#LivornoTimesLive: LA VITA POLITICA ED ECONOMICA DI LIVORNO IN TEMPO REALE, CLICCATE QUI | IL NOSTRO BLOG SU TWITTER: CLICCATE QUI E SEGUITECI | IL NOSTRO BLOG SU FACEBOOK: CLICCATE QUI PER VEDERE LA NOSTRA PAGINA | IL NOSTRO BLOG SU TUMBLR: CLICCATE QUI E SEGUITECI

venerdì 30 marzo 2018

LICENZIATI GLI ULTIMI 4 DIPENDENTI DELLA COCA-COLA A LIVORNO


Chi non si ricorda delle lattine di Coca-Cola che riportavano la scritta "imbottigliate presso lo stabilimento di Livorno"?
Tempo fa, a metà degli anni novanta, lo stabilimento del Corallo venne chiuso e rimasero solo alcuni dipendenti che seguivano la manutenzione di frigo, dei distributori e delle spine.
Ora questi, in totale 4, si troveranno dal 1° aprile senza lavoro per una conseguenza di riduzione del personale deciso dalla multinazionale con sede ad Atlanta.


NUOVI NEGOZI A PORTA A MARE CON GRANDI MARCHI, PRATICAMENTE UN NUOVO CENTRO COMMERCIALE

NELL'IMMAGINE, SULLA DESTRA, L'AREA DI PORTA A MARE
Cambia ancora la fisionomia di Porta a Mare, il nuovo quartiere nato sulle ceneri di quello che fu il glorioso Cantiere Navale Orlando.
La Commissione comunale preposta ha infatti dato il via libera alla variante urbanistica che è stata proposta, nel giugno dello scorso anno, dalla Porta Medicea, la società che gestisce l'operazione Porta a Mare.
Ma cosa prevede questa variante? L'operazione prevede la creazione di una nuova galleria commerciale e di una palestra in quello che una volta erano le "officine storiche" e che un tempo ospitavano le officine del cantiere, praticamente verrà realizzato un nuovo centro commerciale.
Rispetto al progetto originale la revisione prevede una riduzione dell'edificato del 3%, un minor impatto residenza con un decremento del 12% ed un incremento della destinazione commerciale del 1-2%.
Oltre alla palestra ed alla galleria commerciale è prevista una specie di piazza coperta climatizzata per allagarne l'utilizzo a tutte le stagioni.
Il piano prevede anche la riqualificazione dell'edificio dell'Orologio e delle aree intorno.
E qui tutti zitti??? Ma come per l'Esselunga mare e monti e per un nuovo centro commerciale no???

IL PROGETTO DI PORTA A MARE

martedì 27 marzo 2018

LA COSTA CROCIERE LASCIA IL PORTO DI LIVORNO

UNA VEDUTA DEL PORTO DI LIVORNO
La Costa Crociere ha deciso di lasciare il porto di Livorno per rafforzare la sua presenza nei porti liguri di La Spezia e di Genova.
Il motivo? Perché in Liguria sono più svegli e sanno fare business meglio di noi. Infatti nei due porti la Costa si è aggiudicata la gara per la gestione della stazione marittima e gli è stata perfino concesso e garantito un investimento per una stazione dedicata.
A Livorno invece come siamo messi? Siamo sempre in mezzo ai soliti rinvii che continuano a lasciare il nostro porto lontano dalle future programmazioni dei grandi colossi marittimi.

lunedì 26 marzo 2018

GIOVEDI 29 MARZO ALLE ORE 14.00 IL CONSIGLIO COMUNALE


Il 29 marzo alle ore 14.00 si svolgerà il Consiglio Comunale, ecco l'Ordine del Giorno:

