giovedì 22 agosto 2019

ESSELUNGA: IL CANTIERE STA ANDANDO AVANTI


E' da lunedì 20 maggio che, l'area dell'ex succursale Fiat di Livorno, è stata mesa in sicurezza e sono partiti i lavori per la demolizione dell'edificio.
Il superstore livornese sarà ultimato entro la fine del 2020 ed avrà un'innovativa concezione architettonica, con una grande facciata a vetri che renderà la struttura leggera e trasparente.




lunedì 5 agosto 2019

SI TORNA A PARLARE DELLA TRAMVIA

LA VECCHIA TRAMVIA LIVORNESE
Nel Consiglio Comunale che si è tenuto lo scorso venerdì 2 agosto sono state esposte le linee guida del mandato 2019-2024 dell'amminisrazione comunale guidata a Luca Salvetti.
Tra i vari contenuti e le varie idee è stata esposto il recupero della Stazione di San Marco e la conseguente costruzione di una tramvia di superficie (in poche parole una metropolitana di superficie) che colleghi i luoghi principali della nostra città con il porto ed arrivi fino all'aeroporto di Pisa.
Sicuramente un progetto ambizioso e che certamente può diventare importante per la nostra amata Livorno.
Vediamo come finirà anche perché il tutto partirebbe solo se il piano di mobilità sostenibile entrerà nel vivo a settembre.
Quindi riprenderemo l'argomento dopo le vacanze.

mercoledì 31 luglio 2019

ALLA LIDL DI VIALE IPPOLITO NIEVO LAVORI CON IL MARTELLO PNEUMATICO DOPO LE 23.00


E' veramento scandaloso che al discount Lidl del viale Ippolito Nievo venga permesso di fare dei lavori di riparazione, almeno così pensiamo, dopo le 23.00 con un martello pneumatico in modo tale da disturbare le case vicine.

L'articolo 21 del Regolamento della Polizia Municipale di Livorno recita così: 

- COMMA 1: Il Comune concorre a tutelare e ad assicurare la quiete e la tranquillità delle persone quale presupposti della qualità della vita su tutto il territorio comunale;
- COMMA 2: fatto salvo quanto previsto dal codice penale, e fermo restando le disposizioni contenute nelle leggi statali e regionali nonché nei regolamenti comunali, nei luoghi pubblici, aperti al pubblico e destinati ad uso pubblico, è fatto divieto a chiunque di disturbare con il proprio comportamento o attraverso la propria attività o mestiere la quiete pubblica e la tranquillità delle persone;
- COMMA 3: Nelle private dimore, gli apparecchi radiofonici e televisivi, nonché gli apparecchi di qualsiasi specie per la riproduzione della musica devono essere utilizzati secondo le prescrizioni contenute nel regolamento delle attività rumorose.

L'articolo 11 del Regolamento del Comune di Livorno dal titolo "Cantieri edili, stradali e assimilabili con attività potenzialmente rumorose" al COMMA 1 afferma quanto segue:

"I cantieri edili, stradali o assimilabili, relativamente all'attivazione di macchine rumorose ed all'esecuzione, in genere, di lavoro rumorosi debbano rispettare il seguente orario: tra le 8.00 e le ore 19.00 con intervallo delle attività rumorose dalle ore 13.00 alle ore 15.00".

A questo punto uno potrebbe domandare, e se fosse un intervento d'urgenza, non servirebbe la richiesta e potrebbero procedere con i lavori. Si è giusto ma, come dice il regolamento del Comune di Livorno, all'articolo 12: "per intervento di urgenza si intende un intervento da attuare in tempi brevissimi e quindi non compatibile con quelli ordinari per lo svolgimento delle usuali procedure, da effettuarsi a tutela della pubblica e privata incolumità o a salvaguardia dell'ambiente, del territorio, dei beni mobili o immobili".

