;
9. Regolamento per le occupazioni di spazi e aree pubbliche e per l'applicazione della relativa tassa: proposta di modifiche e integrazioni per l'anno 2017;
10. Regolamento delle Entrate Tributarie Comunali e di Riscossione delle Entrate Extra Tributarie. Modifiche ed integrazioni;
11. Regolamento Comunale per la Disciplina della IUC/Trai ex art. 1 commi dal 639 al 721 della L.N. 147/2013: modifica e integrazione. Approvazione nuovo testo IUC/Tari;
12. Regolamento per le concessioni, locazioni e alienazioni del patrimonio immobiliare di proprietà del Comune di Livorno. Modifiche e integrazioni;
13. Ratifica deliberazione G.C. n. 77 del 28/2/2017. "Variazioni al Bilancio di Previsione Finanziario 2017-2019. Prospetto n. 17/11.

domenica 19 marzo 2017

I VERTICI ESSELUNGA IN COMUNE

IL PROGETTO DI ESSELUNGA
I vertici dell'Esselunga, in particolar modo il vicepresidente Giovanni Maggioni, nella mattinata di giovedì 16 marzo si sono presentati direttamente nei locali del municipio di Livorno per incontrare il Sindaco grillino Filippo Nogarin.
Oggetto dell'incontro è stato quello di fare il punto sul progetto che prevede la creazione del primo punto vendita del colosso dei supermercati fondato da Bernardo Caprotti. Un punto importante visto che nei giorni passati si è parlato addirittura di un possibile posticipo dell'apertura al 2019.
Insieme a Maggioni si sono presentati in Comune anche il progettista Roberto Canessa e l'architetto Francesco Felisio.
Dall'incontro è emersa nuovamente la volontà dell'amministrazione comunale di portare al vaglio dei consiglieri comunali la variante urbanistica che serve per poter partire con la creazione del progetto.
Speriamo a questo punto che l'arrivo dei vertici di Esselunga a Livorno sia un modo per incoraggiare l'amministrazione a continuare ad andare avanti anche perché sarebbero 150 posti di lavori disponibili in città (che oggi come oggi non sono per niente male). Inoltre sarebbe proprio un bell'investimento visto che, parola dei vertici di Esselunga, sarebbero "sborsati" tra i 30 ed i 40 milioni di euro. Soldi che, parole sempre dei vertici di Esselunga, potrebbero finire da un'altra parte.
Vi prego non perdiamo questa opportunità!!!!

venerdì 17 marzo 2017

LE VIGNETTE DI RIMA: ESSELUNGA A LIVORNO

Dopo questa è poco ma sicuro che non la chiameranno ESSECORTA!!:


DAL 4 APRILE IN CIRCOLAZIONE LA NUOVA BANCONOTA DA 50 EURO


Entrerà in circolazione il prossimo 4 aprile la nuova banconota da 50 euro. La banconota è la quarta della serie "Europa" (dopo quella da 5, 10 e 20 euro), riporta una figura mitologica in trasparenza nella parte superiore dell'ologramma.
Curiosità: la banconota da 50 Euro è utilizzata da 338 milioni di persone ogni giorno e rappresenta il 45% di tutta la moneta cartacea che si trova in circolazione.


La banconota include una finestra che, in controluce, rivela il ritratto della dea mitologica greca Europa. Lo stesso ritratto si può vedere nella filigrana, mentre sulla parte frontale la banconota presenta il "numero smeraldo".

giovedì 16 marzo 2017

LE VIGNETTE DI RIMA: BEPPE BASSOTTO

Aiutiamo Beppe a scoprire chi è l'infame che scrive nel blog a sua insaputa!!:


ESSELUNGA: L'INAUGURAZIONE POTREBBE SLITTARE AL 2019

IL PROGETTO ESSELUNGA
I tempi per l'apertura del punto vendita del colosso fondato da Bernardo Caprotti potrebbero slittare al 2019.
Nonostante tutte le buone volontà che ci sta mettendo l'amministrazione comunale pentastellata guidata da Filippo Nogarin, per vedere 150 persone lavorare all'interno dell'Esselunga bisogna aspettare ancora.
Secondo quanto riporta la carta stampata i ritardi sono tutti burocratici. Infatti la variante urbanistica che è necessaria per far partire il progetto non è ancora arrivata in consiglio comunale.
L'assessore ai lavori pubblici, Alessandro Aurigi, aveva dichiarato che l'obiettivo era di portare, tutta la pratica, al vaglio delle commissioni consiliari per il mese di marzo. Marzo è arrivato ma dit tutto questo neanche l'ombra.
Si dovrà aspettare il 2019? Putroppo, quando si parla di lavoro, a Livorno viene tutto rimandato. Mah!!!

martedì 14 marzo 2017

LE VIGNETTE DI RIMA: LE AVVENTURE DI RIMA E DEL SUO AVVERSARIO LESS BUZZOR

Ormai ho perso il conto delle volte che il nostro primo cittadino ha salvato l'AAMPS!!!:


DISSEQUESTRATO IL BACINO GALLEGGIANTE

L'ASSEMBLEA CHE SI E' SVOLTA LO SCORSO GIOVEDI 12 GENNAIO
Finalmente la magistratura ha tolto i sigilli, a distanza di un anno e mezzo dal tragico incidente che costò la vita ad un operaio di 38 anni, al bacino galleggiante.
Soddisfazioni dall'Autorità Portuale di Livorno dove il segretario, Massimo Provinciali, ha dichiarato: "Siamo contenti. Nei prossimi giorni dovrebbero maturare le condizioni per la rimozione del relitto della nave Urania, e potremo così cominciare a verificare i danni e a gestire le ricadute sui tempi di gara".
La gara riguarda l'affidamento della gestione del comparto dei bacini che era stata sospesa per l'incidente.
Speriamo che sia un passo in avanti per l'intera città di Livorno.