1. Comunicazioni del Presidente;
2. Comunicazioni del Sindaco;
3. Variante al Piano Particolareggiato"Porta a Mare" Approvazione ex art. 112 L.R. N. 65/2014;
4. Modifiche ed integrazioni al Regolamento Edilizio approvato con DCC 276 del 19 ottobre 2016 e successiva correzione di cui alla DCC41 del 20 febbraio 2017;
5. Modifiche all'art. 13 (Modalità di effettuazione della raccolta differenziata) e dell'art. 453 (controlli) del Regolamento comunale per la gestione dei rifiuti urbani e assimilati per la raccolta differenziata dei rifiuti e per altri servizi di igiene ambientale "Approvato con delibera di C.C. n. 217 del 14/12/2005 e integrato con delibera di C.C. n. 65 del 27/5/2013;
6. Interpellanza consigliere Cannito "Olt/IMU";
7. Mozione gruppo consiliare LL "Modifica senso di circolazione via Palli";
8. Mozione consigliere Mileti, Rossi "Edilizia Scolastica";
9. Mozione consiglieri Raspanti, Cepparello, Cannito "Istituzione dell'anagrafe comunale degli edifici scolastici";
10. Mozione gruppo consiliare PD "Abbattimento abusi, pulizia dell'area e ripristino condizioni di sicurezza degli argini del Rio Cigna in via Firenze";
11. Mozione consigliera Lenzi "Intitolazione di vie a personaggi femminili";
12. Mozione consigliere Raspanti "Pene umane e legali all'interno della Casa Circondariale Le Sughere";
13. Interpellanza consigliera Amato "Canile Municipale";
14. Interpellanza consigliere Bruciati "Situazione lavoratori Lonzi e tutela ambientale";
15. Interpellanza gruppo PD "Cronoprogramma lavori e relative motivazioni concernenti il contributo destinato dal Governo al Comune di Livorno per i progetti per la riqualificazione";
16. Interpellanza Gruppo consiliare Livorno Libera "Casa della salute all'Ipercoop";
17. Interpellanza consigliere Valiani "Piano di rimozione tubazioni cemento amianto da acquedotto comunale";
18. Interpellanza consigliere Cannito "Progetto partecipativo Quartieri ecosolidali";
19. Mozione consiglieri Fuori, Meschinelli, Barbieri, Marchetti, Mileti "Manutenzione urgente della pista ciclabile di via Cattaneo";
20. Mozione consiglieri Rossi ed altri "Conclusione dell'anno scolastico 2017/2018 per i minori non vaccinati, ma regolarmente iscritti e accettati agli asili nido e alle scuole dell'infanzia".

giovedì 22 marzo 2018

LE VIGNETTE DI RIMA: LIVORNO, SCUOLE CHIUSE PER IL VENTO

Livorno: scuole chiuse per il vento...Ho fatto chiudere le scuole per il vento... Ganziale, la prossima volta però chiudiamole per il mercatino del Venerdì!!:


lunedì 19 marzo 2018

PARTONO I LAVORI PER LE STRISCE BLU IN ZONA LUNGO MARE


Partono oggi i lavori per la realizzazione delle strisce blu nella zona del lungo mare. Si parte con via della Bassata e poi martedì 20 toccherà a via dei Mulinacci.
Per i residenti titolari della lettera il parcheggio sarà gratuito.



mercoledì 14 marzo 2018

LA COOP CONTRO LO SBARCO DI ESSELUNGA A LIVORNO

IL PROGETTO DELL'ESSELUNGA
La Coop si mette di traverso allo sbarco di Esselunga a Livorno. Lo afferma anche il Sindaco di Livorno Filippo Nogarin che sulla sua pagina Facebook pubblica quanto segue: "Ieri sera abbiamo saputo che Unicoop Tirreno e ltre tre società (Sigma, Simply e Risparmio Casa), che si occupando di grande distribuzione alimentare e non, hanno fatto ricorso al Tar contro il piano di riqualificazione dell'area Ex-Fiat. Tradotto puntano a bloccare l'operazione Esselunga. Per prima cosa voglio sottolineare che sono certo che gli uffici del Comune abbiano lavorato al meglio, nel pieno rispetto delle norme nazionali e regionali. Tanto è vero che questa variante è stata approvata dalla stessa Regione Toscana. Comunque, come è ovvio, ciascuno ha il diritto di tutelare i suoi affari, ma mi permetto una semplice riflessione. Come mai nessuno dei soggetti ricorrenti ha pensato di presentare  alcuna osservazione al Piano di riqualificazione dell'area Ex-Fiat, prima che terminasse il percorso a fine novembre 2017, con il voto definitivo in Consiglio Comunale? Perché hanno preferito le vie legali? E come mai nessuno si è mai mosso quando sono stati aperti altri centri commerciali ben più grandi? Domande legittime, al massimo un pò retoriche".
Vedremo come si evolverà la vicenda.