A questo punto allora servono dei chiarimenti: se i lavori erano urgenti perché altrimenti crollava la struttura allora ci scusiamo di quanto pensato e detto ma se invece non lo erano e potevano essere fatti nell'orario consentito dal Comune di Livorno, le scuse e dovete fare voi.

➤ ECCO IL VIDEO CHE ABBIAMO GIRATO:


martedì 30 luglio 2019

NOMINA NUOVO DIRETTORE GENERALE DEL COMUNE DI LIVORNO: ANCHE ALESSANDRO SALLUSTI DICE LA SUA


Anche il direttore de "Il Giornale" Alessandro Sallusti ha voluto dire la sua sulla nomina del nuovo Direttore Generale del Comune di Livorno in un video postato dal il capogruppo di Fratelli d'Italia in Consiglio Comunale Andrea Romiti su Facebook.
L'occasione è stata la presentazione alla "Versiliana" del libro della giornalista livornese e inviata della testata milanese Chiara Giannini.

➤ ECCO IL VIDEO:


lunedì 29 luglio 2019

IL PD CANCELLA IL PROGETTO DI RESTAURO DI VIA GRANDE DEL M5S

Al momento via Grande rimarrà così. Infatti la giunta Salvetti a guida Partito Democratico ferma il progetto di ristrutturazione di via Grande partito sotto la guida del Movimento 5 Stelle.
Sulla stampa il botta e risposta tra l'assessore odierno e quello che lo ha preceduto:

➤ L'ANNUNCIO SU "IL TIRRENO" DEL 28 LUGLIO:


➤ LA RISPOSTA SU "IL TIRRENO" DEL 29 LUGLIO 2019:


mercoledì 24 luglio 2019

BIORAFFINERIA ENI: LE PAROLE DELL'ASSESSORE REGIONALE FRATONI


In una intervista esclusiva a Telegranducato l'Assessore Regionale all'ambiente Federica Fratoni ha spiegato la posizione della Regione Toscana sulla bioraffineria Eni: "Vogliamo inserirci nella filiera dell'economia circolare, non facciamo voli pindarici. Anche il traguardo dell'80% di raccolta differenziata è perfettamente raggiungibile, perché procediamo ormai ad un ritmo del 2-3% di incremento annuo. Eni ha deciso di decarbonizzare il proprio processo produttivo e quindi ha stimato di investire in Italia due miliardi per le nuove tecnologie. Ecco, la Toscana ha deciso di vincolare quell'impianto per risolvere i problemi di tutta la regione. Eni ha già firmato un accordo per riqualificare ambientalmente l'impianto e la bioraffineria è una vera conversione del sito con una tecnologia che viene garantita ad emissione zero. Una lavorazione del rifiuto indifferenziato, composta da plastiche e frazione secca che sarà oggetto di un processo non di combustione ma di disgregazione molecolare che origina alla fine il biometanolo".
In merito al Termovalorizzatore del Picchianti ha affermato: "...il Sindaco avrà buon gioco nell'immaginare un superamento di quell'impianto in funzione dell'avvento della nuova tecnologia".

IL DEGRADO DEI GIARDINI DELLA STAZIONE CENTRALE DI LIVORNO

UN'IMMAGINE DEI GIARDINI DELLA STAZIONE CENTRALE DI LIVORNO
In questo caso le parole non servono a molto a parlano bene le immagini, o meglio il video che abbiamo girato questa mattina nei giardini della Stazione Centrale di Livorno.
Un degrado a vista d'occhio dove persone, purtroppo, dormono nei giardini che si trovano proprio davanti all'ingresso dell'edificio principale.

Ecco il video che abbiamo girato:


martedì 23 luglio 2019

LA FASE CONCLUSIVA DEI LAVORI DI PORTA A MARE

LE RESIDENZE
Il gruppo IGD ha pubblicato su YouTube un video dove vengono illustrati gli ultimi progetti del comparto di Porta a Mare.
Vengono illustrate le nuove residenze, l'albergo a 4 stelle che verrà costruito nell'area ex Lips, il Sea Pavillon con l'aditorium, il convention ed education center e le Officine Storiche con i suoi ristoranti, negozi e la palestra.

