#LivornoTimesLive: LA VITA POLITICA ED ECONOMICA DI LIVORNO IN TEMPO REALE, CLICCATE QUI | IL NOSTRO BLOG SU TWITTER: CLICCATE QUI E SEGUITECI | IL NOSTRO BLOG SU FACEBOOK: CLICCATE QUI PER VEDERE LA NOSTRA PAGINA | IL NOSTRO BLOG SU TUMBLR: CLICCATE QUI E SEGUITECI

giovedì 9 ottobre 2014

BACINO DI CARENAGGIO: ADDIO PER SEMPRE ALLE GRANDI RIPARAZIONI?

LA PAGINA DEL "TIRRENO"
LA PAGINA DE "LA NAZIONE"
Alla fine l'Autorità Portuale di Livorno ha dato il via libera all'utilizzazione del bacino di carenaggio solo per le navi medio-piccole andando così contro la richiesta del consiglio comunale di Livorno.
La concessione prevede una durata minima di 10 anni estendibili, eventualmente, ad un massimo di 2000.
Ecco i punti principali per poter partecipare al bando di gara per la gestione del bacino:

1) il concorrente dovrà presentare un piano industriale che avrà ad oggetto la riparazione delle navi di media e piccola dimensione e la costruzione ed il refitting degli yacth;
2) il piano industriale dovrà essere compatibile con le attività antropiche e residenziali contigue al compendio dei bacini, anche con riferimento alle prescrizioni urbanistiche vigenti del Comune di Livorno. L'incompatibilità ambientale sarà motivo di esclusione del concorrente dalla partecipazione alla gara;
3) chiunque partecipi alla gara dovrà comunque impegnarsi a ripristinare le funzionalità dei beni essenti in concessione;
4) le attività industriali svolte nel bene assentito in concessione non dovranno pregiudicare la futura riconversione del bacino in muratura alle attività di riparazione delle navi di grande dimensione.

In altra parole si può dire addio alle grandi riparazioni?

Nessun commento:

Posta un commento