IL POST SULLA PAGINA FACEBOOK

lunedì 12 marzo 2018

GIOVEDI 15 MARZO ALLE ORE 8.30 IL CONSIGLIO COMUNALE


Giovedì 15 marzo alle ore 8.30 si terrà il Consiglio Comunale, ecco l'Ordine del Giorno:

1. Comunicazioni del Presidente;
2. Comunicazioni del Sindaco;
3. Petizione popolare relativa allo stop del progetto dell'Amministrazione comunale di introdurre stalli blu nel tratto lungo mare del viale Italia;
4. Proposta di deliberazione presentata dal consigliere Galigani "Modifica allo Statuto per inserimento riconoscimento della "Gare Remiere"";
5. Interpellanza consigliere Cannito "Olt/IMU";
6. Mozione gruppo consiliare Livorno Libera "Modifica senso di circolazione via Palli";
7. Mozione consigliere Mileti, Rossi "Edilizia Scolastica";
8. Mozione consiglieri Raspanti, Cepparello, Cannito "Istituzione dell'anagrafe comunale degli edifici";
9. Mozione gruppo consiliare PD "Abbattimento abusi, pulizia dell'area e ripristino condizioni di sicurezza degli argini del Rio Cigna in via Firenze";
10. Mozione consigliera Lenzi "Intitolazione di vie a personaggi femminili";
11. Mozione consigliere Raspanti "Pene umane e legali all'interno della Casa Circondariale Le Sughere".

martedì 6 marzo 2018

ELEZIONI POLITICHE 2018: CHI PASSA A LIVORNO


Andiamo a vedere chi in città, ed in provincia, ha conquistato una poltrona al Senato della Repubblica ed alla Camera dei Deputati con l'onore di rappresentare noi livornesi.
Alla Camera dei Deputati Andrea Romano, esponente di spicco del Partito Democratico, ha vinto conquistando il 31,90% nel suo collegio uninominale tallonato, di poco, da Lorenzo Gasperini del Centro-Destra che ha preso il 28,70%.
Al Senato della Repubblica Gregorio De Falco candidato di una certa rilevanza pubblica del Movimento 5 Stelle, sconfitto nell'uninominale, grazie al plurinominale conquista una poltrona a Roma. Silvia Velo, altro esponente di spicco del Partito Democratico, invece rimane a bocca asciutta visto che è stata battuta Roberto Berardi candidato del Centro-Destra che ha conquistato più grazie alla zona di Grosseto e della Maremma.



ELEZIONI POLITICHE 2018: UN BREVE COMMENTO SUL VOTO A LIVORNO

LA FILA IN UN SEGGIO
Il voto di Livorno come sempre è in controtendenza con il voto nazionale. Qui infatti il Partito Democratico, anche se di poco, ha tenuto la supremazia sugli altri partiti.
In città comunque c'è stato un boom per il Movimento 5 Stelle e la Lega. Superflop invece per forza Italia che ha perso la supremazia nel centro-destra non solo a livello nazionale ma, appunto, anche a livello locale. Quinto partito cittadino si posiziona Liberi e Uguali.
Per quanto riguarda l'affluenza alla urne in città hanno votato il 75% dei cittadini con la conseguenza della formazione di enormi file ai seggi, come nella foto sopra. 