IL CONVENTION ED EDUCATION CENTER
➤ ECCO IL VIDEO:



lunedì 22 luglio 2019

LIVORNO VISTA DA I "NON LIVORNESI"

UNA VEDUTA DI LIVORNO
Interessante articolo sulla nostra Livorno pubblicato da Rolling Stone, storico periodico musicale, e firmato da Ray Banhoff.
Nell'articolo, a differenza di quelli citati ogni volta dove viene incensata la nostra città, si critica molto Livorno e calza come un abito sartoriale il detto "meglio disoccupato all'Ardenza che ingegnere a Milano".
Nell'articolo viene affermato che Livorno è chiusa, che i livornesi pensano solo al proprio orticello e che i turisti vengono visto solo come un disturbo. Niente di più vero.
Purtroppo Livorno è questa che si voglia o meno. E' una città che sembra viva d'estate (solo perché i livornesi si catapultano tutti sul lungomare) ma che la vera faccia la mostra d'inverno, ovvero quella della desolazione.
Il turismo proveniente dalle navi da crociera non viene valorizzato, cime viene riportato perfettamente nell'articolo di Rolling Stone, e tutte le amministrazioni pensano di più alle cose futili che a quelle utili che generano posti di lavoro, entrate e ricchezza.
Un pò di autocritica ogni tanto va fatta, ma non per piangerci addosso, ma bensì per darci forza e trovare una soluzione ai problemi. Uscire dai confini di Stagno e di Quercianella non farebbe male ogni tanto.

IL TITOLO SULLA RIVISTA

➤ PER LEGGERE L'ARTICOLO DI ROLLING STONE CLICCATE QUI

sabato 20 luglio 2019

IL NO DI FRATELLI D'ITALIA ALLA PROPOSTA DELL'ASSESSORE AL SOCIALE RASPANTI SUI RICHIEDENTI ASILO

In merito alla proposta dell'Assessore al sociale del Comune di Livorno Raspanti sull'iscrizione anagrafica dei richiedenti asilo arriva il no di Fratelli d'Italia tramite il capogruppo in Consiglio Comunale Andrea Romiti, ecco le parole: "Se avesse governato il centrodestra i primi atti sarebbero stati verso chi ha sempre pagato le tasse regolarmente in Italia e oggi si trova in condizione di disagio economico, invece il Partito Democratico si impegna a stravolgere il Decreto Sicurezza per incrementare il business degli immigrati e dare l'iscrizione anagrafica ai richiedenti asilo, di cui il 95% poi si scopre essere clandestini. A noi contribuenti aumenteranno i costi, perché dovremo pagare ingiustamente, rispetto a questo 95%, i costi dell'accesso ai servizi che spettano ai residenti, per esempio la presa in carico da parte degli assistenti sociali, l'accesso all'edilizia pubblica, l'iscrizione ad un centro per l'impiego. Inoltre un documento d'identità valido dato con la residenza è richiesto per sottoscrivere un contratto di lavoro, per prendere in affitto una casa o per aprire un conto corrente bancario. Tutto questo incentiva gli stranieri a venire in Italia non con le quote lavoro ma con i barconi ingrassando le mafie nazionali ed internazionali. Dietro questo buonismo, si nasconde il traffico degli esseri umani".

Ecco il titolo dell'articolo pubblicato da Livorno Press:


mercoledì 17 luglio 2019

IL CONSOLE DEGLI STATI UNITI ED I VERTICI DI CAMP DARBY IN VISITA A LIVORNO

UN MOMENTO DELLA VISITA IN COMUNE
(foto presa dalla pagina Facebook di Camp Darby)
Nella giornata di martedì 16 luglio il Console degli Stati Uniti Ben Wohlauer ed i vertici di Camp Darby hanno fatto visita a Livorno.
In città hanno incontrato il Sindaco di Livorno, il Prefetto di Livorno ed i vertici dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale.
Per Camp Darby erano presenti il comandante uscente colonnello Erik Berdy e quello entrante il colonnello Dan Vogel.