VARATO UN PIANO DA 30 MILIONI DI EURO PER LIVORNO

UNA VEDUTA DEL PORTO DI LIVORNO

Venerdì 10 marzo è stato presentato a Livorno un piano da 30 milioni di euro varato dalla giunta regionale.
Ma cosa riguarda questo piano di investimenti? Il piano riguarda una serie di azioni per contrastare la povertà e la disoccupazione.
Il piano è rivolto ai disoccupati che si trovano senza strumenti di sostegno al reddito, anche a livello familiare. Chi ha quest caratteristiche potrà usufruire direttamente di una indennità mensile di partecipazione collegata ad un percorso di politiche attive, ovvero di corsi di formazione.
Nel piano ci sono anche degli incentivi per le aziende disposte ad assumere. In questo caso l'incentivo andrà da un minimo di 2.000 ad un massimo di 8.000 euro a seconda del tipo di contratto.

giovedì 9 marzo 2017

mercoledì 8 marzo 2017

CNA: A LIVORNO LA TARI PIU' ALTA PER LE IMPRESE

UNA PANORAMICA DI LIVORNO
La TARI, la tassa sui rifiuti per le aziende, è aumentata del 15% nel 2015 e del 10% nel 2016. Ad affermarlo è il direttore della CNA di Livorno Marco Valtriani.
A rimarcare la dose è anche la coordinatrice Ambiente della CNA, Elisabetta Pratesi, che afferma: "...Livorno ha la tariffa più alta non solo di tutti i comuni della provincia, ma anche della Toscana".
Ed allora ci viene spontanea una domanda: ma come si fa a rilanciare l'occupazione se poi le tasse ammazzano le aziende?

martedì 7 marzo 2017

LE VIGNETTE ANIMATE DI RIMA: LIVORNO CAPUT TRAFFICO

Livorno come Roma... ci s'ha più rotatorie che strade!!:


LE PAROLE DEL PRESIDENTE DELL'AUTORITA' PORTUALE IN PECTORE

"Vengo a Livorno per costruire..." sono state queste le parole che ha detto il Presidente in pectore dell'Autorità Portuale Stefano Corsini, riportate anche dal quotidiano locale "Il Tirreno":


PUBBLICATO IL BANDO PER IL NUOVO POLO TECNOLOGICO DI LIVORNO

IL VECCHIO POLO TECNOLOGICO DI LIVORNO
E' stato pubblicato il bando per lo studio di fattibilità del nuovo Polo Tecnologico di Livorno che è previsto all'interno dell'Accordo di Programma per il rilancio dell'area livornese.
Il termine di scadenza del bando è stato fissato per le ore 10 del 14 marzo 2017 (inizialmente la data era il 22 febbraio).
Per maggiori informazioni potete visitare la pagina del sito del Comune di Livorno, CLICCANDO QUI, dedicata la bando.

sabato 4 marzo 2017

LIVORNO TIMES TV - I REPORTAGE: PASSAGGIO PEDONALE TROPPO PERICOLOSO AL NUOVO SEMAFORO SULL'AURELIA?

Non siamo dei tecnici ma una domanda ce la poniamo e riguarda i nuovi semafori che sono stati installati all'incrocio tra viale Nievo, via Capponi e via Zola. Oltre al fatto che i semafori hanno reso la vita a tutti meno comoda, c'è da prendere in considerazione anche il fatto che c'è un attraversamento pedonale molto dubbio.
Ecco che arriva la domanda: ma non è troppo veloce il passaggio tra il verde ed il giallo per quanto riguarda l'attraversamento pedonale? Di lì ci possono passare sia persone anziane che persone non vedenti che, arrivate a metà strada, devono fare le rincorse per proseguire sulle strisce pedonali.

Ecco il video:


mercoledì 1 marzo 2017

LA GMI CONFERMA I LICENZIAMENTI

LO STABILIMENTO DI LIVORNO DEI GRANDI MOLINI ITALIANI
Notizie negative per i dipendenti dei Grandi Molini Italiani. I vertici dell'azienda hanno infatti confermato l'intenzione di proseguire con il piano dei licenziamenti (30 dipendenti su 45) e di non ricorrere agli ammortizzatori sociali.
Nei confronti dell'azienda è già stata formalizzata una richiesta di ripensamento. L'inghippo iniziale sembrava essere quello dell'utilizzo della banchina tanto che si era pensato che una possibile ristrutturazione poteva portare ad un ripensamento.
Vediamo come andrà a finire questa ennesima triste vicenda per l'economia livornese.