LE VIGNETTE DI RIMA: ERE EHM ELEZIONI 2018

Back stage in cabina elettorale:


lunedì 5 marzo 2018

ELEZIONI POLITICHE 2018: I RISULTATI DI LIVORNO PER IL SENATO DELLA REPUBBLICA


Andiamo a vedere come i livornesi hanno votato per il Senato della Repubblica:

➤ GREGORIO DE FALCO 28,79%

  • MOVIMENTO 5 STELLE 28,39%

➤ RUGGERO ROGNONI 0,20%

  • SINISTRA RIVOLUZIONARIA 0,20%

➤ ANDREA BARBINI 0,33%

  • IL POPOLO DELLA FAMIGLIA 0,32%

➤ CATIA SONETTI 5,36%

  • LIBERI E UGUALI 5,24%

➤ STEFANIA AMARUGI 3,98%

  • POTERE AL POPOLO 3,90%

➤ ROBERTO BERARDI 26,01%

  • CENTRODESTRA 26,37%
  • LEGA 15,62%
  • NOI CON L'ITALIA 0,34%
  • FORZA ITALIA 7,30%
  • FRATELLI D'ITALIA 3,11%

➤ FRANCESCO PAPPALARDO 1,37%

  • PARTITO COMUNISTA 1,37%

➤ DARIO TROTTA 0,27%

  • L'ITALIA AGLI ITALIANI 0,26%

➤ GIAN PIERO JOIME 0,58%

  • CASAPOUND 0,57%

➤ SILVIA VELO 33,11%

  • CENTRO SINISTRA 33,37%
  • PARTITO DEMOCRATICO 30,14%
  • CIVICA POPOLARE 0,25%
  • +EUROPA 2,39%
  • INSIEME 0.59%


ELEZIONI POLITICHE 2018: I RISULTATI DI LIVORNO PER LA CAMERA DEI DEPUTATI


A "bocce" ferme andiamo a vedere i risultati nella nostra città in merito alle elezioni politiche appena concluse:

➤ ANDREA ROMANO 32,00%

  • PARTITO DEMOCRATICO 28,90%
  • +EUROPA 2,60%
  • INSIEME 0,60%
  • CIVICA POPOLARE 0,20%

➤ GIULIO LA ROSA 28,90%

  • PARTITO DEMOCRATICO 28,60%

➤ LORENZO GASPERINI 25,90%

  • LEGA 15,40%
  • FORZA ITALIA 7,20%
  • FRATELLI D'ITALIA 3,30%
  • NOI CON L'ITALIA 0,40%

➤ FABRIZIO PUCCI 5,80%

  • LIBERI E UGUALI 5,60%

➤ VALENTINA BARALE 4,50%

  • POTERE AL POPOLO 4,40%

➤ CARLO BERNI 1,40%

  • PARTITO COMUNISTA 1,40%

➤ PAOLA GIACCO 0,60%

  • CASAPOUND ITALIA 0,60%

➤ GIROLAMO ANGELO BUFERA 0,30%

  • IL POPOLO DELLA FAMIGLIA 0,30%

➤ ALDO MEZZALANA 0,20%

  • ITALIANA CON GLI ITALIANI 0,20%

venerdì 2 marzo 2018

ELEZIONI POLITICHE 2018: LE REGOLE SUL VOTO

Il 4 marzo ci saranno le elezioni politiche ma sapete come si vota? Qual'è il sistema elettorale? Come mettere le croci? Se siete interessati proviamo a vedere, ricordando che le votazioni si terranno dalle ore 7.00 alle ore 23.00 e solo di domenica.

COM'E' IL SISTEMA?

La nuova legge prevede un sistema elettorale misto: un terzo dei seggi è assegnato con il sistema maggioritario e due terzi con il sistema proporzionale.
Con il sistema maggioritario in ciascun collegio viene eletto un solo candidato, quello che ottiene più voti. Con il sistema proporzionale a ciascuna lista o coalizione di liste sono assegnati i seggi in proporzione ai voti ottenuti, calcolati a livello nazionale e poi ridistribuiti nelle singole circoscrizioni territoriali. Per l'elezione della Camera dei Deputati la scheda è rosa mentre per l'elezione del Senato della repubblica la scheda è gialla. Ogni scheda è dotata di un apposito tagliando rimovibile ovvero un "TAGLIANDO ANTIFRODE".