ECCO ALTRI MOMENTI DELLA VISITA A LIVORNO (foto prese sempre dalla pagina Facebook di Camp Darby):




martedì 9 luglio 2019

ECCO IL VALZER DELLE NOMINE NELLE SOCIETA' CONTROLLATE


Con il cambio della giunta inizia anche il valzer delle nomine nelle partecipate comunali, dall'Aamps alla Casalp.
Sulla stampa locale il Sindaco Luca Salvetti afferma: "Facciamo un quadro delle situazioni e degli importi dei contratti, anche perché la linea è di fare una lettura al ribasso delle spese per questi incarichi".
L'unico vertice che sembra blindato e quindi inamovibile è quello della Fondazione Teatro Goldoni. Perché? Presto detto. La vecchia amministrazione a 5 Stelle ha messo nero su bianco che se l'attuale presidente deve essere rimosso il Comune di Livorno deve pagare tutto il compenso previsto fino alla scadenza del suo mandato.
Quindi quali sono i vertici aziendali che rischiano? Sicuramente, visto le critiche mosse durante la campagna elettorale da Luca Salvetti, i vertici di Aamps non sono sicuri. Altra partecipata con i vertici a rischio è Casalp.
Da tenere d'occhio anche la questione delle farmacie comunali, FarmaLi, della Spil e di ASA.

lunedì 8 luglio 2019

LE VIGNETTE DI RIMA: IMPIANTO CHE PRODUCE BIO GAS DAI RIFIUTI! A STAGNO!!!

Hai sentito!? A Livorno arriveranno anche i rifiuti di Firenze! Siamo proprio alla frutta... no... direi al Bio-gas:


BIO-RAFFINERIA ALL'ENI DI LIVORNO MA CON I RIFIUTI DI FIRENZE


E' il paradosso dei paradossi. L'Eni ha deciso di creare una bio-raffineria all'interno della raffineria di Livorno ma che funzionerà con i rifiuti di Firenze e non quelli di Livorno.
Tutto questo perché? Come si può leggere sulla stampa locale la decisione è stata presa dal presidente della Regione Toscana Enrico Rossi che vuole evitare la costruzione dell'inceneritore di Case Passerini.
Ma perché? Perché il prossimo anno, com'è noto, ci saranno le elezioni regionali e la costruzione di un inceneritore nel fiorentino potrebbe sicuramente delle rogne.

sabato 6 luglio 2019

LA POSTA DEI LETTORI: LO STATO DEL RIO CIGNA

Riceviamo e pubblichiamo, con molto piacere, una foto del Rio Cigna che ci è stata inviata dal sig. Paolo Lenzi:


Aggiungiamo noi: veramente scandaloso che le persone vadano a scaricare propria spazzatura in un corso d'acqua. Nessuno ha imparato dall'alluvione del settembre 2017 che ha portato morti nella nostra città. I corsi d'acqua devono essere liberi altrimenti esondano. Ci vuole sicuramente più controllo.

venerdì 5 luglio 2019

BILANCIO DELL'INTERPORTO DI LIVORNO CON SEGNO POSITIVO


Il bilancio dell'Interporto di Livorno del 2018 si conclude il segno positivo. L'utile dell'infrastruttura di Guasticce è di 3 milioni e 587 mila euro contro un utile di "appena" 204 mila euro dell'anno precedente.
Il presidente Rocco Guido Nastasi afferma: "Il bilancio 2018 si è chiuso con un utile di 3 milioni e 587 milan euro dando anche quest'anno un'importante segnale sul lavoro e l'impegno di tutta la struttura che ha portato al risultato positivo che ha consentito di ripianare completamente le perdite degli anni precedenti".
Bino Fulceri, amministratore delegato, ha affermato: "Con questo piano è stato deliberato il futuro del Vespucci, nel quale nasceranno importanti infrastrutture in quest'area affermando sempre più la sua vocazione a retroporto, con particolare attenzione alle esigenze dell'autotrasporto con un'area dedicata al quadro degli importanti atti sottoscritti che prevedono la realizzazione dei collegamenti ferroviari fra il porto di Livorno ed il Vespucci con il corridoio Ten-T scandivano mediterraneo e la realizzazione di un grande polo farmaceutico".