Ogni candidato che concorre con il sistema maggioritario è identificato sulla scheda elettorale perché il suo nome è scritto dentro un rettangolo che non presenta simboli ed è collocato in alto rispetto alla lista o alle liste collegate. Ogni lista o coalizione di leste è collegata ad un solo candidato. Con il sistema maggioritario sono assegnati 232 seggi alla Camera dei Deputati e 116 seggi al Senato della Repubblica.

L'assegnazione dei restanti seggi del territorio nazionale, 386 alla Camera dei Deputati e 193 al Senato della Repubblica, avviene con il metodo proporzionale in collegi plurinominali. Per la Camera dei Deputati possono votare i cittadini che, alla data del 4 marzo, hanno compiuto 18 anni, per il Senato della Repubblica chi ha compiuto invece i 25 anni.

COME SI VOTA?

Ciascuna scheda, in un rettangolo, ha il nome ed il cognome del candidato nel collegio uninominale. Nel rettangolo o nei rettangoli sottostanti, sono riportati il simbolo della lista o delle liste, collegate al candidato uninominale, con a fianco i nomi ed i cognomi dei candidati, nel collegio plurinominale, secondo il rispettivo ordine di presentazione.

L'elettore potrà votare apponendo un segno sulla lista prescelta ed il voto si estenderà anche al candidato uninominale collegato, oppure potrà apporre un segno su un candidato uninominale ed il voto si estenderà alla lista o alle liste collegate in misura proporzionale ai voti ottenuti nel collegio da ogni singola lista. Il voto è valido anche si si appone il segno sia al candidato uninominale che sulla lista o su uno delle liste collegate, non è possibile il voto disgiunto, cioè votare un candidato uninominale ed una lista collegata ad un altro candidato uninominale. E' vietato scrivere sulla scheda il nominativo dei candidati e qualsiasi altra indicazione.

Ricordiamo che agli elettori, per poter esercitare il diritto di voto, dovranno esibire un documento di riconoscimento valido e la tessera elettorale.

CHI AVESSE SMARRITO LA TESSERA ELETTORALE POTRA' RICHIEDERLA AGLI UFFICI COMUNALI CHE SARANNO APERTI DAL 27 FEBBRAIO FINO AL 3 MARZO DALLA ORE 9.00 ALLE ORE 19.00 E DOMENICA 4 MARZO PER TUTTA LA DURATA DELLE VOTAZIONI.

MORTO L'EX SINDACO DI LIVORNO GIANFRANCO LAMBERTI


All'età di 71 anni è scomparso l'ex Sindaco di Livorno Gianfranco Lamberti. Lamberti è stato per 12 anni, dal 1992 al 2004, primo cittadino di Livorno mentre dal 2016 ricopriva la carica di Sindaco del suo paese natale Montecorvino Pugliano in provincia di Salerno.
E' stato iscritto al Partito Comunista dal 1976. Nel 1980 è diventato assessore alla sanità mentre la 1985 ha ricoperto la carica di assessore all'urbanistica. Nel 1992 prende il posto di Sindaco di Roberto Benvenuti che era stato eletto in Parlamento.
Nel 2006, dopo che il PCI era diventato PDS e dopo ancora DS abbandona il partito per una spaccatura in merito alla sua candidatura in Parlmento.
Lamberti però non molla e nel 2009 si candida come Sindaco nella lista "CONFRONTO PER LIVORNO" da lui fondata. Prende il 3,2%, percentuale che gli permette di conquistare 1 seggio in Consiglio Comunale, se stesso praticamente.
Gianfranco Lamberti è deceduto nel reparto di cure palliative dell'Ospedale di Livorno, dove era ricoverato da settimane, lasciando la moglie Paola ed i figli Pasquale e Francesco.