giovedì 4 luglio 2019

DALLA REGIONE TOSCANA 3 MILIONI DI EURO PER IL RECUPERO DEGLI EX MACELLI

L'INTERNO DEGLI EX MACELLI
La Regione Toscana ed il Comune di Livorno hanno firmato un nuovo accordo per realizzare il Polo urbano per l'innovazione agli ex Macelli.
Ecco le parole dell'assessore alle attività produttive Stefano Ciuoffo: "Secondo l'accordo la Regione trasferirà al Comune di Livorno 3 milioni di euro per il recupero degli ex Macelli e la creazione del Polo urbano per l'innovazione. Gli altri due milioni di euro saranno utilizzati sempre dalla Regione per avviare specifiche agevolazioni a favore delle imprese locali o che vorranno localizzare i loro processi produttivi nella città di Livorno, da attivare mediante bandi regionali".

mercoledì 3 luglio 2019

L'ASSESSORE SIMONCINI SOLLECITA LA FIRMA SUL PIANO NAZIONALE PER LA RIQUALIFICAZIONE URBANA

LA STAZIONE CENTRALE DI LIVORNO
L'Assessore finanziamenti pubblici del Comune di Livorno Gianfrano Simoncini ha inviato una richiesta al governo centrale per la firma del Piano Nazionale per la riqualificazione delle aree urbane degradate.
Ecco le parole dell'Assessore sul sito del Comune di Livorno: "Ho inviato al Consiglio dei Ministri una richiesta riguardante il Piano Nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate. Questa amministrazione ha partecipato con il "Progetto di riqualificazione dell'area Stazione-Sorgenti", classificandosi al 60esimo posto. L'obiettivo del progetto è il superamento dell'attuale condizione di degrado. E' prevista una riqualificazione di piazza Dante. Il progetto ridisegna l'area compresa tra la stazione ferroviaria ed il complesso architettonico delle Terme del Corallo, con l'obiettivo di aumentare la pedonalità dell'are antistante la stazione. Il cuore del progetto è la grande piazza pedonale in granito e travertino integrato da un motivo grafico realizzato in Led a luce continua di colore blu, che dovrebbe essere realizzata tra l'edificio della stazione ed il giardino antistante posto al termine del viale Carducci. E' stata progettata anche una nuova soluzione infrastrutturale per la viabilità- La palazzina ex Ferrohotel, adiacente alla stazione ferroviaria, dovrebbe essere utilizzata come Help Center, con un centro di accoglienza notturna per il pernottamento di uomini e donne suddivisi in due aree distinte. Obiettivo del progetto anche la creazione di un sistema di lotta contro la marginalità. Purtroppo ad oggi il Comune non è stato chiamato a sottoscrivere la Convenzione che consentirebbe la realizzazione dei progetti. Di fatto, il tempo intercorso dalla presentazione alla candidatura ad oggi, ha determinato un sensibile aggravamento dello stato di degrado e di disagio della zona, con urgente necessità per questa Amministrazione di dare risposte in tempi brevi, sia a coloro che usufruiscono dei servizi ferroviari, sia ai residenti. La lettera da me inviata al Segretario Generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri ed al Capo Dipartimento delle pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri è finalizzata alla richiesta di assicurazione circa il mantenimento del finanziamento relativo al progetto ed ai tempo entri cui potrà essere sottoscritta la convenzione. Auspico che arrivi una risposta positiva per partire con i bandi di gara. Mi riservo, in relazione alla risposta, di richiedere un incontro con il Segretario Generale alla Presidenza del Consiglio dei Ministri".